Lezione 1 - Candele Giapponesi

dicembre 14, 2016
|
Comments off
|

Tra le varie tipologie di grafici finanziari, quello delle candele giapponesi è il più utilizzato, poiché esso si presenta ottimale sia per i trader più esperti, sia per i principianti che desiderano iniziare a operare con una certa costanza e impegno. Imparare a leggere i grafici a candele giapponesi (o candlestick) è fondamentale, imparare a interpretarli invece è decisamente utile ed efficace.

Ecco come funziona. Ciascuna candela porta il colore del movimento di prezzo che la caratterizza. Le candele verdi indicano un rialzo, mentre le candele rosse indicano un ribasso. Tuttavia, c’è da evidenziare il carattere della durata. Infatti, la lunghezza della candela (verticale), varia a seconda di quanto varia il prezzo.

Manca soltanto un elemento: il tempo. Le candele giapponesi partono ad intervalli precisi. Ogni utente può impostare la durata di tali intervalli come crede, ma solitamente per il trading con opzioni binarie è ottimale un intervallo breve durata. Si parte da 1 o 5 minuti per gli intervalli più brevi.

Facciamo un esempio:

  • Il prezzo inizia un rialzo e quindi parte la candela verde. Questa si allunga in proporzione all’ampiezza del rialzo.
  • Il prezzo fa un’inversione e con il movimento al ribasso parte anche una candela rossa. Questa si allunga in proporziona all’ampiezza del ribasso.

Come si leggono i grafici a candele giapponesi

Consideriamo il grafico seguente:

grafico-candele-giapponesi

Come si può notare, ogni candela è formata da tre elementi: l’ombra superiore, il corpo e l’ombra inferiore.

  • Il corpo rappresenta l’ampiezza del rialzo o del ribasso. Esso si sviluppa verticalmente e sarà tanto lungo quanto sarà la variazione al rialzo o ribasso intervenuta. Gli estremi del corpo rappresentano l’apertura e la chiusura del movimento al rialzo o ribasso nell’arco temporale in cui la candela è “accesa”.
  • La coda: questo elemento mette in relazione il corpo della candela con il massimo e minimo della seduta

Analisi tecnica sulle candele giapponesi

Passiamo ora a comprendere meglio quali segnali possono darci le candele giapponesi. Sebbene non siano verdi o rosse, il principio è lo stesso. Presentandovele in tal modo, potrete focalizzarvi sul disegno anziché sul colore. Il bianco rappresenta il verde, il nero rappresenta il rosso.

corso-opzioni-candela-bianca

Quella rappresentata qui sopra è la cosiddetta Long White Body, ovvero”Lungo Corpo Bianco”.  Questa candela la ritroviamo in un momento in cui c’è un forte rialzo del prezzo. Nel caso non vi siano ombre viene denominata “Candela Maruzobu” e in tal caso si registra un forte squilibrio a favore degli acquisti, che preannuncia uno scenario potenzialmente rialzista anche per la seduta di contrattazioni successiva.

corso-opzioni-candela-giapponese-nera

Qui sopra invece troviamo la Long Black Body, ovvero”Lungo Corpo Nero”.  Si tratta di una candela che si trova in un contesto perfettamente opposto a quello visto in precedenza con la candela lunga bianca. Questa candela la ritroviamo in un momento in cui c’è un forte ribasso del prezzo. Nel caso non vi siano ombre si registra un forte squilibrio a favore delle vendite, che preannuncia uno scenario potenzialmente ribassista anche per la seduta di contrattazioni successiva.

candele small body

Le due candele riportate qui sopra sono le cosiddette candele small body, ovvero con il corpo piccolo. Queste candele si trovano in un mercato stabile, senza particolari indizi che portino a individuare un particolare trend di mercato oppure degli squilibri tra acquisti e vendite.

candela rialzo ombra lunga

 

Qui sopra potete vedere la candela “Long Lower Shadow” ovvero “Lunga ombra inferiore”, caratterizzata per l’appunto dal corpo piccolo ma dalla lunga ombra inferiore. Questo tipo di candela presagisce una situazione di mercato al rialzo, a condizione tuttavia che sia situata dopo un trend ribassista abbastanza forte. In tal caso, l’ombra sta ad indicare che sebbene i venditori abbiano provato a ottenere ulteriori ribassi, hanno dovuto comunque cedere al ritorno degli acquisti (i quali hanno respinto le quotazioni). In tal modo, si è creata un’ombra inferiore lunga. E’ importante questo tipo di candela poiché consente anche di identificare un’area di supporto.

candela long upper shadow

Qui sopra potete vedere il caso opposto al precedente, ovvero la candela “Long Upper Shadow” (“Lunga ombra superiore”). Questa candela è  caratterizzata per l’appunto dal corpo piccolo ma dalla lunga ombra superiore. Questo tipo di candela presagisce una situazione di mercato al ribasso, a condizione tuttavia che sia situata dopo un trend rialzista abbastanza forte. In tal caso, l’ombra sta ad indicare che sebbene gli acquirenti abbiano provato a ottenere ulteriori rialzi, hanno dovuto comunque cedere al ritorno delle vendite (le quali hanno respinto le quotazioni). In tal modo, si è creata un’ombra superiore lunga. E’ importante questo tipo di candela poiché consente anche di identificare un’area di resistenza.

candela doji

Infine, tra le figure più importanti dei grafici a candele giapponesi troviamo la candela Doji. Si tratta di una candela che si trova in un contesto di equilibrio perfetto tra acquisti e vendite. In realtà, questo equilibrio è tutt’altro che sintomo di “pace”, poiché invece presagisce una situazione di cambiamento, in seguito a una situazione di incertezza. Il Doji rappresenta un bivio e può offrire due tipi di segnali per il trading: al rialzo, nel caso in cui vi sia una violazione del massimo; al ribasso, nel caso in cui vi sia una violazione del minimo.

 

*Your capital may be at risk. This is not an investment advice