Enel

maggio 18, 2016
|
Comments off
|

Le azioni Enel (Clicca qui per grafico e quotazioni) sono quotate sull’indice FTSE MIB di Borsa Italiana, l’indice dedicato alle azienda società a maggiore capitalizzazione. Nonostante ora sia una società per azioni, l’ENEL nasce come Ente Nazionale per l’Energia Elettrica (ENEL). Sebbene sia nato come “nazionale”, Enel è stata privatizzata ed è per giunta diventata una multinazionale. Operante nel campo energetico, produce energia elettrica e gas. Nonostante sia stata quotata in borsa sul libero mercato, lo Stato Italiano, nelle vesti del Ministero dell’Economia, costituisce ancora il primo azionista della società, detenendo oltre il 23% del capitale sociale.

In questa pagina faremo luce sui fattori da considerare maggiormente per un investimento a lungo termine, così come quelli da considerare per un approccio più pratico e a breve termine, quale il trading su azioni Enel con CFD.

logo Enel

Info principali

  • Nome: Enel
  • Codice: ENEL
  • Sede legale: Roma
  • Persone chiave: Patrizia Greco (P), Francesco Starace (AD) (DG)

Altro

Per fare trading su azioni Enel è possibile scaricare la piattaforma gratuita Plus500 e aprire un conto demo senza deposito Inizia

Grafico delle azioni Enel

Andamento storico delle azioni Enel

Previsioni Azioni Enel

Le previsioni sulle azioni Enel sono come quelle di un piccolo stato, poiché le proporzioni dell’azienda sono davvero enormi.  Infatti, Enel fattura oltre 70 miliardi di euro l’anno, con una capitalizzazione appena inferiore ai 40 miliardi. Enel rappresenta la prima utility integrata in Europa in termini di capitalizzazione e compare tra le prime 60 aziende in termini di fatturato nel mondo. Sebbene questo dato potrà variare di poco negli anni a venire, rende comunque bene l’idea del tipo di azienda con cui si ha a che fare in sede di previsioni e investimento.

La sua dimensione present alcuni vantaggi e alcuni svantaggi. Infatti, sebbene prevedano numerosissimi fattori di bilancio da tenere in considerazione, le sue caratteristiche la rendono molto influenzata da elementi di carattere macroeconomico, di più semplice lettura e racchiudibili in pochi segmenti, quali:

  • Crescita globale generale, situazione delle economie più forti (es. USA o Cina)
  • Prezzo del petrolio
  • Forza dell’euro nei cambi
  • Politiche monetarie che possono influenzare il mercato dei cambi
  • Economia dei paesi emergenti

L’economia intesa a livello globale può influire molto sui bilanci Enel, a seconda che questa decreti un momento positivo o negativo per la crescita e lo sviluppo, piuttosto che di crisi. La situazione economiche di paesi dall’economia molto forte, quali USA e Cina, possono avere un forte impatto sulle dinamiche di mercato per Enel e quindi avere impatto sul suo titolo. Ad esempio nel caso in cui la Cina in un dato periodo si trovasse in difficoltà e richiedesse meno materie prime rispetto al normale (inteso in una situazione di stabilità economica cinese e del suo comparti industriale), ciò diminuirebbe la domanda globale di materie prime e quindi il prezzo generale delle stesse subirebbe un ribasso. Tra le materie prime, è il petrolio quella a influire maggiormente sul mercato di Enel, poiché un prezzo troppo basso non favorisce il mercato delle rinnovabili, di cui Enel è attore. Nonostante ciò, poiché il settore delle rinnovabili è in continua espansione (anche per via degli incentivi statali decretati in molti paesi), perciò nonostante la volatilità delle materie prime e in particolar modo del petrolio che potrebbe caratterizzare gli anni a venire, il mercato settoriale delle rinnovabili di Enel si prospetta comunque positivo.

Il mercato valutario è un altro elemento che influisce su bilanci e rendimento del titolo Enel. In particolare, le valute con cui Enel opera, sarebbe a dire l’euro, ma anche altri, tra cui il dollaro americano, il rublo russo, il real brasiliano, il pesos colombiano, pesos cileno, sol peruviano. Quando si verificano dei repentini deprezzamenti delle altre valute contro l’euro, per l’azienda si tratta di un evento negativo, in quanto il loro valore in euro diminuisce. Questo evento è tuttavia uno tra i “prevedibili” in quanto il deprezzamento di una moneta o il suo apprezzamento derivano dall’economia del paese che emette quella stessa valuta.  Da tenere presente per l’investimento saranno quindi le previsioni macroeconomiche dei paesi emittenti nel periodo considerato per l’investimento.

A causare svalutazioni tuttavia non vi sono soltanto le condizioni economiche di un paese o comunità di paesi, ma anche le manovre di politica economica. E’ il caso del Quantitative Easing, ad esempio, un tipico caso di manovra espansiva, di cui Enel ha ottenuto effetti benefici in quanto ha svalutato leggermente l’euro nei confronti del dollaro e contrastato il deprezzamento delle altre valute menzionate in precedenza.

 

Quotazioni Azioni Enel

Le quotazioni delle azioni Enel hanno visto il loro momento più difficile nel 2008, nel pieno della crisi economica globale che ha coinvolto tutti i paesi del mondo e che, per quanto evidenziato nel paragrafo precedente, non poteva che influenzare anche il bilancio di Enel e il rendimento del titolo. In tale occasione, la quotazione di Enel passò da 7 a 3 euro. Successivamente, dopo un periodo di ripresa, pagò anche lo scotto dell’aumento del carico fiscale applicato alle aziende che operano nel settore della produzione e distribuzione dell’energia. Muovendo molto denaro, le aziende del settore energetico potrebbero assistere a delle politiche economiche ad hoc, da valutare caso per caso, paese per paese. Ad ogni modo, dal 2014 il titolo ha trovato una linea costante stabilitasi attorno a quota 4 euro.

Azioni Enel dividendi

Il pagamento dei dividendi Enel, prima della crisi del 2008, era incluso in un range tra quota 0,30 e 0,40€ per azione. Successivamente, i dividendi delle azioni Enel si sono stabilizzati in un range compreso tra 0,15 e 0,18 euro per azione.

E’ bene precisare che anche i CFD azionari consentono di ottenere benefici economici derivanti dal pagamento dei dividendi. Infatti, questi producono benefici nel caso si abbiano posizioni aperte in concomitanza del pagamento dei dividendi . L’importo dei benefici sui dividendi sarà comunque proporzionale alla leva finanziaria applicata in sede di apertura della posizione.

Investire in Azioni Enel

Le ragioni alla base di un investimento su azioni ENEL stanno soprattutto nella fruizione del pagamento annuale dei dividendi. Considerando infatti tipologia di titolo (energetico), oltre alla solidità dell’azienda, si potrebbe vedere l’investimento su azioni Enel come un’alternativa al semplice risparmio. Il titolo Enel dovrebbe infatti rimanere abbastanza stabile, e dovrebbe continuare a fruttare dei dividendi accettabili.  Oltre alla stabilità e alla solidità, vi è anche da considerare lo sviluppo:  ENEL potrà infatti puntare in misura sempre crescente sulle rinnovabili, un settore che potrà contare su un mercato in continua espansione e sul quale propone soluzioni sempre più aggiornate e tecnologiche (vedi ottimizzazione dei consumi, tramite le oltre 20.000 nuove torrette installate a tal fine).

Per investire su azioni Enel a lungo termine,  possono quindi acquistare azioni tramite SGR (Società di Gestione del Risparmio) o tramite banca. L’investimento azionario è da ritenersi solitamente a lungo termine, con scadenza da 1 anno in su. (solitamente vengono proposti piani da 2-3 o 5 anni). I vantaggi dell’investimento azionario comprendono, come abbiamo visto, i dividendi. Pagati annualmente, offrono una piccola percentuale di profitto per ogni azione posseduta. Gli svantaggi per questo tipo di approccio sono rappresentati dal capitale minimo richiesto per ottenere dei risultati netti,  e dalle commissioni applicate da banche e SGR.

Per chi desidera procedere tramite l’acquisto di azioni, è consigliabile la consulenza di un esperto, interno o esterno all’azienda ENEL, interno o esterno alla banca o alla SGR a cui ci si rivolge per l’operazione.

Trading su Azioni Enel

Un’alternativa più pratica e dai tempi molto più ristretti rispetto all’investimento tradizionale è quella di fare trading su azioni Enel tramite i CFD, strumenti finanziari che replicano l’andamento di un titolo “sottostante”. Per i CFD Enel, il sottostante è dato dai titoli azionari Enel quotati su Borsa Italiana. Il CFD replica l’andamento del titolo azionario sottostante e l’utente potrà realizzare risultati economici in base alle variazioni di prezzo del titolo, aprendo posizioni al rialzo o al ribasso.

Si può fare trading online tramite le piattaforme di negoziazione, che consentono di piazzare ordini di apertura o chiusura di acquisto o vendita, ordini di stop loss e stop limit (che consentono di chiudere automaticamente una posizione qualora raggiunga un livello di perdita o profitto prestabilito), e consultare i grafici delle quotazioni in tempo reale.

Una piattaforma molto popolare e di cui consigliamo la valutazione è quella di Plus500. Si tratta del primo fornitore al mondo di CFD, con oltre 2.000 titoli disponibili. Questa piattaforma, nonostante sia semplice da usare e molto intuitiva, richiede una base d’esperienza nel trading e una certa conoscenza del mercato finanziario, questo perché l’utente ha piena autonomia operativa. Proprio per venire incontro a chi non possiede molta esperienza, Plus500 mette a disposizione una demo gratuita che consente di fare pratica con denaro fittizio, per tutto il tempo che si desidera, al fine di praticare senza rischi e prendere al tempo stesso confidenza con lo strumento.

Per chi parte da zero consigliamo anche la piattaforma eToro, poiché consente di entrare in contatto comunicativo con altri utenti e copiare automaticamente le operazioni di trader più esperti, selezionandoli da vetrine virtuali che riportano il loro rendimento.

Migliori piattaforme per il trading su Azioni Enel

Di seguito elenchiamo i migliori broker che consentono di investire e fare trading su azioni Enel. Tutti i broker elencati sono regolamentati ed autorizzati poichè provvisti di regolare licenza Cysec/FCA/Consob

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
*Your capital is at risk