Quanto guadagna un trader [Realmente]

quanto guadagna un trader
Maggio 30, 2019
|
Comments off
|

Quando guadagna un trader? Le pagine web sono invase da messaggi pubblicitari di ogni genere e tipo. Mentre leggiamo una ricetta, guardiamo le previsioni meteo, consultiamo un quotidiano online, cerchiamo un televisore su un sito di commercio elettronico. Perfino quando entriamo nel nostro profilo bancario. Tra le pubblicità più diffuse vi sono quelle legate al trading e alla figura del trader intesa come un vero e proprio lavoro dal quale trarre guadagni stabili e sufficienti a vivere bene.

Trading online: la verità sui guadagni

Molto spesso queste pubblicità presentano il trading online come un modo per fare soldi facili senza fare nulla, senza impegno e senza particolari conoscenze. Insomma, secondo queste pubblicità il trader fa una vita da sogno e diventa ricco automaticamente mentre passa il tempo tra un viaggio e l’altro.

Dall’altro lato c’è chi pensa che il trading online sia una truffa e che sia praticamente impossibile ottenere profitti, anzi si perde tutto il capitale iniziale. Ci sono forum interi pieni di persone che si lamentano di essere stati truffati con il trading online. Altre che scrivono solo per sentito dire.

La verità è che le due opinioni sul trading online non solo sono sbagliate entrambe ma sono anche strettamente collegate. Sono proprio i truffatori che diffondono di solito l’idea che il trading online è un modo per fare soldi facili. Chi cade nella loro trappola perde tutto velocemente e si convince, appunto, che il trading è una truffa.

La realtà è ben diversa: il trading online è un investimento speculativo ad alto rendimento. Guadagnare con il trading è possibile, molti ci riescono, ma non si può pensare al trading come un gioco o come una macchina che stampa soldi.

La risposta che possiamo dare alla domanda “quanto guadagna un trader? “è dipende. Uno degli uomini più ricchi del mondo, Warren Buffett, ha accumulato una fortuna immensa (e ha pure regalato decine di miliardi di dollari in beneficenza) con la sua strategia di trading azionario, peraltro nemmeno difficile anche se lenta.

Molti trader principianti riescono a ottenere un discreto profitto mensile anche partendo da zero e con un capitale molto piccolo: uno dei vantaggi del trading online è che si può partire da piccole somme.

E’ evidente, però, che un principiante non potrà mai diventare ricco in 7 giorni con il trading online (chi lo afferma è un truffatore). Per ottenere i migliori risultati ci vuole impegno, determinazione, tempo, studio e, soprattutto, bisogna utilizzare i migliori strumenti.

Migliori piattaforme di trading online

  • Piattaforma: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Semplice ed intuitivo
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi di trading gratis
    • Indicatori e segnali gratis
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: Plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Piattaforma professionale
    • Demo gratis
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: Iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Demo Gratuita Illimitata
    • Deposito minimo basso
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

La tabella qui sopra contiene alcune delle migliori piattaforme di trading online. E’ fondamentale operare con la piattaforma giusta: spesso proprio questa scelta fa la differenza tra guadagnare e perdere soldi. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di pubblicare le recensioni sintetiche di alcune delle migliori piattaforme di trading online.

Abbiamo scelto esclusivamente piattaforme sicure (niente truffe, quindi), affidabili e senza commissioni. Abbiamo privilegiato le piattaforme più semplici da utilizzare, le più adatte ai principianti.

24option

24option è una delle scelte preferite dai trader principianti. E’ molto facile da utilizzare non solo perché l’interfaccia è intuitiva ma anche perché tutti gli iscritti hanno a disposizione l’assistenza telefonica continua di un vero esperto di trading. Grazie ai consigli dell’esperto tutti possono cominciare senza errori.

Inoltre, 24option offre gratuitamente a tutti gli iscritti uno dei migliori ebook di trading disponibili sul mercato. Questo ebook è gratis (molte guide al trading sono a pagamento e costano anche tanto), facile da leggere ed è tutto orientato alla pratica, spiega cioè con parole semplici come il trader può guadagnare. Puoi scaricare l'ebook cliccando qui.

I vantaggi di 24option non finiscono certo qui. Giusto per citarne un altro, è possibile operare in modalità demo in modo illimitato e senza vincoli. Grazie alla modalità demo, il trader può provare a guadagnare con denaro virtuale. Il bello è che, in questo modo, il trader può sperimentare tecniche e strategie di trading senza rischiare nulla perché i soldi guadagni o persi sono virtuali.

Puoi iscriverti gratis a 24option cliccando qui.

eToro

eToro è l’altra grande opzione per i trader che vogliono cominciare a fare sul serio e vogliono evitare dolorosi errori. Il grande vantaggio di eToro, oltre alla sua grande semplicità, è la possibilità di copiare in modo completamente automatico quello che fanno i grandi trader, quelli che guadagnano di più.

Il funzionamento di eToro è piuttosto semplice da capire: il sistema brevettato Copytrader garantisce la possibilità di cercare i migliori trader. E’ possibile visualizzare sia i profitti generati che il livello di rischio associato a ciascun trader. Grazie a questi parametri è possibile fare una scelta ponderata. Basta poi un semplice click per cominciare a replicare tutte le operazioni future del trader selezionato.

I principianti, quindi, hanno la possibilità di imparare osservando quello che fanno i trader che guadagnano sul serio e possono ottenere, da subito, i migliori risultati possibili.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

Iq Option

Iq Option è una soluzione ideale per molti trader principianti: oltre a essere semplice da utilizzare, offre la possibilità di iniziare con un capitale bassissimo. Mentre le altre piattaforme richiedono un capitale che si aggira intorno ai 250 euro, Iq Option consente di cominciare a fare trading online con appena 10 euro.

Iq Option offre anche un ottimo conto demo, illimitato e senza vincoli. Tutti gli iscritti hanno accesso ad un’area formativa ricchissima di video corsi che spiegano tutto: un aspirante trader può partire dalle basi per arrivare alle strategie più complesse.

Puoi iscriverti gratis a Iq Option cliccando qui.

Trader: chi è, cosa fa, come guadagna

Oltre a chiederci quanto guadagna un trader, sarebbe opportuno analizzare questa figura professionale per capire cosa fa e come ottiene i suoi profitti.

Trader è un termine inglese. E’ colui che scambia. Il trader opera in ambito finanziario. Compra e vende dei beni attraverso un accesso telematico, senza possedere i beni oggetto di scambio. Un trader può ad esempio comprare azioni Amazon o può acquistare yen e vendere sterline o investire in metalli preziosi o altri beni.

Il trader non tratta materialmente il bene oggetto della negoziazione, che per lui è trasparente. Ciò favorisce l’operatività dell’investitore. Il trader investe sui mercati, acquistando e vendendo beni e/o strumenti finanziari.

La maggior parte dei trader di successo utilizza un particolare strumento finanziario, chiamato CFD (abbreviazione di contratti per differenza).

Il CFD è un contratto finanziario che assume sempre il valore di un altro titolo, chiamato sottostante. Ad esempio, il CFD sulle azioni Amazon ha sempre il prezzo di un’azione Amazon.

I vantaggi di utilizzare i CFD sono tanti ma il principale sta nel fatto che è possibile guadagnare sia quando il valore del titolo aumenta sia quando diminuisce.

Con i CFD, infatti, è possibile comprare azioni Amazon (o qualunque altro titolo, con i CFD si può anche investire nel forex, sulle criptovalute o in materie prime per fare qualche esempio) per ottenere un guadagno in caso di aumento del valore oppure è possibile vendere allo scoperto per ottenere un profitto in caso di diminuzione del valore. La vendita allo scoperto è un’operazione puramente speculativa che simula la vendita di un bene che non si possiede.

I vantaggi dei CFD sono anche altri: non ci sono commissioni da pagare e sono facili da capire e da utilizzare.

Il lavoro del trader

Il trader opera per via telematica e deve pertanto disporre di dispositivi abilitati alla connesione internet e del relativo collegamento alla rete. Può operare anche in mobilità. Non necessita di avere un titolo di laurea o un’abilitazione per svolgere la professione di trader. Qualsiasi persona, dalla casalinga al manager, può fare trading, ovviamente farlo in modo profittevole è un altro paio di maniche.

Per iniziare ad operare si deve individuare il broker, registrarsi e depositare il proprio investimento iniziale. Il broker è un intermediario, un operatore finanziario che prende gli ordini e li immette sul mercato. Si può iniziare ad investire anche con soli 10 €. Il tutto varia in base alla propria disponibilità finanziaria e la personale attitidine al rischio.

Trading: operare con denaro virtuale

Si può imparare ad operare aprendo in conto di trading demo in modo gratuito. Con i soldi virtuali si possono simulare le strategie senza rimettere alcuna somma e quindi non rischiando inizialmente di tasca propria. Appena pronto, il trader può utilizzare soldi veri per fare trading. Bisogna muoversi senza fretta. Valutare attentamente le operazioni. Agire con rigore, costanza e disciplina.

Grazie alla Leva Finanziaria è possibile investire anche con un capitale di soli 100 €. I guadagni e le eventuali perdite sono proporzionali al capitale investito.

Il trading è un’attività che rende indipendenti anche sul fronte della gestione della propria agenda quotidiana. Sarà il singolo investitore a scegliere quando, dove e come operare.

Guadagni del trader

Un valido trader può avere un buon margine annuo sul capitale investito. Ma anche di più se si è particolarmente bravo e anche fortunato. Non va sottovalutato il fatto che si può anche perdere il capitale investito. Per scongiurare che ciò accada ci sono sistemi per calcolare e contenere le perdite. Attraverso lo Stop Loss si possono ad esempio rischiare 100 € e decidere di non perdere oltre questa somma. Il rischio in questo caso è “calcolato”.

Per ottenere dei guadagni il trader deve mettere in atto delle valide strategie, avere chiari in mente gli obiettivi a medio e lungo termine. Lo scopo del trading online è di vendere un bene ad un prezzo superiore rispetto a quello di acquisto. Il guadagno con il trading è frutto di un impegno continuo, del corretto utilizzo degli strumenti e delle piattaforme online e della conoscenza dei fondamentali dei mercati finanziari.

È possibile guadagnare con il trading

I guadagni conseguiti speculando sui mercati, arrivano ma non bisogna avere fretta. Un valido trader può anche guadagnare fino a 5 mila euro su base mensile ma solo con disciplina e costanza. Il trading online non è una lotteria o una lampada magica. E’ un vero e proprio lavoro. Un trader professionista guadagna e anche bene. Deve saper fare la mossa giusta al momento appropriato.

Perché i trader non guadagnano

Ma perché ci sono trader che non guadagnano? Il caso più tipico è quello dei trader che si fanno truffare e quindi perdono tutto il loro denaro, altro che guadagnare. Un esempio? Chi si è fatto convincere a entrare in Bitcoin Evolution ha perso tutto il capitale investito perché evidentemente si tratta di una truffa.

Chi invece ha investito in Bitcoin con piattaforme serie e affidabili come 24option ha sicuramente avuto la possibilità di ottenere risultati positivi.

Un altro motivo per cui si perdono soldi con il trading online (o non si guadagna) è la mancanza di preparazione. Alcuni principianti non sanno nemmeno bene come funziona il trading. Altri ignorano completamente la possibilità di speculare al ribasso e quindi perdono una buona metà delle occasioni di profitto (e poi questi trader si lamentano che non guadagnano).

La soluzione giusta per risolvere questo tipo di problemi è studiare prima di cominciare a fare trading online. Una buona guida come quella offerta gratis da 24option può essere veramente preziosa per chi vuole davvero cogliere tutte le opportunità che il trading offre.

Infine, ci sono trader principianti che non riescono proprio a guadagnare perché pagano commissioni. Pagare commissioni è un errore gravissimo, che può costare davvero caro e può impedire letteralmente di guadagnare.

Per capire il problema, facciamo un esempio pratico. Chi opera con una piattaforma che applica commissioni, come Fineco, è tenuto a pagare 7 euro per ogni operazione che fa (esempio reale). Chi inizia con un capitale di 250 euro, quindi, vede completamente bruciato il suo capitale in poco più di 30 operazioni. Quindi evitare le commissioni è fondamentale, soprattutto se si vogliono rischiare solo piccole somme.

Diventare trader

Preparazione. Attitudine ad interpretare le tendenze e capacità di analizzare i mercati. L’investitore vincente è in grado di conseguire il massimo profitto dalle diverse opportunità derivate dagli eventi economici. Il trader diventa tale quando conosce a fondo il funzionamento dei mercati finanziari e della Borsa. Deve essere dotato di self control. Della capacità di anticipare i segnali sui mercati. I trader che si avvicinano per la prima volta al trading online possono scegliere delle piattaforme demo rese disponibili dai broker per apprendere le basi senza rischiare soldi veri.

Il guadagno di un trader Forex

Il valore dei profitti del trader Forex dipende innanzitutto dal capitale investito. Se si investono 200 euro non è immaginabile aspirare a guadagnarne 7 mila euro in breve tempo. Nemmeno sperando nel classico colpo di fortuna.

Il guadagno va conseguito nel tempo e investendo in modo graduale. Tenendo conto che investire significa rischiare e si può anche perdere le somme investite. Non bisogna scoraggiarsi alla prima difficoltà e neanche esaltarsi in caso di un trade molto redditizio. Bisogna saper gestire le proprie emozioni.

Proteggere il proprio capitale

Per non dilapidare il capitale bisogna “gestire” i rischi legati ad ogni transazione in modo che non oltrepassino una percentuale prestabilita. Per ogni trade non si dovrebbe mai sforare il 2% del saldo del proprio account. Per conseguire alti profitti, un trader esperto, dovrebbe disporre di capitali elevati. Il concetto da tenere ben presente è che è impossibile diventare ricchi in poco tempo.

Un’altra tecnica per proteggere il capitale è rappresentata dagli stop loss: uno stop loss è l’indicazione precisa, fatta dal trader alla piattaforma di trading, sulle perdite massime che è disposto a subire sulla singola operazione.

Grazie allo stop loss il trader può decidere quanto è disposto a perdere nel caso in cui le cose dovessero andare nel peggiore dei modi possibili. La piattaforma di trading (se è una di quelle che funzionano seriamente come quelle che abbiamo recensito) chiude la posizione automaticamente al raggiungimento dello stop loss.

Molti trader principianti non sanno nemmeno che esistono gli stop loss oppure dimenticano di impostarli. In questo caso trasformano banali errori in veri e propri bagni di sangue. I trader esperti (quelli che guadagnano davvero) impostano sempre gli stop loss e quando commettono errori (perché tutti commettono errori quando fanno trading online) le conseguenze non sono affatto gravi e possono essere semplicemente ignorate.

Conclusioni

Il trader ha la possibilità di ottenere guadagni reali e spesso elevati con il trading online. Tutto dipende dal livello di preparazione iniziale e dalle piattaforme utilizzate. Solo utilizzando piattaforme di trading serie e sicure è possibile raggiungere risultati concreti.

Molti trader principianti si lamentano di non riuscire a guadagnare. I problemi principali sono le truffe, la mancanza di preparazione e il pagamento di commissioni di trading.

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento