Studiare la Borsa: la Guida Definitiva

studiare la borsa
marzo 19, 2019
|
Comments off
|

Per iniziare a investire sui mercati finanziari è necessario dedicare tempo alla formazione. Questo vale a prescindere dall’asset di proprio interesse ed è il motivo per cui molti aspiranti trader iniziano a studiare la Borsa.
Se sei qui, significa che anche tu stai pensando di farlo da tempo e che stai cercando una guida completa ed efficace sul tema. Ottimo, perché quella che puoi leggere qui sotto è stata preparata proprio per chi è nella tua situazione.

Si tratta di un percorso che ti permetterà di apprendere i trucchi base per iniziare a investire in Borsa e di conoscere i fondamenti di piattaforme come 24Option ed eToro, contesti ideale per investire in azioni in maniera sicura.

Prima della guida, come vedi, abbiamo inserito un indice con lo scopo di aiutarti a leggere meglio il contenuto e ad approfondire gli argomenti che ti interessano di più.

studiare la borsa

Guadagnare investendo in Borsa è difficile?

Iniziamo a ricordare che studiare la Borsa e trarre profitti dal mercato azionario non è difficile. Per essere precisi, non si tratta di risultati alla portata solo di chi ha alle spalle una carriera in ambito finanziario. Oggi come oggi, grazie al trading online e ai broker, la possibilità di giocare in Borsa è alla portata di tutti. Attenzione: questo non vuol dire che la Borsa sia una miniera di soldi! Il fatto che una cosa sia accessibile non vuol dire che non richieda impegno. Per ottenere risultati è infatti necessario mettere in campo impegno e studio.

Chi promette miracoli da un giorno all’altro grazie agli investimenti in Borsa mente sapendo di mentire ed è un truffatore. Come vedremo tra poco, i broker seri specificano chiaramente che, quando si investe in Borsa, il capitale è a rischio.

La miglior guida per investire in Borsa

Quando si decide di iniziare a studiare la Borsa e si cercano informazioni online, ci si trova davanti a tantissime proposte. Quasi sicuramente lo saprai già e molto probabilmente sei qui perché non sei soddisfatto di quello che hai trovato.
Non ti diamo torto: purtroppo le risorse formative u questo tema sono spesso costosissime (parliamo di migliaia di euro) o non efficaci. Per fortuna che esistono alternative di qualità! Una di queste è l’ebook di 24Option. Questo broker permette di giocare in Borsa da casa e di imparare a farlo grazie a una guida gratuita che si focalizza sugli aspetti pratici. Un altro punto forte riguarda il fatto che può essere scaricata anche da chi non è iscritto al broker (clicca qui per iniziare il download).

studiare la borsa

Si tratta davvero di una guida apprezzatissima, che è stata scaricata centinaia di migliaia di volte. Sul web non mancano le recensioni di chi l’ha provata e ha applicato concretamente i suggerimenti che mette in campo.
Leggendole ci si accorge che i consigli di questa guida funzionano veramente! Sceglierla per studiare la Borsa vuol dire optare per una risorsa che non si perde dietro a concetti teorici complessi ma che va dritta al sodo con suggerimenti pratici immediatamente applicabili. Inoltre, ribadiamo, è completamente gratuita. Gran cosa se si considera che molti corsi per investire in Borsa arrivano a costare anche 7.000 euro (no, non stiamo scherzando).

Clicca qui per scaricare gratis la guida per investire in Borsa di 24Option

Di corsi dedicati a chi vuole studiare la Borsa ne esistono tanti. Quello di 24Option però è davvero il top! Non solo è gratuito, ma è anche compilato da autori che sanno perfettamente come funzionano i meccanismi dei mercati. Purtroppo si tratta di un’eccezione. ll web pullula infatti di corsi di trading con le azioni che, oltre a costare tantissimo, sono compilati da chi non ha la minima conoscenza di questo mercato.

Anche se dal punto di vista del marketing chi li promuove ci sa fare e punta su bisogni molto profondi degli utenti – per esempio quello di risolvere eventuali problemi economici  – questi corsi non servono a nulla. Anzi, scegliendoli si va solo incontro a una perdita di soldi, in quanto non insegnano nulla.

Come guadagnare in Borsa: lo studio non basta!

Studiare la Borsa se si ha intenzione di iniziare a investire in azioni è importante ma non sufficiente. Impegnarsi su guide come quella di 24Option aiuta senza dubbio, ma ad un certo punto arriva i momento di applicare a livello pratico quanto appreso. Solo così è infatti possibile iniziare a guadagnare.

Il nostro consiglio è quindi quello di dedicare un tempo adeguato allo studio e di puntare subito poi all’applicazione pratica dei concetti espressi nella guida. Un buon modo per iniziare consiste nel fare riferimento alle modalità demo dei principali broker. Nella tabella qui sotto puoi trovare l’elenco di alcune piattaforme che permettono di operare in modalità demo

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
etoro
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
200 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
N/A Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
24option
  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis
250 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
10 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
plus500
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
100 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)

Tra queste abbiamo scelto di consigliare 24Option e non solo per il corso. Questo broker è infatti caratterizzato da un’immediatezza apprezzata sia dagli esperti, sia da chi inizia da zero a giocare in Borsa. Inoltre non offre solo il corso. Grazie ai segnali di trading gratuiti, è infatti possibile usufruire di consigli da parte di trader che hanno ottenuto risultati concreti. I segnali sono una peculiarità di 24Option soprattutto perché questo broker consente di provarli gratis. Se vuoi iniziare a farlo, devi cliccare qui.

Come già ricordato, l’utilizzo del conto demo, anche se di un broker di indiscutibile qualità come 24Option, non è sufficiente. Dal momento che il conto demo non prevede alcun rischio, è anche vuoto di emozioni e non aiuta a sviluppare quell’atteggiamento psicologico di equilibrio che risulta essenziale quando si fa trading online.
Per questo motivo, è consigliabile non aspettare troppo ad aprire il conto con denaro reale. 24Option consente di farlo mettendo in campo una somma pari a 250 euro per il primo deposito. Come vedi si tratta di una cifra assolutamente accessibile, segnali di come, per iniziare a giocare in Borsa, non sia affatto necessario avere a disposizione fortune economiche stratosferiche.

Clicca qui per registrarti subito sul sito di 24Option e iniziare a investire in Borsa

Un altro approccio utile per comprendere i meccanismi della Borsa consiste nel considerare l’approccio strategico di chi ha ottenuto risultati. Questo è possibile grazie a eToro, broker che consente di replicare in maniera automatica la strategia dei trader migliori (Copy Trading). Le informazioni in merito ai loro risultati vengono condivise pubblicamente con il resto della community tramite bacheche simili a quelle di social network come Faceboo (Social Trading).

eToro è un broker davvero unico che, a differenza di 24Option, non offre alcun corso. Viene però incontro agli utenti permettendo loro di vedere concretamente come opera chi ha successo con gli investimenti in Borsa (ricordiamo però che la piattaforma consent di operare su diversi altri asset, come per esempio le criptovalute).
Pure in questo caso, è possibile optare per l’utilizzo di un conto demo per esercitarsi (tramite esso si ha comunque modo di accedere alle informazioni sui risultati dei guru traders, ossia gli investitori che possono essere seguiti e che guadagnano sulla base del numero di copiatori).

studiare la borsa

Molto importante è specificare che la possibilità di trarre profitto replicando automaticamente le strategie dei guru non vuol dire che ci si possa “sedere” convinti che eToro aiuti a fare soldi mentre si dorme. Il Copy Trading va infatti gestito in maniera intelligente, ossia selezionando con cura i guru da seguire e facendosi trovare pronti ad aggiustare la situazione qualora uno dei trader seguiti non dovesse rivelarsi di successo.

Ribadiamo che, pure quando si opera su eToro, è il caso di non abusare del conto demo (una sorta di gioco in cui non si vince e non perde nulla) e, quando ci si sente pronti, aprire il conto con denaro reale. Per attivarlo, è sufficiente un deposito di 200 euro.

Clicca qui per effettuarlo e per registrarti in pochi minuti su eToro

Come operare in Borsa

Tra le prime cose che si imparano quando si inizia a studiare la Borsa e a utilizzare i broker sopra ricordati c’è il fatto che l’acquisto concreto dei titoli non rappresenta l’alternativa migliore. Certo, nesuno vieta di rivolgersi alla propria banca di riferimento per comprare un pacchetto di azioni. In questo caso, bisogna però tenere conto che si andrà incontro a una spesa notevole e che, in caso di perdita di quota dei titoli, sarà automatico avere a che fare con delle perdite.

Per fortuna esistono i CFD (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati sono realtà d 20 anni, ma la loro fama è cresciuta con la popolarità del trading online. Hanno la particolarità di consentire di replicare l’andamento dei vari asset senza bisogno di procedere con l’acquisto.
Il trader, in questo caso, guadagna sulla base delle variazioni di prezzo dell’azione e, per concretizzare un profitto, deve indovinare il suo andamento. Se pensa che possa crescere deve aprire la posizione long (acquisto). Se invece ipotizza una perdita di quota, deve aprire quella short (vendita allo scoperto).

In poche parole, grazie ai CFD è possibile guadagnare pure in caso di perdita di quota dell’asset di riferimento (in questo caso si tratta di un’azione, ma non dimentichamo che i broker che abbiamo analizzato permettono di operare su numerosi altri asset).

I CFD hanno anche il pregio di essere strumenti gratuiti. Non prevedono infatti l’applicazione di commissioni – che invece si dovrebbero pagare se si investisse con le piattaforme di trading di banche come Fineco – ma guadagnano solo dallo spread. Di cosa si tratta? Della differenza tra il valore di apertura della posizione long e quello della posizione short.

Molto importante è parlare anche della leva finanziaria, moltiplicatore che consente di esporsi sul mercato con una somma più alta rispetto a quella del deposito iniziale. Questo ha due effetti. Da un lato amplifica i guadagni. Dall’altro, invece, fa lo stesso con le perdite. Per questo motivo, è molto importante agire con buonsenso. La prima cosa da fare consiste nel ricorrere al Money Management, tattica semplice che prevede la divisione del capitale in più parti, ciascuna delle quali deve essere assegnata a un singolo asset o a una specifica operazione. Il consiglio è di non puntare più del 5% ogni volta.

Un’altra risorsa molto utile è lo Stop Loss, ossia il segnale che indica al broker il momento esatto per arrestare le perdite.

Quando si parla dei CFD è essenziale ricordare che il loro utilizzo non implica il fatto di non dover studiare la storia delle società per azioni e la loro concorrenza, così come le notizie che le riguardano. Per fortuna i broker mettono a disposizione sezioni dedicate alle notizie economiche e un calendario che permette di rimanere informati sui dividendi e i resoconti delle singole società.

Conclusioni

Fino a qualche anno fa, quando si parlava di studiare la Borsa venivano subito in mente le immagini di broker finanziari impegnati a far fruttare al meglio il capitale a loro affidato da parte dei clienti. Oggi come oggi le cose sono molto diverse. Grazie al trading online, è infatti possibile operare sui mercati senza bisogno di affidarsi a professionisti.
I broker online come 24Option ed eToro fungono infatti da intermediari. Come hai potuto vedere, si tratta di piattaforme che non richiedono il possesso di conoscenze tecniche specifiche. Inoltre, offrono risorse formative di ottima qualità tramite le quali colmare le eventuali mancanze prima di iniziare a operare concretamente.

Ribadiamo ancora una volta che queste piattaforme sono l’unica alternativa da considerare quando si punta a giocare in Borsa in maniera efficace. Non esistono infatti sistemi miracolosi in grado di assicurare la chiusura di tutte le operazioni in positivo. Anche i trader più abili sono infatti andati incontro a delle perdite. Si sono però rimboccati le maniche e hanno affinato il proprio approccio strategico anche grazie a una risorsa importantissima come il conto demo di broker come 24Option ed eToro.

Cosa pensi di questi consigli? Li ritieni una buona base per iniziare? Se la tua risposta è affermativa – come speriamo – ti invitiamo a condividere questa guida con i tuoi contatti social su Facebook e su altre piattaforme. In questo modo, permetterai a tanti altri aspiranti trader come te di capire quali sono le basi per studiare la Borsa.

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento