Tipologie rischi nel Trading Forex: Ecco come riconoscerli ed evitarli

rischi del forex trading
Giugno 25, 2019
|
Comments off
|

Fare trading forex può comportare profitti ma anche perdite. Questo articolo spiega quali sono i principali rischi forex.

Alcuni di questi rischi possono essere facilmente evitati, altri invece sono connaturati al forex trading e possono essere sono controllati ma non eliminati. Il rischio più grave a cui un trader può andare incontro è quello di utilizzare un broker non serio o non affidabile. ( i broker non regolamentati sono pericolosi).

Ad esempio, aprire un conto di trading su un broker che non sia autorizzato e regolamentato da CONSOB comporta il rischio molto concreto di perdere facilmente tutti i propri soldi a causa di una truffa di trading o di una fregatura.

Niente di preoccupante: in effetti questo è il meno pericoloso tra tutti i rischi del forex. Perché? Molto semplicemente perché basta selezionare accuratamente il broker, scegliendone uno autorizzato e regolamentato CONSOB per annullarlo completamente.

Prima di iniziare con il nostro articolo, proponiamo la nostra classifica dei broker migliori per fare forex trading. Ovviamente si tratta di broker sicuri, ma non solo. Visto che molti lettori sono alle prime armi con il forex, abbiamo scelto esclusivamente broker semplici da utilizzare, anche per un principiante. Inoltre sono tutti broker gratuiti e senza commissioni:

  • Piattaforma: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Semplice ed intuitivo
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi di trading gratis
    • Indicatori e segnali gratis
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: Trade.com
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi gratuiti
    • Demo gratis
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: Iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Demo Gratuita Illimitata
    • Deposito minimo basso
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

Rischi Trading Forex: Scegliere solo i Migliori Broker per evitarli

Inutile girarci intorno: il rischio di gran lunga più grande quando si fa forex trading è legato ai broker. Chi ha l’intelligenza di scegliere broker affidabili e sicuri evita questi rischi. La classifica che abbiamo pubblicato qui sopra contiene l’elenco dei migliori broker per forex adatti anche ai principianti. Pubblichiamo adesso la recensione completa di alcuni di questi broker.

eToro

Cominciamo il nostro elenco con eToro ma dobbiamo subito dire che eToro è molto più di un semplice broker per il trading. eToro è anche una piattaforma social e, soprattutto, offre gratuitamente un eccellente sistema di trading automatico che consente di copiare i trader più bravi. Anzi, possiamo dire che quello di eToro è l’unico sistema di trading automatico che funziona davvero e genera risultati concreti.

Come funziona? Il sistema Copytrading consente di trovare gli investitori che nel passato hanno ottenuto i profitti più elevati. Si possono selezionare i trader da copiare e il sistema si occuperà di replicare in tempo reale tutte le loro operazioni.

I principianti usano massicciamente eToro sia perché possono ottenere subito risultati buoni sia perché possono imparare il trading osservando quello che fanno i migliori trader.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

24option

24option è un broker semplicissimo da utilizzare, anche per i principianti, completamente gratuito e senza commissioni. Un gran numero di trader alle prime armi usa 24option perché è molto più che intuitivo. Inoltre, tutti gli iscritti ricevono l’assistenza telefonica gratuita da parte di un vero esperto di forex trading che offre indicazioni precise (sbagliare è impossibile).

Chi vuole imparare, ha la possibilità di scaricare gratuitamente un’ottima guida al trading online che spiega, nel dettaglio, come si fa a guadagnare. E’ una guida che ha avuto un successo strepitoso (centinaia di migliaia di download) proprio perché è gratis, semplice da studiare e soprattutto funziona, cioè spiega davvero come si guadagna con il trading online. Puoi scaricare gratis la guida di 24option cliccando qui.

I vantaggi di 24option non finiscono qui: il broker offre una piattaforma demo gratuita, illimitata e senza vincoli, perfetta per chi vuole fare trading senza rischi prima di cominciare a operare con denaro reale.

Puoi iscriverti gratis su 24option cliccando qui.

Iq Option

Iq Option è uno dei broker preferiti dai principianti che, per non rischiare, decidono di iniziare a fare forex trading con la somma più bassa possibile. Con Iq Option, infatti, è possibile cominciare con appena 10 euro.

Tutti gli altri broker richiedono almeno 100 o 200 euro di deposito iniziale minimo: con Iq Option basta molto meno.

Per chi non ha esperienza non so proprio da dove cominciare, Iq Option mette a disposizione una vasta area didattica con centinaia di video-corsi gratuiti che spiegano (bene) il trading online.

Inoltre, è possibile esercitarsi senza rischi con un ottimo conto demo, illimitato e senza vincoli.

Puoi iscriverti gratis su Iq Option cliccando qui.

Rischi Trading Forex: Come funziona il mercato valutario

Per capire quali sono i rischi connessi al trading nel mercato valutario bisogna ricordare come funziona il forex. Sul forex si scambiano valute e il valore delle valute dipende da molti fattori. Sono proprio questi fattori che sono utilizzati per fare previsioni sul forex e quindi ne determinano il rischio.

I quattro principali tipi di rischi connessi con il trading in valuta estera sono:

  • tasso di cambio
  • di tasso d’interesse
  • rischio di credito
  • rischio Paese

Le diverse tipologie di rischio

Il rischio di cambio nel trading Forex sorge a causa dello spostamento dell’equilibrio fra domanda e offerta nel mercato Forex in tutto il mondo. Al fine di ridurre i rischi e avere posizioni redditizie, il trade deve essere effettuato entro limiti gestibili. I passi comuni sono di fissare il limite di posizione e il limite di perdita. Il limite deve riflettere il livello di abilità di negoziazione del trader.

Il tasso d’interesse è legato all’aumento o alla diminuzione dei tassi di interesse, durante un trade, visto che influenzerà l’importo degli interessi da pagare fino alla chiusura del trade. rappresenta quindi un rischio per gli investitori.

Il rischio Paese può insorgere nel caso in cui una parte non sia in grado di ricevere un pagamento, a causa dell’interferenza del governo nelle questioni di insolvenza di una singola banca o di un’istituzione.

Possono esserci anche pericoli legati alle negoziazione nel mercato Forex, legato alla possibile interferenza del governo nei mercati valutari. Il controllo del governo sulle attività in valuta estera è ancora presente e riconsiderato attivamente. I trader dovrebbero essere in grado di anticipare le modifiche restrittive sulla libera circolazione delle monete. Questo tipo di rischio è da considerare spesso per i mercati emergenti o per i paesi che hanno un deficit grave.

Infine, il rischio di credito è da inserire tra i vari tipi di rischi connessi con il trading in valuta estera. Trattasi di un pericolo associato alla possibilità che un trader potrebbe non essere rimborsato, come stabilito, per un’azione volontaria o involontaria dell’altra parte. Di conseguenza, facciamo riferimento all’incapacità o la volontà di un cliente (azienda, ente finanziario, impresa, trader, organizzazione) di far fronte ai propri obblighi finanziari e gli impegni alla scadenza. È quindi un rischio di default di rimborso del prestito.

Approfondisci: come minimizzare i rischi di trading

Rischi Trading Forex: Le opinioni in merito

Abbiamo appurato che il forex ha dei rischi: alcuni sono assolutamente controllabili, come il rischio dovuto ad una cattiva scelta del broker. Altri rischi, invece, non possono essere eliminati e devono essere gestiti. Quando abbiamo illustrato questi rischi abbiamo anche suggerito come si fa ad evitarli (almeno in parte). Una strategia vincente, che funziona con tutti i tipi di rischi, è il money management. Grazie al money management è possibile contenere le perdite quando uno di questi potenziali rischi si trasforma in realtà.

Non tenere conto di questi fattori significa esporsi a potenziali perdite molto elevate. Se proviamo ad analizzare le più diffuse opinioni sul forex trading ci rendiamo conto che la maggior parte delle persone che ha opinione negative ha sottovalutato i rischi del forex e quindi non ha preso le adeguate contromisure. Queste contromisure non mettono a riparo dalle perdite ma le rendono semplicemente ininfluenti rispetto al capitale complessivo che si è deciso di allocare per il trading forex.

Rischi Trading Forex: La Leva finanziaria

Uno degli strumenti più utilizzati dai trader forex è la leva finanziaria. Si tratta di uno strumento molto potente che garantisce la possibilità di moltiplicare i guadagni in maniera consistente. Operare con una leva finanziaria di 400 ad esempio, significa moltiplicare per 400 i profitti. Una bella possibilità e infatti moltissimi trader la utilizzano.

Ma attenzione. Operare con una leva finanziaria elevata comporta anche un aumento dei rischi. In ogni caso è molto meglio operare con la leva finanziaria (caratteristica dei migliori broker CFD) piuttosto che con la marginazione (tipica dei broker legati alle banche).

Con la leva finanziaria si può perdere al massimo la somma depositata sul conto di trading (e molto meno se si è avuta l’intelligenza di impostare stop loss), con la marginazione non ci sono limiti teorici alle perdite e ci sono casi di persone che hanno perso anche la casa.

Per saperne di più, leggi questo articolo che spiega perché i CFD sono convenienti.

Rischi Trading Forex: Scegliere le giuste strategie

Come abbiamo detto, molto dipende anche dalle strategie forex che si utilizzano. Controllare il rischio è il primo obiettivo di qualunque strategia forex che si rispetti. Ad esempio, una buona strategia deve sempre prevedere uno stop loss, cioè un punto di uscita al raggiungimento di un livello di perdita ritenuto non sopportabile.

Fissare adeguatamente lo stop loss è più difficile di quello che sembra in quanto bisogna fare un intelligente compromesso tra la necessità di limitare le perdite e la voglia di massimizzare i profitti. Se lo stop loss è troppo stretto, infatti, si potrebbe chiudere un’operazione potenzialmente in profitto troppo presto. Se invece lo stop loss è troppo largo, si potrebbero subire perdite eccessive. Insomma, il buon trader forex deve cercare di trovare l’equilibrio e spesso non è facile.

Rischi trading Forex: La scarsa conoscenza della materia

Oltre al rischio di subire truffe e ai rischi connaturati al forex trading bisogna sempre considerare anche il rischio di iniziare a fare forex trading senza conoscerlo veramente bene.

Facciamo un esempio concreto: tutti i migliori broker consentono di impostare uno stop loss, cioè un livello massimo di perdita accettabile su una singola operazione.

Impostando gli stop loss si ha la possibilità di decidere a priori qual è la perdita massima che si è disposti a subire: al raggiungimento di questo valore il broker chiude automaticamente la posizione.

Ebbene, si tratta di uno strumento spettacolare per ridurre e controllare i rischi del forex. Purtroppo però molti principianti nemmeno sanno dell’esistenza di questo strumento e quindi perdono l’opportunità di ridurre i rischi del trading forex.

Per questo consigliamo sempre di studiare il forex trading prima di cominciare a operare: il bello è che non è nemmeno difficile: basta un po’ di impegno e poche ore di studio per sapere tutto quello che è necessario sapere.

La guida di 24option che puoi scaricare gratis cliccando qui è il modo migliore per conoscere il forex in modo completo ma senza perdere tempo con inutile teoria.

Da parte nostra è doveroso ricordare che molte delle guide a pagamento non insegnano affatto a guadagnare con il trading online: spesso sono scritte da esperti di marketing (non di forex) che provano a guadagnare un po’ di soldi facili vendendo illusioni su internet. Questo tipo di corsi, a differenza di quello di 24option, sono completamente teorici perché chi li scrive non ha proprio idea di come si guadagna davvero sul forex…

Rischi trading Forex: Conclusione

Il forex presenta alcuni rischi che si possono facilmente evitare: quello di cadere nella trappola di broker truffaldini come Codexfx o Dax1001 e quello di iniziare a fare trading senza una conoscenza adeguata. Per questo motivo è sempre opportuno utilizzare broker autorizzati (per evitare le truffe) e studiare una buona guida gratuita come quella di 24option.

Per quanto riguarda i rischi tipici del forex, è opportuno impostare gli stop loss su ogni operazione in modo da stabilire a priori qual è la perdita massima che si verifica nel caso peggiore possibile.

 

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento