Bibox: guida completa all'Exchange [e informazioni sulle alternative gratuite]

Ottobre 28, 2019
|
Comments off
|

In questo articolo, parleremo dell’Exchange di criptovalute Bibox. Ultimamente, ci stanno arrivando tante richieste di informazioni in merito. La cosa non ci ha sorpreso. Il motivo è legato al fatto che, da diversi anni, il nostro sito è un punto di riferimento importante per chi vuole investire online e ha intenzione di imparare a farlo in maniera semplice e sicura.

Per questo motivo, abbiamo deciso di scrivere una guida completa dedicata all’Exchange Bibox. Leggendola, avrai modo di scoprire tutta la verità su questo portale. Abbiamo deciso di aggiungere anche qualche informazione su eToro, un broker di fama mondiale perfetto per chi vuole investire in criptovalute in maniera efficace e sicura.

Come puoi vedere, prima della guida abbiamo inserito un indice. Grazie ad esso, se vorrai, avrai modo di scegliere e approfondire le tematiche che ritieni più importanti.

bibox

Bibox Exchange: qualche informazione

Partiamo innanzitutto dalle basi, ribadendo che Bibox è un Exchange di criptovalute. Sul suo sito, si parla di un volume di scambi a dir poco sorprendente e pari a circa 1 miliardo di dollari al giorno. Già qui ci si trova davanti a un dato che desta perplessità. Se si confrontano queste dichiarazioni con i parametri di CoinGecko, si ha infatti un volume decisamente più basso. Chiaro è che ci si trova davanti a una vera e propria supervalutazione del numero di scambi, situazione comune ad altri Exchange di criptovalute.

Passiamo ora a un altro capitolo, ossia la qualità del sito. In questo caso non si può dire nulla di particolarmente negativo. Il sito dell’Exchange di criptovalute Bibox carica infatti in maniera estremamente rapida. Semplice da navigare, permette agli utenti di accedere in maniera agevole al supporto del Customer Care, che risponde in maniera molto celere.

Diverso è il caso delle funzioni. Prima di scrivere questa guida ci siamo informati bene e abbiamo letto alcune recensioni su Bibox scritte da chi ha provato l’Exchange. Cosa abbiamo scoperto? Che, come già detto, molte funzioni di scambio hanno una qualità decisamente scarsa. Inoltre, è da segnalare anche la modalità di manutenzione relativa ai wallet. Inoltre, molti token sono stati eliminati.

Commissioni

Un altro punto da approfondire quando si parla degli Exchange di criptovalute è quello delle commissioni. In questo caso, si ha a che fare con parametri decisamente più bassi rispetto a quelli di altri portali affini. Le commissioni di Bibox corrispondono allo 0,1%.

La loro presenza è assolutamente legale. Fondamentale è però ricordare la possibilità di non pagarle. Anche in questo caso non c’è nulla di illegale. Per evitare di pagare commissioni quando si investe sulle criptovalute, è possibile fare riferimento ai seguenti broker.

  • Piattaforma: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Semplice ed intuitivo
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi di trading gratis
    • Indicatori e segnali gratis
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: Trade.com
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi gratuiti
    • Demo gratis
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: Iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Demo Gratuita Illimitata
    • Deposito minimo basso
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

Si tratta di piattaforme molto diverse tra loro, ma tutte accomunate dal fatto di essere gratuite. Un’altra caratteristica importante riguarda il fatto che permettono di investire in criptovalute senza bisogno di acquistarle per forza. Vediamo meglio questo aspetto perché è di grande importanza.

Di base, l’acquisto delle criptovalute non ha nulla di illegale. Se così fosse, Exchange com questo – ma anche come Coinbene, FatBTC, MXC, giusto per citarne alcuni tra i più celebri – non potrebbero essere online. La scelta di comprare criptovalute nel vero senso della parola ha per un contro non indifferente. Quale, di preciso? Il fatto di esporsi alla volatilità. Nel corso del tempo, il valore delle criptovalute è soggetto a forti variazioni. A dimostrazione di ciò è possibile chiamare in causa il percorso di Bitcoin dal 2017 al 2018. Dopo una crescita record, la più celebre delle criptovalute ha perso quota all’inizio dell’anno successivo, lasciando molti degli uteni che l’avevano acquistata con in mano molto meno denaro rispetto all’inizio.

Questo ha fatto gridare alla fine dell’era delle criptovalute. In tale affermazione non c’è nulla di vero in quanto, grazie ai CFD (Contracts for Difference), è possibile replicare l’andamento dell’asset – in questo caso la valuta digitale – e speculare sulle sue differenze di prezzo senza bisogno di acquistarlo.

Per guadagnare bisogna azzeccare l’andamento dell’asset e scegliere tra:

  1. Posizione long o di acquisto, da considerare nei casi in cui si prospetta un aumento di prezzo della criptovaluta.
  2. Posizione short o di vendita allo scoperto, alternativa da adottare in caso contrario.

Come è chiaro, con i CFD è possibile puntare anche al ribasso e approfittare pure della perdita di quota delle criptovalute. La gestione dei CFD è oggettivamente molto semplice e permette anche a chi parte da zero di investire in maniera efficace. Per semplificare ulteriormente l’approccio, è possibile fare riferimento a eToro (clicca qui per accedere al sito).

Seguici nelle prossime righe per scoprire come mai vale la pensa considerarlo per gli investimenti con Bitcoin e con altre criptovalute.

eToro: perché è un’ottima alternativa a Bibox

eToro, broker lanciato nel 2007 e autorizzato in Italia nel 2009, è un’ottima alternativa all’Exchange Bibox non solo perché privo di commissioni. Questo broker è particolare anche perché consente di investire in maniera semplice e rapida grazie al Copy Trading. Di cosa si tratta? Stiamo parlando di un meccanismo brevettato e unico nel suo genere, in virtù del quale è possibile copiare in maniera automatica e gratuita le scelte di altri investitori di successo, i cosiddetti guru.

bibox

Chi vuole informarsi sulla loro strategia può prendere come riferimento le bacheche gratuite che il broker mette a disposizione di tutti gli iscritti. Dal momento che il loro funzionamento è molto simile a quelle di Facebook, quando si parla di eToro lo si definisce spesso il social network degli investimenti online.

Per approfondire la ricerca dei guru di proprio interesse si può utilizzare il motore di ricerca interno. Grazie a questo strumento, è possibile selezionare gli investitori sulla base di diversi criteri. Il principale è indubbiamente l’asset di interesse – in questo caso le criptovalute – ma non bisogna dimenticare anche il profilo di rischio, il Paese di provenienza, il numero di copiatori. Quest’ultimo criterio in particolare è molto utile per capire se si ha davanti un investitore di vero successo.

Tutte le informazioni in merito sono disponibili anche a chi ha solo il conto demo. Tramite quest’ultimo strumento, è possibile esercitarsi senza rischiare il capitale. Gratuito e illimitato, il conto demo consente di operare con denaro virtuale. Quando ci si sente pronti, è possibile passare al conto con denaro reale. Per attivarlo, è necessario versare un deposito minimo di 200 euro.

Clicca qui per iscriverti su eToro e per cominciare subito a copiare i trader migliori del mondo

Da queste è righe risulta chiaro che, quando si parla di eToro, si inquadra un broker molto semplice da gestire, perfetto anche per chi parte da zero a investire in criptovalute (e non solo, dato che eToro permette di fare trading anche con le azioni, le materie prime e numerosi altri asset).  Questo non deve però trarre in inganno. eToro, infatti, è tutto tranne che una macchina da soldi. Chi vuole avere successo nell’utilizzo di questo broker deve operare con buonsenso. La prima cosa da fare è diversificare il rischio.

Questo significa, in concreto, evitare di concentrarsi esclusivamente sulla strategia di un singolo investitore. Siamo d’accordo sul fatto che possa essere allettante, ma non bisogna cadere in tentazione. I guru di eToro (clicca qui per ottenere un conto gratis), seppur bravi, sono comunque degli esseri umani fallibili e non certo delle macchine perfette. Per questo motivo, è consigliabile seguirne 6/7 di volta in volta. Fondamentale è inoltre farsi trovare pronti a eliminare dall’elenco i guru che, dati alla mano, non risultano più profittevoli.

Non c’è che dire: basta avere chiare queste semplici istruzioni di partenza per cavarsela al meglio nell’utilizzo di eToro, un broker di successo mondiale in cui tutto si basa sulla trasparenza. Per rendersene conto, basta ricordare che i guru vengono remunerati economicamente sulla base del loro numero di follower. Come dimostra la storia del giovane Omar Sosa Alfonso, giovanissimo guru spagnolo di grande successo.

Depositi su Bibox

Parlando di eToro abbiamo fatto cenno al deposito minimo di 200 euro. Cosa dire in merito ai depositi sull’Exchange di criptovalute Bibox? Che non possono essere effettuati in valuta legale. Questo è un oggettivo ostacolo per due motivi. Il primo riguarda il fatto che, per acquistare criptovalute, è necessario sborsare cifre non certo basse, di sicuro più alte del deposito minimo di eToro.

Inoltre, come abbiamo avuto modo di ricordare poco fa prima di parlare dei CFD, possedere criptovalute è un rischio non indifferente per via della loro forte volatilità. Non c’è che dire: se si punta a investire sulle valute digitali, farlo con un broker che dà modo di depositare in valuta legale e in pochi minuti è davvero una gran cosa!

Clicca qui per ottenere un conto gratis su eToro

Sicurezza

Un capitolo importantissimo quando si parla di Exchange di criptovalute è quello della sicurezza. Cosa si può dire di Bibox? Che si tratta di un sito molto apprezzato dagli utenti che comprano criptovalute e non hanno intenzione di rilasciare informazioni personali online. Attenzione, però! Quanto appena ricordato vale solo per chi ritira meno di 2 Bitcoin al giorno. Se si supera la suddetta cifra, l’Exchange in questione richiede eccome informazioni personali agli utenti.

Da non dimenticare quando si parla della sicurezza dell’Exchange Bibox è anche la presenza dell’autenticazione a due fattori, peculiarità di indiscusso vantaggio per la tutela dei dati e dei soldi degli utenti. Un altro aspetto degno di nota riguarda il fatto che, nel corso di questi anni, l’Exchange in questione non è mai stato violato.

A tal proposito, è bene aprire una parentesi. Purtroppo il caso positivo di Bibox è controbilanciato da tanti altri negativi. Sono infatti all’ordine del giorno le storie di Exchange di criptovalute oggetto di violazioni da parte di pirati informatici. Da non trascurare sono poi quelli che hanno chiuso da un giorno all’altro sparendo con i soldi degli utenti.

Per evitare di trovarsi in situazioni di questo genere, la scelta giusta da fare è quella di rivolgersi a broker come eToro. Il motivo non riguarda solo il Copy Trading, ma anche il fatto che si tratta di piattaforme che, per forza di cose, devono rispondere alle severe regole stabilite dal legislatore europeo. In questo novero possiamo trovare l’obbligo di licenza CySEC, ma anche la necessità di avere l’autorizzazione da parte di un’autorità come la CONSOB per operare.

Non bisogna guarda a questi dettagli come a degli aspetti superflui. La loro presenza è infatti una garanzia molto importante per gli utenti, che possono stare tranquilli in merito alla sicurezza dei propri dati personali e soldi. Attenzione: questo non vuol certo dire che utilizzare broker come eToro voglia dire guadagnare nel 100% dei casi.

Chi utilizza queste piattaforme per investire nlle criptovalute deve infatti mettersi nell’ottica del fatto che i mercati sono imprevedibili. Fare trading vuole quindi dire avere a che fare con un livello di rischio ineliminabile. Quello che si può fare è tenerlo sotto controllo. Una tecnica molto utile al proposito è il Money Management. Come funziona? Basta prendere il capitale che si ha a disposizione, dividerlo in tante piccole parti e assegnarne ciascuna a una singola operazione. Idealmente, per sentire meno il peso delle perdite è opportuno evitare di puntare più del 5% di volta in volta.

Conclusioni

Bibox è un Exchange di criptovalute che, come abbiamo appena vista, è molto semplice da utilizzare. Nonostante questo, esistono diversi contro che è bene non trascurare. In questo elenco è possibile ricordare innanzitutto le commissioni, di base più contenute rispetto ad altri Exchange. Dal momento che è possibile non pagarle, perché non approfittarne? Tra le alternative più utili al proposito è possibile ricordare eToro (clicca qui per iscriverti).

Ricordiamo inoltre che con questo broker non è solo possibile evitare di acquistare le criptovalute e tutelarsi dalla volatilità che le caratterizza, ma anche usufruire di un meccanismo unico come il Copy Trading, che consente di copiare le strategie di investitori che hanno ottenuto successo. Come appena ricordato, una caratteristica di broker come questo riguarda la tutela massima dei fondi degli utenti. Giusto per fare un esempio, è bene specificare che i depositi vengono custoditi su conti diversi rispetto a quello principale del broker. In questo modo, è possibile proteggere le sostanze economiche degli utenti in caso di problemi alla società principale.

Ora che hai completato la lettura della guida, speriamo di averti chiarito le idee sull’Exchange di criptovalute Bibox. In conclusione ti ricordiamo che, se vuoi, puoi condividere l’articolo con i tuoi contatti Facebook e con quelli di altri social. Con un gesto che ci costerà un secondo, permetterai ad altri utenti nella tua stessa situazione di informarsi su Bibox, sulle opinioni di chi l’ha utilizzato e sulle principali alternative gratuite a questo Exchange.

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento