Fan Line e Archi di Fibonacci

gennaio 30, 2017
|
Comments off
|

In questa ultima lezione su Fibonacci parliamo delle Fan Line e degli archi di Fibonacci. Si tratta di altre due applicazioni che vanno ad aggiungersi a quella vista nella lezione precedente.

Fan Line o linee a ventaglio

Le Fan Line (leggi fan lain) o linee a ventaglio di Fibonacci rappresentano una particolare prospettiva di lettura dei ritracciamenti, caratterizzata dalla disposizione “a ventaglio”. Immaginiamo un ventaglio, come quello che alcune donne usano per rinfrescarsi. Le linee strutturali che mantengono in piedi il tessuto nel nostro caso sono tracciate dalle percentuali di ritracciamento, ad intervalli stabiliti a 38,2%, 50% e 61,8%.

Partendo dal seguente grafico, stabiliamo una trendline, ovvero una linea di tendenza del prezzo.

fan line di fibonacci

Come si può vedere, considerando un punto minimo del trend e un massimo ipotizzato, i ventagli si creano lungo le linee che convergono nei punti pari 38,2%, 50% e 61,8% della distanza tra il punto di massimo e il punto di minimo.

Queste ventagli passano per tali punti e continuano, così come nella figura successiva.

continuazione delle fan line di Fibonacci

Come si può vedere, le linee continuano e le loro proiezioni entrano in contatto con i nuovi movimenti di prezzo. In questo esempio, il prezzo arriva addirittura sotto la linea del 61,8%. In tal caso, se la tendenza era al rialzo, l’uscita dalla linea del 61,8% evidenzia la debolezza dei prezzi.

In definitiva, le Fan Line di Fibonacci si dimostra utile per la conferma dell’interruzione di tendenze in atto. Così come abbiamo visto nella lezione precedente a riguardo delle coincidenze, anche in questo caso le coincidenze di livelli vanno a rafforzarne l’efficacia.

Gli archi di Fibonacci

Il modello degli archi di Fibonacci si basano sulle stesse logiche delle linee a ventaglio, con la differenza che in questo caso le linee disegnano degli archi perfetti, che passano per il punto percentuale appartenente alla sequenza di Fibonacci (38,2%, 50% e 61,8%).

archi di Fibonacci

Anche in questo caso, la fuoriuscita dei prezzi dal terzo arco (quello più esterno, pari a 61,8), è un segnale di debolezza dei prezzi nel caso dell’arco al rialzo, così come è un segnale di forza nel caso dell’arco al ribasso. Il segnale di debolezza presagisce la fine del trend precedente, ovvero della tendenza in atto.

Così come nelle Fan Line, anche con il modello degli archi si possono cercare coincidenze dei livelli in modo tale da individuare rafforzamenti nella sua efficacia. Ripetiamo che nel caso vi siano coincidenze di livelli (vedi anche lezione precedente), l’efficacia risulta più probabile.

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento