Trading online Bancoposta: come funziona, pro e contro

trading online bancoposta
giugno 8, 2018
|
Comments off
|

Il trading online, da qualche anno a questa parte, è diventato appannaggio anche di chi non è professionista del campo. A dimostrarlo ci pensano le soluzioni di trading online Bancoposta, riservate ai correntisti del gruppo. Se ne hai sentito parlare e vuoi saperne di più, questa guida fa per te! Nelle prossime righe ti daremo qualche informazione in merito, spiegando anche le caratteristiche dei principali broker online, ottime alternative al trading Poste Italiane.

In effetti, dobbiamo ricordare che la soluzione proposta da Poste Italiane non è la migliore per fare trading online. Piattaforme come 24option, ad esempio, offrono condizioni di trading decisamente migliori, come l’assenza di commissioni e la possibilità di ricevere segnali di trading gratuiti.

Per agevolare la fruizione del contenuto, abbiamo messo a punto un sommario. In questo modo, potrai approfondire gli argomenti che più ti interessano.

Trading online Poste Italiane opinioni

Il trading online Bancoposta, al netto delle caratteristiche che lo differenziano da quello sui broker online, è un’alternativa sicura. Non dimentichiamo, infatti, che dietro c’è una delle principali aziende italiane, da qualche anno quotata in Borsa.

Entrando maggiormente nel dettaglio, possiamo parlare della possibilità di negoziare su oltre 10.000 strumenti finanziari. I correntisti Bancoposta, inoltre, hanno modo di aderire alle offerte pubbliche di vendita. Le opzioni non finiscono qui! Scegliendo il trading Bancoposta, infatti, è possibile anche partecipare alle aste dei titoli di Stato.

Come già ricordato, per usufruire di tutto questo e non solo, è necessario essere correntisti e attivare il servizio di internet banking.

Trading Poste TOL: come iniziare e cosa sapere sulle commissioni

Dopo questa introduzione iniziale dedicata al trading online Bancoposta, vediamo come iniziare a operare. Ribadiamo che, innanzitutto, è necessario essere correntisti. Tenendo fermo questo aspetto, è necessario accedere al sito, entrare nella sezione prodotti e scegliere la pagina dedicata al trading online. Una volta arrivati qui, è sufficiente cliccare sul pulsante che riporta la scritta “Accedi al TOL” (vedi immagine sottostante).

trading poste tol

Una volta superato questo step, ci si trova in una pagina che consente di accreditarsi. Si può scegliere tra il profilo privato e quello per aziende. Da ricordare, inoltre, è la possibilità di accreditarsi tramite l’identità digitale di Poste Italiane.

Un’ulteriore distinzione è quella tra profilo base, gratuito, e profilo avanzato, che prevede un costo di 2 euro al mese. Come già ricordato, il TOL Banco Posta prevede delle commissioni. Nello specifico, si parla di 18 euro ad eseguito (commissioni variabili) e, per il profilo avanzato, di 10 euro a eseguito (commissioni fisse).

Gli utenti che scelgono il trading online Bancoposta, inoltre, hanno a disposizione numerose schede di prodotto, così come news aggiornate sui principali argomenti legati al trading online. Da citare, inoltre, è la possibilità di migliorare il proprio approccio tecnico grazie a programmi di formazione multimediale.

Trading Bancoposta demo: gli asset disponibili

Chi sceglie il trading online Bancoposta ha la possibilità di negoziare diversi asset. Tra questi è possibile ricordare titoli azionari italiani e non solo. Nello specifico, si parla delle azioni di società quotate sulla Borsa italiana e di titoli di società quotate su EuroTLX. Queste ultime, sono denominate in euro.

I trader che operano tramite la piattaforma di Poste Italiane possono prendere in considerazione anche il comparto obbligazionario. Anche in questo caso, abbiamo a che fare con obbligazioni sia italiane, sia estere. Gli emittenti sono quotati sulla Borsa italiana e su EuroTLX. Sono denominati sia in euro, sia in altre valute.

Il novero degli asset disponibili in caso di scelta di trading online Bancoposta non finisce certo qui! Da ricordare, infatti, è anche la possibilità di operare con Certificates e Covered Warrant. Si tratta, in entrambi i casi, di titoli quotati sulla Borsa Italiana e su EuroTLX.

Concludiamo questa parentesi dedicata agli asset disponibili includendo anche ETF, ETC, ETN. Avendo chiari questi aspetti, si può parlare di un argomento a cui abbiamo già fatto cenno, ossia la possibilità di gestire diverse tipologie di profili.

Quello base, completamente gratuito, permette di usufruire di diversi servizi. In primo piano troviamo le quotazioni di Borsa relativi a titoli quotati sui mercati regolamentati. Chi opta per questo profilo, inoltre, può accedere a strumenti importantissimi come i grafici, compresi quelli caratterizzati dalla presenza di indicatori di analisi tecnica.

Completano le opzioni disponibili per il profilo base le news in tempo reale sul mondo della Borsa, la funzione di ricerca titoli, la posizione portafoglio, ovvero un punto della situazione in tempo reale sull’andamento degli investimenti.

Con il profilo avanzato, invece, è possibile accedere a diversi servizi aggiuntivi. Qualche esempio? ll book a 5 livelli in tempo reale e soluzioni evolute di analisi tecnica e analisi fondamentale.

Poste Italiane: cosa fare prima di iniziare il trading online

Chi vuole provare il trading online Poste Italiane, ha la possibilità di impratichirsi prima di iniziare le operazioni effetive. Sulla pagina dedicata al TOL, infatti, è presente anche una sezione denominata “Scuola di Borsa“. Di cosa si tratta? Di contenuti formativi estremamente fruibili. Nello specifico, parliamo di video didattici dedicati a come investire in titoli di Stato e obbligazioni, ai rudimenti relativi al volume e agli scambi, agli ETF e al trading con i titoli azionari.

Trading online Bancoposta: le principali alternative

Il trading online Bancoposta è una delle numerose alternative disponibili per chi vuole operare con azioni e altri asset. Si tratta di una soluzione senza dubbio sicura, con i suoi pro e i suoi contro. Non vogliamo dare pareri di favore, ma soltanto ricordare che esiste e che non è l’unica. Fra le altre alternative da citare, è il caso di chiamare in causa i broker online.
Piattaforme che permettono di operare senza commissioni, sono controllati a livello internazionale. Chi è alle prime armi, per esempio, deve fare molta attenzione alle licenze internazionali e non solo.

Questo, in concreto, significa controllare la presenza della licenza CySEC e dell’autorizzazione da parte di organi come la Consob e la FCA. Se mancano riferimenti in merito, l’unica cosa da fare è cliccare sulla croce in alto a destra e chiudere la pagina.
Come già ricordato, i broker online permettono di fare trading senza commissioni. L’unico onere da considerare è lo spread, ossia la differenza tra bid e ask dei CFD (Contratti per Differenza), strumenti derivati che consentono di replicare l’andamento di un asset senza bisogno di acquistarli.

Detto questo, è possibile dare alcune linee generali relativi alle caratteristiche dei broker online.

trading online bancoposta

Plus500 è un’ottima alternativa per fare trading con sicurezza

  • 24option è una delle migliori piattaforme di trading online in assoluto. E’ completamente gratuita, affidabile e sicura come poche. Tra i vantaggi principali di 24option, oltre il fatto che non applica commissioni di trading, c’è la possibilità di ricevere in modo completamente gratuito dei segnali di trading di altissima affidabilità. Clicca qui per iscriverti gratis su 24option.
  • Plus500: broker online dal 2008, è marchio registrato legato a diverse consociate quotate sulla Borsa di Londra, il che è un’ottima garanzia di sicurezza per l’utente. Ideale per fare trading su diversi asset, dalle criptovalute alle azioni, permette di aprire un conto demo in pochi passi. Grazie ad esso, i trader alle prime armi possono impratichirsi senza mettere subito a rischio il proprio denaro. Questo broker, inoltre, è dotato di app dedicata per fare trading in mobilità. Il deposito minimo richiesto è pari a 100 euro. Clicca qui per iscriverti gratis su Plus500.
  • eToro: altra alternativa al trading online Bancoposta, eToro è un broker che si contraddistingue per il suo approccio social. Ogni iscritto ha infatti un suo profilo, grazie al quale può condividere con il resto della community le strategie e i risultati ottenuti. I trader che ottengono i migliori, i cosiddetti guru, possono essere seguiti e vedere la propria strategia replicata automaticamente. Chi è dall’altra parte, invece, migliora partendo da risultati concreti. Per aprire un conto con denaro reale – esiste anche quello demo – bisogna considerare un deposito minimo di 200 euro. Clicca qui per iscriverti gratis su eToro.
  • IqOption: altro broker famoso nel mondo, permette di fare trading online a partire da un deposito molto basso, pari a soli 10 euro. Anche in questo caso, chi è alle prime armi può aprire un conto demo senza denaro reale. Clicca qui per aprire un conto su Iq Option.
*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento