Quanto vale Bitcoin?

quanto vale bitcoin
Ottobre 2, 2019
|
Comments off
|

Quanto vale Bitcoin in euro? Questa è una domanda molto diffusa tra chi si interessa alle criptovalute e ha intenzione di investire anche partendo da zero. In virtù delle numerose richieste che ci sono arrivate via mail, nelle prossime righe risponderemo a tale interrogativo cercando di capire come funziona la quotazione di Bitcoin in euro.

Leggendo la nostra guida, avrai anche modo di informarti sulle caratteristiche e i vantaggi di eToro e 24Option, due broker fondamentali da conoscere se si punta a investire in criptovalute – e non solo – in maniera sicura e semplice (entrambe le piattaforme permettono di fare trading pure se si parte da zero).

Come vedi, prima dell’articolo abbiamo inserito un indice per punti. Grazie ad esso, avrai modo, se vorrai, di scegliere e approfondire gli argomenti che ritieni più interessanti.

quanto vale bitcoin

Quanto vale un Bitcoin in euro oggi?

Mentre stiamo scrivendo questa guida, ossia all’inizio del mese di ottobre 2019, Bitcoin vale 7.536,64 euro e sta vivendo una fase discesista. Nel corso di questi anni, il valore della più celebre tra le criptovalute, lanciata nel 2009, non è sempre stato così. Nel 2017, Bitcoin ha infatti vissuto un aumento record. In un solo anno, il suo valore è infatti cresciuto del 750%. In occasione di questa esplosione, è cresciuto anche l’interesse nei confronti del trading con le criptovalute. Molti hanno però fatto l’errore di buttarsi a capofitto sull’acquisto.

Attenzione: nonostante quanto appena ricordato, comprare Bitcoin e altre criptovalute è assolutamente legale. Come può risultare chiaro da queste righe, non rappresenta però un’alternativa vantaggiosa. Il valore delle criptovalute è infatti molto volatile. Per questo motivo, chi si focalizza sull’acquisto rischia di perdere soldi e, dopo diverso tempo, di trovarsi con una somma ben inferiore a quella iniziale in tasca. Lasciamo un attimo fermo questo punto e vediamo come è cambiato il prezzo di Bitcoin dal 2017 ad oggi e cosa l’ha influenzato.

Dopo l’anno dei record, la criptovaluta più famosa ha subito una flessione verso il basso. C’è chi ha gridato alla sua fine, ovviamente sbagliando. Con l’anno 2018 è infatti iniziata una fase della storia di Bitcoin grazie alla quale molti hanno capito che l’acquisto non è la strada giusta. Nel 2019, dopo una ripresa iniziale, si sta assistendo a una fase leggermente discesista, che sicuramente cambierà. Viene quindi da chiedersi quali siano i fattori che influenzano il prezzo di Bitcoin. Vediamo nelle prossime righe la risposta a questa domanda.

Quanto vale un Bitcoin 2019 e cosa ne influenza il prezzo

Chiedersi quanto vale Bitcoin è importante. Per capire davvero come funziona la quotazione delle criptovalute, è altrettanto rilevante capire cosa influenza il suo valore. I fattori da considerare in questo caso sono diversi. Per prima cosa, bisogna prendere in esame il tipo di tecnologia – oggi ampiamente superato da altre criptovalute – così come tutto quello che implica la decentralizzazione.

Sul valore di Bitcoin pesano anche le scelte degli speculatori, così come le news negative. Queste ultime possono portare a una flessione verso il basso del prezzo di Bitcoin. Tra i principali esempi che si possono fare al proposito, è possibile citare quelli relativi ai furti delle chiavi private dai server degli Exchange. Quando si sono verificati avvenimenti del genere, il valore di Bitcoin è diminuito come riflesso della perdita di fiducia da parte degli utenti.

Da non dimenticare quando si parla degli aspetti che hanno un peso nella quotazione di Bitcoin è anche il suo utilizzo nelle transazioni, così come le dichiarazioni da parte di esponenti politici e aziendali che dicono la loro, sia in positivo sia in negativo, sulla criptovaluta.

Ora che è chiaro che alla domanda “Quanto vale Bitcoin?” è impossibile rispondere sempre con la stessa cifra, viene da chiedersi cosa sia necessario fare per investire in maniera seria. Come già detto, l’acquisto non è da considerare come opzione primaria. Per fortuna chi si vuole tutelare dalla volatilità ha anche un’altra alternativa, ossia i CFD. Se vuoi sapere cosa sono e come utilizzarli, seguici nelle prossime righe.

Come investire seriamente in Bitcoin

Per investire in maniera seria e sicura su Bitcoin oggi, la risposta giusta sono i CFD (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati consentono di replicare l’andamento di Bitcoin senza bisogno di acquistarlo effettivamente. Quello che bisogna fare è indovinare l’andamento scegliendo la posizione giusta tra:

  • Long o acquisto, scelta da fare quando si ipotizza che il valore di Bitcoin possa crescere.
  • Short o vendita, situazione da considerare quando si prospetta invece la situazione contraria.

Come puoi vedere, la gestione dei CFD è molto semplice. Nonostante questo, non bisogna abbassare la guardia. I mercati sono infatti imprevedibili. Per affrontare il rischio è necessario innanzitutto operare su broker sicuri. Qui sotto, puoi trovare un elenco dei più importanti.

  • Piattaforma: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Semplice ed intuitivo
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi di trading gratis
    • Indicatori e segnali gratis
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: Trade.com
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi gratuiti
    • Demo gratis
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: Iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Demo Gratuita Illimitata
    • Deposito minimo basso
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

Tra questi, abbiamo deciso di descrivere 24Option (clicca qui per accedere al sito). La piattaforma in questione non è solo legale, ma è anche molto semplice da utilizzare. Non a caso è apprezzata dai trader migliori del mondo, per non parlare dei principianti che cercano una soluzione per fare trading in maniera semplice. Chi è agli inizi può usufruire di un grande vantaggio, ossia un ebook interattivo gratuito che spiega i fondamenti del trading online.

Si tratta di una guida semplice e diretta: a differenza di molti altri corsi di trading disponibili sul web, non si perde in chiacchiere e teorie complicate. Dà anzi molto spazio alla pratica, cercando di evitare termini troppo tecnici. La teoria è importante, su questo nessuno ha dubbi. Senza la pratica non si va però da nessuna parte. Chi ha compilato l’ebook gratuito di 24Option lo sa bene, motivo per cui ha dato vita a una risorsa che dedica molta attenzione alle dritte pratiche.

Come appena detto, si tratta anche di un prodotto gratuito. Anche in questo caso abbiamo a che fare con una differenza rispetto a molti corsi di trading disponibili sul web, che chiedono migliaia di euro per non insegnare nulla. Le buone notizie non finiscono certo qui! Quando si parla dell‘ebook di 24Option, è infatti necessario ricordare la possibilità di scaricarlo pure se non si è utenti del broker. Per leggerlo, non devi fare altro che cliccare qui e inserire la mail che utilizzi più spesso.

24Option è famoso anche per un altro motivo. Questo broker consente infatti di accedere gratis ai segnali di trading. Cosa sono di preciso? Consigli sulla posizione migliore da aprire a seconda della situazione del mercato. Come avrai capito, si tratta di un servizio di grande valore. Non è un caso che molti portali li propongano a pagamento (si può trattare di un pagamento una tantum o di un abbonamento). 24Option si differenzia pure in questo frangente, permettendo ai suoi utenti di utilizzarli gratis.

Per farlo, è necessario aprire un conto con denaro reale. Il broker richiede a chi vuole attivarlo un deposito minimo di 250 euro.

Clicca qui per effettuarlo e per iniziare a provare gratis i segnali di trading

Chi non si sente subito pronto, ha la possibilità di mettersi alla prova con il conto demo. Grazie ad esso, è possibile esercitarsi senza bisogno di rischiare il capitale. Si opera infatti con denaro virtuale. Non bisogna preoccuparsi quando si decide di fare il salto di qualità al conto con denaro reale. Anche in questo caso non si viene lasciati soli. 24Option (clicca qui per aprire un conto) mette infatti a disposizione un servizio di consulenze telefoniche gratuite e personalizzate fornite da membri dello staff.

quanto vale bitcoin

Non c’è che dire: 24Option è davvero un broker molto semplice da utilizzare. Sponsor della Juventus F.C., permette di investire in Bitcoin utilizzando i CFD. Il bello del trading online riguarda la possibilità di semplificare ulteriormente il processo. In che modo? Ricorrendo al Copy Trading. Di questo importantissimo meccanismo parleremo meglio nelle prossime righe.

Investire in Bitcoin con eToro

Quando si punta a investire in Bitcoin in maniera sicura e legale, è impossibile non chiamare in causa eToro (clicca qui per accedere al sito). Questo broker, come poco fa ricordato, è famoso per il meccanismo del Copy Trading. Di cosa si tratta di preciso? Di un meccanismo che permette di fare trading copiando automaticamente e gratuitamente quanto già fatto da altri investitori di successo, i cosiddetti guru. In questo modo, si può investire in Bitcoin anche partendo da zero.

quanto-vale-bitcoin

I guru di eToro condividono le proprie strategie tramite bacheche pubbliche e gratuite che assomigliano molto a quelle di Facebook. Non a caso, quando si parla di eToro è usuale definirlo il social network del trading online. Grazie a un motore di ricerca interno, i guru possono essere selezionati sulla base di diversi criteri. Tra questi, è possibile ricordare l’asset di interesse, il Paese di provenienza, così come il profilo di rischio e il periodo di attività. Un criterio molto importante è il numero di copiatori, segnale indubbiamente chiaro del successo di un singolo investitore.

eToro permette di gestire tutto questo anche tramite il conto demo. Come nel caso di 24Option, anche in questo si ha a che fare con un ambiente in tutto e per tutto uguale a quello del conto con denaro reale. L’unica differenza riguarda il fatto che si opera con denaro virtuale.

Quando ci si sente pronti, è possibile passare al conto con denaro reale. Per attivarlo, è necessario effettuare un deposito minimo di 200 euro.

Clicca qui per iscriverti e per iniziare subito a copiare gratis i migliori trader del mondo

Come già detto, eToro è un broker davvero molto semplice da gestire. Non bisogna però lasciarsi ingannare e pensare che si tratti di una macchina da soldi. Per avere successo bisogna infatti procedere con buonsenso e, per esempio, evitare di concentrarsi su un singolo guru. Anche se puo sembrare allettante, bisogna evitare di procedere in questo modo. I guru, seppur bravi, sono infatti sempre esseri umani.

Per questo motivo, per operare in maniera efficace è opportuno diferenziare il rischio e seguirne almeno 6 o 7. Un altro consiglio molto utile consiste nel monitorare nel corso del tempo le performance, in modo da farsi trovare pronti a eliminare quelli che non risultano più funzionali.

Non bisogna in alcun modo diffidare della serietà di eToro. Questo broker, in possesso di tutte le autorizzazioni internazionali, retribuisce i guru a seconda del numero di persone che li copiano. Per questo motivo, è loro interesse condividere informazioni utili con il resto della community.

Bitcoin grafico

Chi vuole tenere sotto controllo il prezzo di Bitcoin, può considerare come punto di riferimento i grafici messi a disposizione da entrambi i broker. I grafici sono strumenti molto utili per capire quanto vale Bitcoin e come è cambiato il suo prezzo nel corso del tempo. Per interpretarli bisogna però avere le idee ben chiare sulla strategia. 24Option permette di impratichirsi in merito grazie alla guida gratuita (clicca qui per scaricarla).

Nel caso di eToro, si ha invece a che fare con una caratteristica unica nel suo genere e nota con il nome di Copy Trading. Grazie a questo meccanismo brevettato, è possibile copiare quanto è già stato fatto da altri investitori che hanno ottenuto risultati. Ricordiamo che eToro (clicca qui per iscriverti) permette di investire tramite il Copy Trading non solo su Bitcoin, ma anche su altre criptovalute. Tra queste è possibile ricordare Ethereum, NEO, Stellar Lumen, Litecoin, Bitcoin Cash, Ripple.

Conclusioni

Rispondere in maniera definitiva alla domanda “Quanto vale Bitcoin?” risulta impossibile alla luce di quanto abbiamo appena visto assieme. La criptovaluta più famosa al mondo, così come tutte le altre valute digitali, è infatti estremamente volatile. Per questo motivo, acquistarle nel vero senso della parola può rivelarsi rischioso. Per fortuna esistono alernative utili per investire in maniera efficace. Stiamo parlando dei CFD, strumenti che consentono di speculare sulle variazioni di prezzo della criptovaluta.

Per sfruttarne al meglio i vantaggi, è importante operare solo su broker legali come 24Option (clicca qui per iscriverti), piattaforma che mette a disposizione risorse di ottimo livello come l’ebook interattivo e i segnali di trading (clicca qui per iniziare a provarli).

Con eToro, invece, si può investire copiando automaticamente la strategia di altri trader di successo, il tutto in maniera assolutamente legale. Aprire un conto è questione di pochi minuti. Se stai pensando di farlo e di iniziare a investire, per iscriverti su eToro devi cliccare qui.

Ora che sei arrivato alla fine, speriamo di averti aiutato a chiarire le idee. Se ti va, puoi condividere l’articolo con i tuoi contatti Facebook e con quelli di altri social. In questo modo, permetterai ad altri utenti nella tua stessa situazione di scoprire quanto vale Bitcoin, ma anche di capire cosa bisogna fare per investire in maniera efficace su questa criptovaluta.

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento