Trading System: Cosa Sono, Vantaggi, Come Gestirli

settembre 2, 2018
|
Comments off
|

Cosa sono i Trading System? Se sei qui, significa che stai cercando una risposta a questa domanda e vuoi aprire un capitolo fondamentale per chi si approccia al trading online. Nelle prossime righe, puoi trovare una guida che speriamo possa chiarirti le idee e che contiene informazioni utili anche su broker come eToro (apri qui il conto demo), piattaforma essenziale per capire bene come funzionano i sistemi di trading.

Come vedi, abbiamo dato vita anche a un indice. Grazie ad esso, potrai scegliere gli argomenti che ti interessano di più e approfondirli.

Trading System gratis: cosa sono?

Quando si parla di Trading System, si inquadra un insieme di regole e parametri tecnici che il trader determina prima di mettersi in gioco a livello pratico con le singole operazioni. Il singolo utente può avvalersi di software appositi, ma anche di programmi come excel. Vedremo nei prossimi paragrafi i dettagli in merito.

trading system

Ora invece è il caso di ricordare che, per dare vita a un Trading System, bisogna innanzitutto analizzare le operazioni eseguite in un determinato lasso di tempo. La suddetta analisi, nota anche con il nome di back test, consente di capire quali approcci funzionano e quali no. Prima di iniziare a operare concretamente, è ovviamente possibile intervenire sulla strategia e correggere gli eventuali errori.

Il sistema di trading può diventare automatico quando, nel momento in cui si verificano condizioni specifiche, vengono eseguite le operazioni richieste. La strategia, ribadiamo, può essere automatizzata dopo tutti gli aggiustamenti del caso e automatizzata così da permetterle di inviare direttamente gli ordini. In tutto questo, non si richiede l’intervento del trader al momento delle operazioni. I principali vantaggi pratici riguardano il risparmio di tempo nell’esecuzione degli ordini e nello slippage.

Quando si apre il capitolo delle correzioni al Trading System, si possono prendere in considerazione diversi aspetti. Per fare qualche esempio, ricordiamo la possibilità di scegliere un time frame più ampio, in grado di fornire una visione più completa del trend e, di conseguenza, un polso più efficace della validità del sistema di trading.

Se si opera nel mercato Forex – vedremo nei prossimi paragrafi perché l’asset riveste una particolare importanza per chi utilizza i Trading System – può essere saggio cambiare coppia valutaria. Focalizzarsi su un’unica diade non rappresenta infatti un approccio strategico valido. Cambiandola, è infatti possibile prendere in considerazione nuove opportunità e riprendere in esame la strategia utilizzata sulla prima.

Un altro aggiustamento che si può mettere in atto riguarda la modifica dei parametri riguardanti lo stop loss e il take profit. In questo caso, è opportuno operare mantenendosi nel proprio range rischio/profitto, valutando anche i più piccoli movimenti.

Si può anche rimuovere uno degli indicatori utilizzati. Alcuni sistemi, infatti, ne prevedono parecchi. Questa peculiarità è vista da diversi trader come un elemento disturbante, soprattutto in fase di testing del Trading System.

Dopo aver apportato le modifiche opportune, il sistema va ovviamente ritestato. Molto utile a tal proposito è il ricorso ai conti demo dei principali broker, che consentono di affinare il proprio approccio senza mettere in alcun modo a rischio il capitale. Anche di questo argomento, importantissimo per chi vuole sfruttare al massimo le potenzialità dei Trading System, parleremo meglio nelle prossime righe.

Trading System vincenti: pro e contro

Come più volte ricordato, il mondo del trading online è caratterizzato a utenti che seguono numerosi approcci diversi. A seconda della situazione, un trader può decidere se affidarsi a un sistema totalmente automatizzato o meno. Nel primo caso, si possono apprezzare diversi vantaggi. Quali, per esempio? In primo piano troviamo senza dubbio la mancanza di emotività.

I risultati di chi ricorre a un Trading System non dipendono infatti dall’umore del momento. Da citare, inoltre, è la totale oggettività. Come non ricordare poi il numero contenuto di regole? In alcuni casi, con meno di 10 parametri è possibile dare vita a un ottimo Trading System.

