Notizie Forex: Cosa Sono e Perché Sono Importanti

ottobre 25, 2018
|
Comments off
|

Cosa sono le notizie Forex? Se sei qui, significa che vuoi sapere qualcosa di più in merito. Iniziamo subito a dire che si tratta di notizie economiche che possono influenzare l’andamento delle principali valute. Per capirne meglio il valore, è opportuno comprendere le principali peculiarità del mercato Forex e approfondire le caratteristiche di broker come 24Option, che consentono di fare trading in maniera legale e sicura.

La guida che puoi trovare qui sotto e che abbiamo preparato per te tratta proprio questi argomenti. Come puoi vedere, è preceduta da un indice, grazie al quale potrai approfondire gli argomenti che ti interessano maggiormente.

notizie forex

Calendario economico Forex: cos’è e perché è importante

Il calendario economico Forex è uno strumento informativo di grande rilevanza, che contiene informazioni di diverso tipo relative a numerosi Paesi. Si possono trovare i numeri relativi al tasso di disoccupazione, così come informazioni sull’indice dei costi dei servizi alle imprese.

Abbiamo citato solo due punti, ma ce ne sarebbero molti altri. Non dimentichiamo infatti che l’andamento di una valuta nazionale può essere influenzato da diversi aspetti. Attorno alle valute nazionali, come ben sai, ruota il mercato Forex.

Sul suddetto mercato, il più grande al mondo, vengono scambiate le valute di tutti i Paesi. Nel mercato Forex, che essendo privo di confini e sedi fisiche è tecnicamente Over the Counter, si ragiona sempre per coppie di valute. La più famosa e tradata del mondo è la coppia EUR/US (Euro – Dollaro).

Per orientarsi in questo mercato non è possibile limitarsi alla conoscenza dell’analisi tecnica e alla confidenza con quest’ultima. Fondamentale, come già detto, è anche avere il polso sui fattori macro economici che possono influenzare l’economia di una nazione e, di conseguenza, anche la situazione della sua moneta.

Calendario economico: quali aspetti vengono considerati?

L’economia di una nazione è un ambito indubbiamente complesso. Per avere un quadro della situazione e per valutare l’impatto sulla valuta, le notizie Forex del calendario economico sono molto utili. Cosa sono riguardare? Ecco alcuni dei punti che vengono toccati con maggior frequenza.

Novità relative ai tassi di interesse

La modifica dei tassi di interesse da parte degli istituti bancari centrali dei vari Paesi è molto frequente. Tenere d’occhio i dati in merito è fondamentale. Più alti sono i tassi di interesse, maggiori risultano gli investimenti esteri e, di riflesso, cresce la richiesta di una determinata moneta, influenzando al rialzo il suo valore.

Inflazione

Quando si tengono d’occhio le notizie Forex, è naturale trovarsi davanti a news dedicate all’inflazione. Anche in questo caso parliamo di una tematica essenziale per gestire al meglio le proprie decisioni in sede di trading Forex.

Le notizie sull’inflazione sono infatti decisive dal momento che, il suddetto valore, risulta strettamente legato ai già citati tassi d’interesse. In linea di massima, un aumento dell’inflazione può essere considerato come un “antipasto” dell’aumento dei tassi di interesse. In tal caso è fondamentale citare anche la curva di Philips accelerata, che ci ricorda che, a fronte di un aumento del tasso di inflazione, ci si trova spesso davanti a una diminuzione del tasso di disoccupazione.

Apriamo un attimo una parentesi relativa a questo aspetto ricordando che, tra le notizie Forex utili per costruirsi un quadro generale sullo stato della valuta, troviamo anche i dati sulle richieste di sussidi di disoccupazione in un determinato Paese.

Inoltre, la maggiore occupazione è collegata anche all’economia. Se il tasso di crescita economica aumenta superando il tasso di crescita potenziale, i tassi di disoccupazione perdono quota in misura meno che proporzionale (legge di Okun, 1962).

PMI (Purchasing Managers Index)

Il dato in merito comprende diversi micro dati che hanno a che fare con un unico ambito: il mondo aziendale. Tra le informazioni in questione è possibile trovarne di relative ad occupazione, nuovi ordini, scorte, entità della produzione. Quando il Purchasing Managers Index supera i 50 punti, è possibile avere a che fare con l’inizio di una fase espansiva per la valuta nazionale.

Se diminuisce, invece, quasi sicuramente ci si troverà davanti a un processo di deprezzamento della suddetta moneta.

In linea di massima, è utile ricordare che più è positiva la situazione economica generale di un Paese, più è alto l’interesse degli investitori. A fornire dei dati certi e molto utile sulle condizioni economiche di un determinato Paese ci pensa il PIL, ossia il Prodotto Interno Lordo. Le notizie Forex ad esso relative sono da tenere assolutamente d’occhio se si ha intenzione di operare in maniera consapevole sul mercato delle valute.

Notizie economiche Forex: hanno tutte lo stesso impatto?

Dopo aver visto questo elenco, viene naturale chiedersi se tutte le notizie Forex elencate abbiano il medesimo impatto sul mercato delle valute. La risposta è ovviamente no. Ciascuna pesa in modo diverso. Giusto per fare un esempio citiamo il caso del PIL (Prodotto Interno Lordo). Questo valore, comunque importante per chi fa Forex, ha un peso più debole rispetto a quanto si riscontra con altri asset, come per esempio le azioni.

Lo stesso discorso si può fare parlando dei dati sulla disoccupazione. Questi ultimi hanno una relazione rilevante con il Forex, ma comunque non fortissima (si può affermare lo stesso quando si parla del loro rapporto con azioni e materie prime).

Fra le notizie economiche che impattano in maniera importante sul Forex e sulle decisioni di chi opera concretamente su questo mercato, è possibile ricordare i tassi d’interesse. In questo frangente, invece, siamo davanti a una relazione più debole con asset come le azioni.

A questo punto, è il caso di ricordare che tutto questo è fondamentale, ma che ha bisogno di essere tradotto in pratica. In che modo è possibile farlo? Iniziando a operare con i broker giusti. Uno di questi è 24Option.

Notizie trading tempo reale: l’importanza di 24Option per chi vuole sfruttarle al massimo

24Option, broker legale dotato di licenza CySEC e autorizzato a operare dalla Consob, ha una caratteristica che lo rende diverso da tutti gli altri. Di cosa stiamo parlando? Dei segnali di trading. Cosa sono? Indicazioni specifiche fornite da trader esperti, che elaborano sia notizie Forex in tempo reale, sia dati storici.

Messi a disposizione gratuitamente dalla società Trading Central, i segnali di trading di 24Option devono essere visti dai trader come delle linee guida e assolutamente non come delle indicazioni da prendere alla lettera. In questi casi, infatti, scatta una delle caratteristiche che rendono la discrezionalità umana superiore a qualsiasi robot.

Quando si fa trading, nulla è paragonabile alla sensibilità tipica dell’essere umano e alla sua capacità di ponderare trovando un equilibrio tra la paura di perdere e l’entusiasmo di guadagnare. Per questo motivo, è più che mai impensabile pensare di seguire alla lettera i segnali di trading, che vanno invece tarati sulla base della situazione specifica e di tantissimi fattori che solo il singolo trader può conoscere.

Come fare Forex su 24Option

Per sfruttare al massimo le potenzialità dei segnali di trading per il Forex, è necessario iscriversi a 24Option. Ricordiamo che questo broker permette di operare con i CFD (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati si contraddistinguono per la possibilità di operare replicando l’andamento dell’asset e senza bisogno di acquistarlo concretamente. In questo modo, ci si tutela dalla volatilità e si riesce a guadagnare anche quando l’asset perde quota. Bisogna infatti azzeccarne l’andamento scegliendo la posizione giusta tra long (acquisto) e short (vendita). Prodotti a leva indi ad alto rischio, i CFD non prevedono commissioni ma hanno lo spread come unico onere economico.

Dopo questa doverosa parentesi, vediamo come iscriversi a 24Option. La procedura di registrazione su questo broker è molto semplice. Si parte accedendo alla home del portale e, successivamente, si clicca sul record giallo “Registrati”. A questo punto, ci si trova davanti alla scelta tra conto demo e conto con denaro reale.

Il primo è un’ottima soluzione per chi è alle prime armi e ha bisogno di prendere confidenza sia con la piattaforma sia con l’asset, evitando di rischiare subito il capitale. Il conto con denaro reale, invece, comporta un rischio da questo punto di vista. 24Option offre diverse alternative interessanti a chi vuole aprire un conto con denaro reale.

Ecco quali:

  1. Conto Basic: il conto in questione è dedicato a chi sceglie di depositare una cifra compresa tra i 100 e i 2.500 euro. Tra i servizi che mette a disposizione degli utenti è possibile ricordare il conto demo con accreditati più di 10.000 euro virtuali. Con il conto Basic di 24Option, inoltre, si può accedere a una sessione di analisi di mercato giornaliera e ai servizi di un account manager dedicato.
  2. Conto Silver: chi mette in campo un deposito superiore ai 2.500 euro può usufruire del Conto Silver di 24Option. Cosa dà di preciso? I medesimi servizi del Conto Basic, con in aggiunta la spiegazione delle principali strategie di trading, una seduta formativa personalizzata e la cancellazione delle commissioni sulla gestione del conto.
  3. Conto Gold: dopo il Conto Silver ci troviamo invece davanti al Conto Gold. In questo caso, l’utente può scegliere tra privilegi esclusivi molto interessanti come il corso sulla piattaforma MetaTrader4, tra le più apprezzate al mondo, il primo prelievo mensile gratuito e l’apertura di un conto demo con accreditati, ovviamente virtualmente, più di 10.000 euro.
  4. Conti Platinum e Diamond: eccoci a parlare di due conti 24Option pensati per chi deposita più di 100.000 e 250.000 euro. Si tratta chiaramente di soluzioni di natura professionale, che consentono di accedere a privilegi molto interessanti. Tra questi, è il caso di citare le dritte sulle principali strategie di trading, la mancanza di commissioni per la gestione del conto, l’accesso a webinar e seminari. Con questi conti 24Option è inoltre possibile a strumenti di analisi di mercato giornalieri, ad approfondimenti sulla gestione del rischio e ai servizi di un account manager senior dedicato.

Come è chiaro da queste righe, il deposito minimo per fare Forex su 24Option è pari a 100 euro. Per effettuarlo, l’utente può scegliere tra:

  • Carta di credito
  • Portafoglio elettronico Skrill
  • Portafoglio elettronico Paypal

notizie forex

A prescindere dalla modalità scelta è il caso di ricordare che, essendo 24Option un broker serio, i soldi dei depositi vengono custoditi su conti diversi (segregati) rispetto a quelli principali del broker. In questo modo, è possibile avere una garanzia di tutela in caso di problemi alla piattaforma principale.

24Option dà anche la possibilità di gestire facilmente il prelievo. Un’ottima alternativa per gestirlo velocemente è senza dubbio il ricorso alla carta di credito. In questi frangenti, però, bisogna considerare una commissione e la necessità di inviare un documento d’identità e un’utenza.

Una volta scelta la modalità di deposito più adatta alle proprie esigenze e dopo aver selezionato il conto, arriva il momento di cominciare concretamente a fare Forex con 24Option.

Ricordiamo che, trattandosi di un broker serio, 24Option esplicita chiaramente il rischio che si corre utilizzandolo. Eliminarlo è impossibile. Si può solo tenere sotto controllo. In che modo è possibile farlo? Prima di tutto non esagerando con l’utilizzo del conto demo. Prima ci si abitua a fare Forex rischiando il capitale, meglio è. Dopo un paio d’ore di esercizio è quindi consigliabile passare al conto con denaro reale.

Dopo averlo aperto, è molto utile mettere in atto il Money Management. Di cosa si tratta? Di un approccio tanto semplice quanto decisivo. Il suddetto prevede la divisione del capitale in più parti, ciascuna delle quali va assegnata a una singola operazione o a un asset specifico. In questo modo ed evitando di puntare più del 5% ogni volta, si riesce a diversificare al meglio il portafoglio e a “soffrire” meno per via delle perdite.

Altri broker

24Option è un’ottima soluzione per chi vuole sfruttare al massimo le notizie Forex. Da non trascurare è però la presenza di altri broker. Tra questi è possibile ricordare Trade.com, che consente di operare con l’ottima piattaforma WebTrader (una piattaforma che è possibile utilizzare direttamente sul proprio browser web, senza installare nulla), e IqOption, grazie al quale si può iniziare a fare trading con un deposito minimo di soli 10 euro.

Conclusioni

Le notizie Forex sono informazioni fruibili praticamente in tempo reale o a stretto giro, grazie alle quali è possibile farsi un’idea più chiara sulla situazione economica di un determinato Paese, con l’obiettivo di gestire al meglio le decisioni sulla sua moneta in sede di trading online.

Estremamente utili, vanno comunque tarate sulla base della situazione specifica e associate all’utilità degli strumenti di analisi tecnica e dei segnali di trading di broker come 24Option. Rimane in ogni caso fondamentale gestire al meglio il rischio, motivo per cui, prima di iniziare concretamente, è opportuno ricorrere al conto demo, strumento gratuito e illimitato che permette di affinare la propria abilità nel Forex e di affrontare al meglio i mercati, trovando il giusto equilibrio tra notizie Forex, oscillatori, indicatori e tensione psicologica.

 

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento