Option builder

opzioni binarie builder

Il mondo delle opzioni binarie non finisce mai di stupire e di portare ventate di rinnovamento al suo interno. Una delle più grandi novità a cui abbiamo assistito negli ultimi anni è stata la nascita di un sistema di trading molto particolare conosciuto come “Option builder” o più semplicemente, opzioni binarie di tipo builder. Queste sono diventate subito molto famose tra gli operatori di mercato perché sono abbastanza atipiche e non rispondono ai soliti canoni operativi ai quali tutti bene o male si erano già abituati. Ma il mondo delle opzioni binarie è così. Chi le studia è sempre pronto a lanciare le ultime novità sui mercati per offrire ai nuovi ed ai vecchi operatori alternative appetibili per variare sul tema dell’attività di investimento che a volte potrebbe risultare noioso e poco interessante.

Non esiste nessuna tipologia di opzioni binarie che sappia garantire la versatilità ed il livello di personalizzazione proposto dalle opzioni binarie builder. Con Options Builder qualsiasi categoria di trader può ritenersi soddisfatta ed appagata grazie al fatto che con questo sistema si può investire con il massimo della sicurezza, ma soprattutto scegliendo uno dopo l’altro tutti i tratti salienti che andranno a caratterizzare la tua azione di investimento. Le opzioni builder ti offrono la possibilità di scelta che altre metodologie di investimento possono solo sognare, per questo vale davvero la pensa approfondirne l’utilizzo.

In passato per certi tipi di opzioni come le Alto / Basso oppure le Tocca o non Tocca era il broker stesso a decidere come articolare l’operazione e quindi al trader restava sempre poca libertà di scelta, per questi tipi di opzioni il discorso è rimasto identico, ma per altre tipologie sono stati fatti passi avanti che hanno reso ancora più professionale ed anche divertente al contempo, l’utilizzo delle opzioni binarie. Molti traders hanno espresso il desiderio di poter contribuire personalmente alla “costruzione” delle proprie opzioni binarie, ed ecco quindi che i broker hanno deciso di fare contenti tutti. Questo servizio non è offerto da tutti gli intermediari ma solo da quelli più capaci e moderni che vogliono offrire il meglio ai propri clienti.

Come funziona options builder

Lo scopo nella creazione di Option Builder era quello di creare un nuovo tool per investire in opzioni binarie da piazzare direttamente sulla piattaforma di trading e che fosse facile da utilizzare per tutti. Lo scopo dei broker è stato quello di offrire la possibilità più ampia possibile di scelta ai propri clienti che non si limitasse più alla sola scelta dell’asset e del capitale di investimento. Con Option Builder finalmente il trader ha la possibilità di manipolare in base alle sue propensioni il livello stesso di rischio che intende assumersi nelle sue operazioni di trading.

Scegliendo quale quantità di rischio correre poi, si può anche decidere quali sono le soglie di profitto che si intendono perseguire. Chiaramente non esistono operazioni che si possono calibrare per essere a rischio zero, per non rischiare niente nel trading non bisognerebbe proprio operare. Questo è impossibile, però cercare di rischiare il meno possibile è importante e qui puoi decidere tu in prima persone tutto quello che ti conviene fare. Molto dipende dalle tue propensioni personali come trader, vi sono operatori dalla natura aggressiva e spericolata che tenderanno ad aumentare le soglie di rischio, mentre dall’altra parte vi sono investitori pacati che preferiscono guadagnare un po’ di meno ma correndo pochissimi rischi.

Ecco come si costruisce una opzione builder

La scelta dell’asset

Come sempre la prima scelta da fare è tua e del tutto personale. Come sempre infatti è il trader che deve scegliere dove vuole impiegare il proprio capitale di trading. A limite può accadere che il broker imponga delle limitazioni per l’utilizzo delle opzioni builder soltanto per determinati asset di sua scelta tra i quali poi dovrai scegliere tu. La scelta dell’asset poi come sempre è molto importante e bisogna quindi cercare di decidersi per un bene non troppo difficile da gestire e ricco di opportunità di trading. Anche per le opzioni binarie builder potresti scegliere sia tra le coppie di valuta, che tra le materie prime, ma non è da sottovalutare nemmeno il mercato delle materie prime e quello degli indici.

Scadenza

Il seocndo passo come sempre è quello della scadenza della tua operazione, anche questa scelta spetterà a te in quanto si tratta di una delle peculiarità dell’options builder. In genere è il broker a dettare le scadenze standard invece qui puoi variare di molto sul tema in base alle tue previsioni, quindi alla fine puoi davvero sbizzarrirti.

Rapporto tra rischi e rendimenti previsti

opzioni binarie builder guadagniQuesto è forse l’aspetto fondamentale delle opzioni binarie builder. Di certo è questo il parametro che rende le opzioni builder così appetibili e così gettonate tra gli investitori. In pratica non è che tu puoi decidere quello che rischi, è impossibile decidere quante possibilità di guadagnare o perdere ci sono, ma in compenso puoi scegliere il livello di RIMBORSO sulle perdite andando a diminuire la quantità di profitto che puoi intascare in caso di previsione corretta dell’opzione binaria.

Allora cerchiamo di fare un esempio pratico che ti permette di capire più direttamente i semplici concetti di cui stiamo parlando. Immagina di voler acquistare una opzione binaria Builder di tipo call sul Petrolio, il broker ti dice che il rendimento che può offrirti può arrivare fino all’ 80% del capitale che investito, una bella somma, ma tu non sei uno a cui piace correre rischi troppo elevati e per questo decidi di rinunciare ad una parte del compenso al fine di poter ricevere un rimborso sulle perdite. Normalmente infatti nel caso in cui si verifica una perdita si perde il 100% del capitale investito, rinunciando però ad una parte dei profitti il broker può garantire un rimborso sulle perdite che scegli tu.

Ad esempio rinunciando al 30% del profitto puoi ottenere un rimborso pari a questa somma sull’eventuale perdita. Quindi succede che se investi una somma di 10 euro nell’operazione il broker in caso di profitto ti permette di guadagnare il 50 % di quello che hai investito inizialmente, ovvero una somma di 5 euro perché l’80 % iniziale meno il 30 % corrisponde al 60 % del totale. Se poi dovesse verificarsi una perdita invece, al posto di perdere per intero i 10 euro previsti ne perderesti soltanto 7 perché il broker ti offre un rimborso di 3 euro sul totale della tua perdita che si tratta comunque di un aspetto molto conveniente.

Utilizzare queste accortezze nel regolare il rapporto rischio rendimento ti può tornare veramente molto utile specialmente in quei casi in cui non ti senti molto sicuro delle scelte che stai per fare e l’andamento del mercato ti sembra piuttosto instabile. Per evitare grosse sorprese meglio mettere al riparo una parte del tuo capitale per utilizzarlo in un secondo momento quando la situazione torna ad essere più chiara e facilmente prevedibile. Se al posto di usare le builder vuoi comunque cercare un modo per risparmiare sul cattivo evento di una perdita devi sapere che vi sono broker che ti offrono direttamente un certo ammontare di rimborso sulle perdite che però molto spesso non supera il 15 % del totale investito.