Per concludere questo breve elenco dei vantaggi dei sistemi di trading, ricordiamo la misurabilità. Questo aspetto ha due ulteriori pro. Da un lato consente di prepararsi al meglio a eventuali periodi non facili, dall’altro è possibile avere sotto mano dati che consentono di ottimizzare le strategie di gestione del capitale.

Per avere un quadro completo della situazione, bisogna ricordare anche alcuni piccoli contro o, per meglio dire, aspetti che richiedono una particolare attenzione. Il primo riguarda il fatto che qualsiasi Trading System non rimane efficace per sempre. Le condizioni del mercato possono infatti mutare ed è necessario ricordare che il sistema deve adeguarsi a questi cambiamenti.

Un altro aspetto che è bene non sottovalutare riguarda il fatto che, con un Trading System, bisogna operare su tutti i segnali, a prescindere dalla loro natura. Per capire meglio il tutto facciamo un piccolo esempio, immaginando di operare con un sistema che ha una risposta corretta leggermente superiore al 30% (scenario abbastanza frequente). In tali frangenti, il 60% e più delle operazioni risulterà in perdita.

Una fetta minore delle operazioni complessive, sarà però in grado di generare una reddività sufficiente a compensare le perdite. Nei casi in cui capita l’eventualità di non riuscire a entrare in un ordine di successo, si compromette il sistema solo per la sopra citata impossibilità di gestire l’ordine stesso.

Da questo brevissimo quadro, è facile capire che la gestione dei Trading System non è né una passeggiata, né un passaporto sicuro per il successo delle operazioni di trading online.

Trading System Forex: ecco cosa sapere

I Trading System sono popolari soprattutto tra chi opera nel mercato Forex. Per quale motivo? Le causa sono sostanzialmente quattro:

  1. La maggioranza dei trader retail sceglie il mercato Forex per operare.
  2. Quando si parla di Forex, si inquadra un mercato attivo 24 ore su 24 5 giorni su 7.
  3. Chi opera con le valute Forex, può consultare agevolmente le informazioni sulle quotazioni storiche.
  4. Con il Forex, è possibile operare anche su lotti molto piccoli.

Il Forex si può definire a tutti gli effetti come un mercato particolarmente privilegiato, che consente di concretizzare investimenti interessanti, questo dopo un periodo dedicato in maniera specifica all’osservazione del contesto e all’identificazione di regole operative definite.

Miglior trading system automatico: uno sguardo all’approccio intraday

Chi vuole comprendere fino in fondo le potenzialità dei Trading System, dovrebbe fare un attimo il punto della situazione sull’approccio intraday. Questa opzione viene scelta soprattutto da chi vuole evitare il pagamento di commissioni, mantenendo la posizione aperta nelle ore notturne o fino alle 24 ore successive. Le commissionni appena citate sono note con il nome di swap. A seconda dei casi, gli scambi possono essere negativi, positivi o neutri.

Tornando un attimo al trading intraday, ricordiamo che questa tattica, per chi opera nel Forex, rappresenta un’opzione altamente speculativa in grao di generare alti volumi di liquidità. Non esistono linee guida per avere successo facendo trading intraday nel Forex.

Ogni trader ha un punto di vista diverso su questo. Su un punto quasi tutti sono concordi, ossia il fatto che si tratta di una tattica ad alto rischio. L’ideale sarebbe prenderla in considerazione solo dopo aver acquisito una conoscenza approfondita del mercato.

Come svilupparla? Operando con i broker giusti, come per esempio eToro (apri qui il conto demo). Questa piattaforma è particolarmente utile per capire come funzionano i Trading System. Prima di entrare nel dettaglio delle sue caratteristiche, ricordiamo che si tratta di un broker assolutamente regolare, dotato di licenza Cysec e di autorizzazione a operare da parte della Consob.

Con eToro è possibile fare trading operando con i CFD (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati consentono di replicare l’andamento del singolo asset senza per forza acquistarlo. In questo modo si concretizza un duplice vantaggio. Da un lato ci si tutela dalla volatilità e dall’altro si riesce a guadagnare anche quando l’asset perde quota. Quello che conta, infatti, è aprire la posizione giusta tra long e short, azzeccando l’andamento dell’asset.

Dopo questa premessa, è possibile entrare nel dettaglio delle peculiarità di eToro (inizia qui la tua esperienza di trading). Ogni singolo utente iscritto ha a disposizione un profilo gratuito, affine a quello degli altri social. Tramite esso, ha la possibilità di condividere i risultati ottenuti e gli approcci strategici adottati.
Grazie a questi dati, è possibile individuare i trader migliori, detti anche guru. Copiando automaticamente la loro strategia tramite il meccanismo del CopyTrading (chi viene seguito guadagna) è possibile ottimizzare il proprio approccio partendo da evidenze concrete.

Per sperimentare al meglio questo approccio, è il caso di aprire il conto demo. In questo modo non si rischia il capitale e si familiarizza con le caratteristiche della piattaforma. Nelle prossime righe, troverai tutti i dettagli in merito.

Conto demo eToro: ecco come aprirlo

Il conto demo di eToro (clicca qui per attivarlo) si apre con pochi e semplici passaggi. Si comincia accedendo alla home del sito e si prosegue cliccando su “Iscriviti Subito”. Una volta superato questo step, ci si trova davanti a una pagina che consente di scegliere le modalità di identificazione. Dopo aver selezionato quella più adatta alle proprie esigenze, non resta che confermare il conto, per trovarsi infine davanti a una schermata come questa.

trading system

Come puoi vedere, operare con i CFD è questione di pochi minuti. Altrettanto rapida è l’apertura della sezione “Persone”. Grazie ad essa, è possibile entrare nel dettaglio della scelta dei guru trader. Ogni singolo investitore è classificato in una scheda, caratterizzata dalla presenza di tutti i riferimenti sulla storia degli investimenti.

I guru possono essere classificati sulla base di diversi criteri. In questo caso, entra in gioco la discrezionalità umana e la lungimiranza di non focalizzarsi su un singolo investitore. Le soluzioni per trovare quelli più adatti alle proprie esigenze sono diverse. Si può prendere in considerazione il profilo di rischio, il tempo di attività, il Paese di origine, così come il numero di copiatori. In generale, ribadiamo, non è il caso di focalizzarsi su un singolo trader. L’ideale sarebbe seguirne 6 o 7, così da farsi trovare pronti ad aggiustare al meglio l’approccio strategico.

Dopo un paio di ore d’approccio con il conto demo, è consigliabile aprire quello con denaro reale. In questo modo è possibile scoprire il vero volto del trading online, fatto di un rischio continuo che deve essere tenuto sotto controllo.

Per aprire il conto con denaro reale su eToro, è necessario un deposito minimo di 200 euro. La somma in questione, viene conservata su un conto diverso rispetto a quello del broker. In questo modo, l’utente viene tutelato in caso di problemi a carico del broker.

Trading System automatici gratuiti: il caso 24Option

Quando si parla della possibilità di ottimizzare il proprio approccio di trading tramite schemi tecnici efficaci, è il caso di chiamare come riferimento 24Option (apri qui il conto demo). Questo broker ha come principale peculiarità i segnali di trading. Di cosa si tratta? Di informazioni raccolte sia in tempo reale sia in prospettiva storica, che aiutano il singolo trader a prendere decisioni migliori.

Frutto di elaborazioni di singoli guru e di sistemi informatici, i segnali di trading sono forniti da diverse società. Nel caso di 24Option (apri qui il conto demo) sono messi a disposizione dalla società Trading Central, una vera e propria autorità in materia.

Per concludere le informazioni su questo broker, anch’esso dotato di licenza Cysec e autorizzazione da parte della Consob, ricordiamo la possibilità di usufruire di consulenze telefoniche gratuite e mirate.

Trading System Excel: come crearli

Come accennato nei paragrafi precedenti, è possibile sviluppare un Trading System anche tramite il programma Excel. Per capire come funziona questo approccio, è il caso di ricordare che, con questo programma, si ha modo di analizzare una grande quantità di dati storici, la base per mettere a punto regole operative provandone l’efficacia nel tempo.

Il trader ha la possibilità di creare il sistema tramite il succitato programma, per poi collegarlo alla piattaforma utilizzata. L’approccio appena descritto ha un pro innegabile: la versatilità. I sistemi creati in questo modo, possono essere adattati a diversi broker. Giusto per citare un caso, ricordiamo Plus500 (apri qui il conto demo), un broker che mette a dispozione un’ottima piattaforma proprietaria.

Gli aspetti interessanti non finiscono certo qui. Da ricordare è anche il fatto che Plus500 è il principale fornitore di CFD al mondo. Chi vuole operare con questi prodotti a leva dovrebbe assolutamente considerlarlo per il proprio trading online.

Plus500, infatti, è un broker che ha alle spalle una storia decennale (è online dal 2008) e che è legato a diverse controllate quotate sulla Borsa di Londra oltre ad essere marchio registrato. Gli asset sui quali gli utenti possono fare trading sono diversi.

Tra questi è possibile ricordare le criptovalute (si può fare trading di BitcoinEthereum, Litecoin, Bitcoin Cash ecc.), le azioni (sono disponibili titoli di società come Juventus, Amazon, Apple, Telecom Italia), gli indici di Borsa, le valute Forex, le materie prime, gli ETF.

Per testare il proprio Trading System e vedere se funziona, è il caso, anche qui, di aprire un conto demo. Nelle prossime righe, Vedremo assieme tutta la procedura passo passo.

Come aprire il conto demo su Plus500

Il conto demo su Plus500 (clicca qui per attivarlo) si apre in pochi click. Si comincia accedendo alla home e cliccando sul pulsante che presenta la scritta “Inizia a fare trading adesso”. Puoi vederlo nell’immagine qui sotto.

 

trading system

Una volta superato questo step, ci si trova davanti a una pagina che richiede la scelta tra conto con denaro reale e conto demo e dalla quale è possibile scaricare anche l’app dedicata del broker Plus500.

Dopo aver confermato i propri dati, si entra nell’ambiente demo vero e proprio. Come puoi vedere dalla schermata qui sotto, parliamo di un contesto dove dominano semplicità e immediatezza.

trading system

 

Bastano davvero pochi secondi per aprire e chiudere posizioni, ma anche per verificare la propria situazione controllando le posizioni aperte, quelle chiuse e lo storico degli ordini. Anche in questo frangente, dopo qualche ora di utilizzo e di test del Trading System è opportuno aprire il conto con denaro reale.

Dal momento che Plus500 (inizia qui la tua esperienza di trading) è un broker market maker, la cifra richiesta per il deposito minimo è molto bassa. Parliamo infatti di 100 euro.

Come versarli? Le istruzioni sono davvero molto semplici. Si parte cliccando su “Gestione Fondi” e si prosegue cliccando su “Deposito”, per poi selezionare il proprio metodo preferito tra quelli disponibili.

A questo punto, bisogna compilare i campi presenti e concludere cliccando su “Invia”. I metodi di deposito disponibili su Plus500 (inizia a fare trading gratis) sono i seguenti:

  1. Carte di credito o di debito del circuito Visa e Mastecard
  2. Portafogli elettronici quali Paypal e Skrill
  3. Bonifico bancario

Conclusioni

Da questi paragrafi è chiaro che, chi vuole fare trading in modo efficace e profittevole, deve dotarsi di una “bussola” strategica definita e schematizzata, ossia il Trading System. Non si può infatti fare affidamento sulla fortuna o andare a braccio, in quanto sui mercati le cose possono cambiare da un momento all’altro.

Bisogna fare di tutto per eliminare aspetti come la casualità e le emozioni. I sistemi di trading aiutano tantissimo a perseguire il suddetto obiettivo. La loro costruzione può richiedere tempo e anche perdite di denaro, ma non bisogna demordere.

Con lo studio dell’analisi tecnica e l’apertura del conto demo su broker come eToro (inizia qui la tua esperienza di trading), 24Option (clicca qui per attivare il conto demo) e Plus500 (attiva ora il conto senza denaro reale) è possibile ovviare ai principali problemi e affinare le proprie capacità per affrontare il mercato con maggiore consapevolezza.

Molto utile è infine il Money Management, una regola tanto semplice quanto utile, che si basa sulla divisione del capitale in più parti e sull’assegnazione di ciascuna a un singolo asset/operazione, cercando di puntare ogni volta non più del 5%. In questo modo, si riescono ad evitare problemi gravi legati alle eventuali operazioni fallimentari.

 

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento