Come Funziona la Piattaforma di Trading Online di Widiba?

Aprile 2, 2019
|
Comments off
|

Widiba è una banca basata totalmente sul web, che offre all’utenza diversi servizi innnovativi. Tra questi, è possibile annoverare la piattaforma di trading online. Negli ultimi mesi, ci sono arrivate tantissime richieste in merito. Abbiamo quindi deciso di scrivere la guida che puoi leggere nelle prossime righe. Cosa troverai leggendola? Innanzitutto informazioni sulla piattaforma di trading di questa banca. La approfondiremo nel dettaglio in maniera chiara e semplice, senza tralasciare le peculiarità di broker come 24Option, eToro e Plus500, ottime alternative a Widiba.

Detto questo, non ci resta che invitarti a leggere. Ah, come vedi, qui sotto è presente anche un indice, grazie al quale potrai scegliere e approfondire gli argomenti che più ti interessano.

widiba

La piattaforma di trading online di Widiba è sicura?

La risposta a questa domanda è affermativa. La piattaforma è assolutamente sicura! Non potrebbe essere altrimenti, dal momento che alla base c’è un gruppo bancario che ha vinto diversi premi, come per esempio quello per la miglior rete di consulenti finanziari. Widiba, inoltre, ha vinto premi per l’innovazione finanziaria. La banca è quindi assolutamente sicura. Non dimentichiamo infatti che si tratta di una realtà controllata a livello internazionale oltre che in Italia. Alla luce di questo aspetto si può stare tranquilli per quanto riguarda la sicurezza del broker.

Quando si comincia a fare trading online bisogna però fare un passo in più e considerare anche la convenienza di una determinata piattaforma. Per approfondire tale aspetto in merito a Widiba abbiamo deciso di preparare questa guida che, come già detto, analizzerà gli aspetti positivi e quelli negativi della piattaforma.

Come funziona il trading con Widiba?

Widiba è una banca che ha scelto di puntare sul web, mettendo a disposizione dell’utenza un conto corrente a basso costo e una piattaforma che permette di accedere anche a servizi di trading online. Per aprire il conto corrente è necessario seguire una procedura che si articola totalmente online. Non c’è bisogno di compilare alcun tipo di modulo. La banca, infatti, richiede una web cam per il riconoscimento dell’utente che sta per aprire il conto. In circa dieci minuti, è possibile chiudere tutte le operazioni.

Degna di nota è anche la funzionalità My Money, strumento che consente, una volta arrivati a fine mese, di capire dove si è speso di più. Come già detto, tra le soluzioni che Widiba mette a disposizione dell’utenza c’è anche la piattaforma di trading online. In questo caso è doveroso citare un tasto dolente non indifferente, ossia i costi.

A quelli del conto corrente (non altissimi dato che si parla di 20 euro all’anno dopo il secondo anno, ma comunque da versare) si aggiungono infatti le commissioni da pagare sulle commissioni di trading online. La presenza degli oneri di commissione rende il broker di Widiba decisamente meno vantaggioso rispetto a piattaforme come Plus500 (clicca qui per visitare il sito), broker che permette di fare trading in maniera assolutamente gratuita. Widiba, invece, applica commissioni comprese tra i 5 e i 25 euro, non proprio spiccioli, come si suol dire.

Giusto per capirne l’impatto, ricordiamo che in un singolo giorno un trader può arrivare a fare fino a 10 operazioni al giorno. Con l’applicazione delle commissioni minime  – e ripetiamo minime – arriverebbe a spendere 50 euro a singola giornata. Facendo i calcoli su base settimanale, si arriverebbe a 300 euro e a più di 1000 al mese. Uno stipendio speso per fare trading, senza neppure la sicurezza di chiudere in positivo tutte le operazioni.
Ne vale la pena? Assolutamente no! Intendiamoci, c’è chi può permettersi questa cifra, ma viene da chiedersi perché spenderla se si può evitare di farlo. Riuscirci è possibile grazie ad alternative come il broker Plus500 (apri qui il conto), piattaforma online dal 2008 che consente di fare trading senza commissioni.

widiba

Inoltre, la piattaforma è estremamente immediata e adatta anche ai principianti. Non potrebbe essere altrimenti dato che è stata sviluppata da professionisti esperti, che conoscono il trading online da diversi anni e che praticamente l’hanno visto nascere da zero. Come già detto, per investire tramite questo broker non si paga nulla. Per iniziare a negoziare è sufficiente effettuare un deposito di almeno 100 euro, cifra oggettivamente molto accessibile. Ricordiamo che il deposito non è un pagamento, ma denaro di proprietà dell’utente che può essere utilizzato liberamente sui numerosi mercati che il broker in questione mette a disposizione.

Clicca qui per registrarti ora su Plus500 e per cominciare a fare trading gratis

Si può fare trading sulle criptovalute con la piattaforma di Widiba?

Una mancanza notevole che abbiamo notato analizzando le caratteristiche della piattaforma di Widiba riguarda le criptovalute. Asset popolarissimi – il caso di Bitcoin è esemplare – non sono presenti sul broker di trading online di Widiba. Questo aspetto porta molti trader a preferire altre piattaforme, come per esempio 24Option. In questo caso, si ha a che fare non solo con un broker che consente di investire sulle criptovalute senza problemi, ma anche con una piattaforma priva di commissioni. Inoltre, 24Option mette a disposizione tantissimi strumenti interessanti, come per esempio l’ebook gratuito dedicato a chi vuole formarsi anche da zero.

Di risorse dedicate al trading online ne esistono numerose. Non tutte sono però della medesima qualità. Si parla quasi sempe di teoria e molto poco di pratica, il vero succo da considerare quando si vuole fare  trading online in maniera efficace. Oltre a ciò, molti dei corsi di trading disponibili online richiedono cifre altissime, nell’ordine delle migliaia di euro (alcuni arrivano anche a 10.000 euro). Tantissimi soldi per non insegnare nulla. Come già detto, l’alternativa esiste ed è legata al corso di 24Option, un ebook snello, che non si perde in paroloni tecnicamente incomprensibili e, dulcis in fundo, gratuito. Sì, hai capito perfettamente: con 24Option è possibile usufruire di un corso di trading gratuito che, come dimostrato dalle numerose recensioni positive, funziona davvero.

Di positivo c’è anche la possibilità di scaricarlo senza bisogno di essere iscritti al broker. Basta infatti inserire una mail valida e il gioco è fatto! Se vuoi provare subito, non devi fare altro che cliccare qui.

La mancanza di commissioni, la possibilità di fare trading con le criptovalute e il corso gratuito non sono gli unici aspetti positivi di 24Option. Questo broker è infatti famoso anche per i segnali di trading, consigli di investimento forniti da trader di fama internazionale. Stiamo parlando di un servizio di grandissimo valore. Non a caso, tantissimi portali mettono a disposizione i segnali di trading a fronte del pagamento di un abbonamento o di una cifra una tantum. 24Option si differenzia in quanto li mette a disposizione gratuitamente.widiba

Se vuoi provarli, clicca qui

Da citare è anche il valore del conto demo, strumento che consente di esercitarsi senza rischiare subito il capitale e sì, anche di sbagliare. Tanto si opera con denaro virtuale. Quando ci si sente pronti per fare il salto di qualità, è possibile aprire il conto con denaro reale. Per attivarlo, è necessario effettuare un deposito di soli 250 euro, cifra che può essere versata tramite carta di credito, Paypal e Skrill.

Clicca qui per registrarti subito sul sito ufficiale del broker

Ah, ricordiamo che anche Plus500 permette di investire sulle criptovalute e, nello specifico, di puntare su valute digitali come Bitcoin, IOTA, Monero.

Altre alternative a Widiba

24Option e Plus500 non sono le uniche alternative alla piattaforma di trading di Widiba. Chi vuole operare risparmiando soldi e puntando – sia al rialzo sia al ribasso – su asset come le criptovalute, può infatti considerare anche eToro. Questo broker soddisfa tutti i criteri di sicurezza internazionale, è gratuito (non prevede l’applicazione di commissioi), ma ha soprattutto un’altra caratteristica. Permette infatti di replicare automaticamente quanto fatto da investitori che hanno ottenuto risultati. Il meccanismo appena descritto è noto come Copy Trading ed è brevettato.

widiba

Molti si chiedono se eToro sia davvero una piattaforma sicura e se ci sia qualcosa sotto alla possibilità di replicare le strategie dei trader migliori. Vogliamo tranquillizzarti perché non c’è assolutamente nulla di oscuro e macchinoso! I trader migliori iscritti a eToro (detti guru) condividono le proprie strategie perché più persone li seguono, più vengono pagati. Per mettere in comune il loro approccio ai mercati con il resto della community, utilizzano bacheche molto simili a quelle di social network come Facebook (in questo caso si parla di Social Trading).

eToro, esattamente come gli altri broker che abbiamo descritto, consente di esercitarsi con un conto demo. Grazie ad esso, è possibile accedere alle informazioni sui guru trader, che possono essere selezionati tenendo conto di criteri come il profilo di rischio, il Paese di residenza, il numero di copiatori. Il conto demo di eToro, broker considerato tra le migliori alternative alla piattaforma di Widiba, è gratuito e illimitato. Se si vuole imparare davvero a fare trading è però bene non abusarne. Dopo qualche ora è infatti utile passare a quello con denaro reale. In questo caso, per aprirlo è sufficiente un deposito di 200 euro.

Clicca qui per effettuarlo e iniziare subito a copiare i trader più abili

Tutti i broker che abbiamo descritto consentono di investire utilizzando i CFD (Contracts for Difference), strumenti derivati grazie ai quali è possibile replicare l’andamento dell’asset senza bisogno di procedere all’acquisto concreto. Grazie a questo aspetto, si riesce innanzitutto a tutelarsi dalla volatilità. Acquistando azioni  o criptovalute, giusto per citare due tra i tanti a asset disponibili, in caso di perdita di quota si rischia di andare incontro a problemi economici notevoli.

I CFD consentono inoltre di guadagnare pure in caso di perdita di quota dell’asset. Quello che conta è che l’utente ne azzecchi l’andamento. Se pensa che il valore possa aumentare, deve aprire la posizione long (acquisto). In caso contrario, deve invece considerare l’apertura della posizione short (vendita allo scoperto). I CFD sono come vedi molto semplici da utilizzare.
Fondamentale è ricordare però il rischio della leva finanziaria, moltiplicatore che consente di esporsi sul mercato con una somma più alta rispetto a quella del deposito iniziale. Questo permette di amplificare i guadagni ma fa lo stesso con le perdite, motivo per cui è importante familiarizzare con lo strumento dello Stop Loss, che indica al broker il momento esatto per arrestare le perdite (possiamo trovarlo sia su 24Option, sia su eToro, sia su Plus500).

Un altro consiglio per tenere sotto controllo il rischio del trading riguarda il ricorso alla tattica del Money Management, che prevede la divisione del capitale in più parti e la scelta di destinare il 5% a ogni singola operazione/a uno specifico asset. In questo modo, è possibile diversificare al meglio il rischio.

Conclusioni

Il trading online è sempre più popolare. Ammettiamolo: a chi non piace la possibilità di guadagnare qualche soldo in più grazie agli investimenti su valute digitali e altri asset! Per venire incontro a questo cambiamento, diverse banche hanno dato modo agli utenti di accedere a una piattaforma di trading online legata all’istituto. In questo novero è possibile ricordare Widiba, ma anche banche come Fineco.
In tutti i casi si parla di soluzioni assolutamente legali, altrimenti non potrebbero essere online. Niente a che vedere con broker truffa come Bitcoin Code, sistemi fatti ad hoc per attirare utenti ingenui e spillare loro soldi. Le piattaforme di trading di banche come Widiba sono infatti legali e specificano chiaramente non solo le opportunità, ma anche i rischi del trading online.

Hanno però diversi contro, come per esempio le commissioni e l’assenza di criptovalute tra gli strumenti finanziari. Attenzione: non stiamo dicendo che questo le renda negative o pericolose. Sono solo diverse rispetto a Plus500, 24Option ed eToro, broker che consentono di operare senza il pagamento di commissioni e scegliendo, tra i vari asset disponibili, anche le criptovalute. Inoltre, come hai potuto vedere da questa guida, offrono ottime alternative anche a chi parte da zero con il trading online.

Cosa pensi dei nostri consigli? Ti abbiamo aiutato a chiarire le idee in merito alle caratteristiche della piattaforma di trading di Widiba? Speriamo di sì! Ora che hai letto tutta la guida, ti chiediamo un piccolo favore, ossia quello di condividerla con i tuoi contatti su Facebook e altri social. Permetterai così ad altri utenti interessati al tema di scoprire informazioni preziose sul broker di una delle banche più famose e su piattaforme come 24Option, eToro e Plus500, ottime soluzioni per chi vuole investire gratis e senza incorrere in truffe.

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento