Unipol

agosto 23, 2016
|
Comments off
|

Le azioni Unipol (Clicca qui per grafico e quotazioni) fanno riferimento al Gruppo Finanziario Unipol S.p.A. che dal 1963 è operante nel settore dei servizi finanziari,  con una prestigiosa specializzazione nel settore assicurativo (tramite le società UnipolSai, Linear e Unisalute), nel settore bancario, bancario-assicurativo (tramite Unipol Banca, Banca Sai, Banco Popolare, Banca Popolare di Sondrio, Banca Popolare dell’Emilia Romagna e Banca Intermobiliare), nel settore del merchant banking e del risparmio gestito (tramite Unipol Banca, Banca Sai e Unipol SGR). Da notare che il socio di maggioranza della Unipol è la Finsoe S.p.A., una società finanziaria controllata da varie imprese facenti parte del movimento cooperativo aderenti a Legacoop.  Le azioni Unipol sono quotate sull’indice FTSE MIB di Borsa Italiana.

In questa pagina presentiamo una panoramica su questo titolo azionario, evidenziando i fattori da tenere in alta considerazione nel caso si intenda pianificare un investimento a lungo termine, oppure fare trading online su azioni Unipol con i CFD azionari.

logo Unipol Gruppo Finanziario S.p.A.

Info principali

  • Nome: Unipol Gruppo Finanziario S.p.A.
  • Codice: UNI
  • Sede legale: Bologna
  • Persone chiave: Carlo Cimbri (AD)

Altro

Per fare trading su azioni Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. è possibile scaricare la piattaforma gratuita Plus500 e aprire un conto demo senza deposito Inizia

Grafico delle azioni Unipol Gruppo Finanziario S.p.A.

Andamento storico delle azioni Unipol Gruppo Finanziario S.p.A.

Previsioni Azioni Unipol Gruppo Finanziario S.p.A.

Chi sta valutando un investimento e desidera studiare delle previsioni su Unipol deve tenere conto del complesso insieme di servizi offerto dal Gruppo. Occorre considerare il peso che tutte le società precedentemente menzionate hanno nel risultato complessivo del Gruppo,  il cui bilancio è quindi fortemente variegato in tipologie di settori in cui opera e in servizi offerti.

Ad esempio, esaminando l’aspetto del settore assicurativo, uno studio effettuato al fine di ottenere delle previsioni deve necessariamente considerare le variabili che possono influire concretamente su questo specifico settore. Tra le varie, spiccano le variabili macroeconomiche e quelle che fanno riferimento alle normative vigenti nel settore (ad esempio, riguardanti le imposte o i tassi). Prima di intraprendere la strada dell’investimento sarà perciò opportuno accertarsi su eventuali nuove regolamentazioni che potrebbero influire sul bilancio e quindi sul titolo. In tal caso andrebbero esaminate al fine di prevederne i possibili risvolti sulla resa del settore.

Passando al settore bancario, il tipo di studio e gli elementi da valutare sono praticamente gli stessi che per il settore bancario, anche se non esattamente gli stessi. Infatti, per il settore bancario occorre considerare le variabili macroeconomiche che fanno riferimento all’economia nazionale così come quella della UE, oltre alle normative sempre più stringenti riguardanti gli standard da rispettare. Facciamo riferimento ad esempio alla Bad Bank, con la quale si crea un sistema di  compensazioni a favore del mantenimento degli standard da parte di altri istituti bancari in difficoltà. Questa normativa può toccare in negativo il bilancio netto immediato del gruppo, qualora elargisca aiuti verso altri istituti in difficoltà. Prima di effettuare un investimento sarà meglio accertarsi della situazione generale di salute delle banche del Gruppo Unipol, oltre a esaminare il sistema bancario italiano e ad eventuali correzioni che potrebbero pesare sugli altri istituti più efficienti.

Per investire su azioni Unipol con un approccio a lungo termine, si devono tenere in primaria considerazione gli elementi appena evidenziati. A questi si dovranno aggiungere altri elementi interni e quindi dipendenti dall’azienda. Tali elementi includono i risultati di bilancio, le relazioni degli analisti interni ed esterni all’azienda, le prospettive per il futuro, le nuove acquisizioni, grandi eventi societari positivi o negativi.

Per fare trading online su titoli Unipol con approccio a breve termine, invece, oltre che ad avere una conoscenza complessiva del Gruppo Unipol, occorrerà seguire tutti gli aggiornamenti riguardanti il Gruppo stesso, al fine di negoziare al rialzo o al ribasso in conseguenza a particolari eventi che possono influire direttamente o indirettamente. Tali eventi possono essere prevedibili, come per la pubblicazione dei bilanci o dei rendiconti, così come non prevedibili, ad esempio determinati accadimenti che possono riguardare questa azienda in particolare, il suo settore, l’economia internazionale oppure il mercato azionario di appartenenza.

Quotazioni Azioni Unipol Gruppo Finanziario S.p.A.

Uno studio delle quotazioni Unipol ci consente di vedere un rialzo costante fino al marzo del 2014, mese in cui si sono attestate ad una quota di 5,68€. A partire da quel momento le quotazioni Unipol hanno mostrato un processo di normalizzazione, durato fino alla fine del 2015. Successivamente, nel 2016, le azioni Unipol hanno subito un forte ribasso, dovuto a molteplici cause, tra cui l’introduzione della bad bank. Sebbene si tratti di un calo da contestualizzare ad un contesto politico e temporale ben preciso, tale considerazione vale esclusivamente come esempio di studio da applicare, nel caso ce ne sarà il bisogno, a situazioni simili.

Azioni Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. dividendi

I dividendi Unipol, nei primi anni successivi alla nascita di UnipolSai (sebbene non sia da confondere con il Gruppo Unipol, di cui fa parte), si sono attestati mediamente ad una quota superiore ai 15 centesimi per azione ordinaria. Si tratta di un elemento che ripone sicuramente a favore di un investimento su questo titolo, considerando che altre realtà degli stessi settori hanno più difficoltà nel pagamento dei dividendi.

Va evidenziato che anche i CFD Unipol consentono di ottenere premi sui dividendi. Infatti, il broker online ovvero il fornitore di CFD eroga degli accrediti sul conto disponibile nel caso si mantenga una posizione di acquisto al momento dello stacco del dividendo. Da notare con attenzione che il premio potrà essere anche negativo, nel caso in cui al momento dello stacco si mantengano posizioni di vendita (ovvero al ribasso). L’importo del premio, in entrambi i casi, sarà in ogni caso rapportato alla leva finanziaria applicata al momento dell’apertura della posizione, che ad esempio per la piattaforma Plus500 è pari a 1:20 per tutti i titoli azionari.

Investire in Azioni Unipol Gruppo Finanziario S.p.A.

Tra le principali buone ragioni per valutare con interesse l’opzione di investire in azioni Unipol troviamo la sua posizione di leader nel panorama settoriale europeo e italiano. Considerando la sua storia e il grande dinamismo dimostrato nelle fusioni e acquisizioni in questo settore, Unipol non sorprenderebbe se attuasse ulteriori forti cambiamenti nell’assetto societario anche in futuro. Allo stesso modo valgono le possibili espansioni in termini di presenza sul territorio (italiano e non). A pochi anni dalla sua nascita è difficile esprimere giudizi, ma l’esperienza che si porta dietro questo gruppo per via delle sue componenti ha più di un secolo, perciò sebbene non sia un titolo facile da prevedere, può offrire risultati in un portafoglio diversificato se inserito in un momento propizio.

Per investire su azioni Unipol con l’obbiettivo di ottenere dei risultati nel lungo periodo, ad esempio acquistando azioni ordinarie per mantenerle per circa 1 anno o più, si può procedere tramite l’acquisto di azioni. Per comprare azioni Unipol occorre rivolgersi ad uno sportello bancario di una banca autorizzata (ad esempio una del gruppo stesso) o ad una SGR (Società di Gestione del Risparmio), caso in cui le azioni saranno presumibilmente proposte in pacchetti ben diversificati al fine di facilitarne la gestione del rischio. Nel caso in cui si desiderino impiegare capitali cospicui, soprattutto in alta percentuale rispetto alle proprie disponibilità, si consiglia la consulenza di un consulente esterno in aggiunta  a quello proposto dalla banca o dalla SGR a cui ci si rivolge.

Trading su Azioni Unipol Gruppo Finanziario S.p.A.

Chi al contrario preferisce un approccio con l’obbiettivo di ottenere dei risultati nel breve periodo, può valutare il trading online su CFD Unipol. Il trading sui CFD è una pratica in uso ormai da molti anni anche in Italia, con un successo che è andato aumentando grazie al fatto che consente di negoziare al rialzo e al ribasso sulle azioni utilizzando anche piccoli budget e in completa autonomia.

Lo strumento finanziario con cui si fa trading online su azioni è il CFD, la cui quotazione deriva da quella di un titolo sottostante, che nel caso specifico dei CFD Unipol è costituito dalle azioni Unipol quotate sul FTSE MIB di Borsa Italiana.

Per fare trading online con i CFD azionari occorre accedere ad un software di negoziazione, fornito gratuitamente dagli stessi broker di CFD.

A chi vanta già almeno una base di esperienza consigliamo di provare la piattaforma Plus500, che offre una piena autonomia operativa unita alla più ampia scelta di CFD al mondo (più di 2.000 titoli negoziabili). Inoltre, la stessa piattaforma può essere utilizzata anche in modalità demo per  fare pratica con fondi virtuali.

Migliori piattaforme per il trading su Azioni Unipol Gruppo Finanziario S.p.A.

Di seguito elenchiamo i migliori broker che consentono di investire e fare trading su azioni Unipol Gruppo Finanziario S.p.A.. Tutti i broker elencati sono regolamentati ed autorizzati poichè provvisti di regolare licenza Cysec/FCA/Consob

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio