LATOKEN: recensione dell'Exchange di criptovalute

LATOKEN
Ottobre 20, 2019
|
Comments off
|

LATOKEN è un Exchange di criptovalute sul quale ci stanno arrivando moltissime richieste di informazioni. Dal momento che ci teniamo a fornire ai nostri utenti, che ci seguono da anni, delle risposte complete e puntuali, abbiamo deciso di scrivere la guida che puoi vedere qui sotto.

Leggendola, avrai quindi modo di scoprire tutta la verità su LATOKEN, ma non solo. Abbiamo infatti inserito delle informazioni su broker come Iq Option, 24Option ed eToro, broker gratuiti molto importanti e apprezzati in tutto il mondo.

Come puoi vedere, prima della guida vera e propria è presente un indice per punti. Lo abbiamo inserito per darti modo di scegliere e approfondire gli argomenti che ritieni più interessanti.

LATOKEN

Cos’è LATOKEN?

Come già detto, LATOKEN è un Exchange di criptovalute. Lanciato nel 2017, nell’ottobre di due anni fa ha completato la sua ICO, grazie alla quale è stato possibile raccogliere quasi 20 milioni di dollari in Ether. La ICO è stata portata avanti vendendo il token LA.

Contraddistinto da una user experience di qualità, questo Exchange è al centro di una polemica che vale la pena segnalare. Sono infatti diverse le fonti che parlano della segnalazione di numeri falsi per quanto riguarda gli scambi. Questo espediente sarebbe stato messo in atto per aumentare la posizione nella classifica degli Exchange e farlo scegliere quindi da chi è interessato a investire in criptovalute.

Un altro contro segnalato da molti riguarda la presenza di diverse criptovalute caratterizzate da un basso livello di liquidità. Un ulteriore aspetto degno di nota riguarda il livello di sicurezza. Anche se l’Exchange LATOKEN non è mai stato hackerato, non mancano le perplessità legate al fatto che questo Exchange è registrato a Singapore. In questo contesto politico, le leggi che regolamentano gli investimenti online sono decisamente più vaghe rispetto a quelle che vigono invece in Europa.

Proseguendo con le informazioni fondamentali da considerare quando si parla di LATOKEN, è essenziale aprire il capitolo delle commissioni. Anche se vengono definite basse, sul sito non ci sono informazioni in merito. Questo non è certo positivo. Quando si investe online, è fondamentale avere chiaro ogni singolo punto.

Attenzione, però: la presenza di commissioni non è certo illegale. Applicarle è legittimo. Per fortuna il loro pagamento si può anche evitare (sempre in maniera legale). In che modo? Ricorrendo a broker come Iq Option (clicca qui per accedere al sito).  Questo broker, legale e famoso in tutto il mondo, si contraddistingue innanzitutto per la mancanza di commissioni. Quando lo si nomina, è necessario ricordare anche la possibilità di iniziare a investire partendo da un deposito minimo molto basso, pari a soli 10 euro.

Chi lo sceglie, ha la possibilità di investire su diverse valute digitali, da Bitcoin, a Ethereum, fino a Ripple. La scelta del termine “investire” non è casuale. Al giorno d’oggi, chi vuoleguadagnare con le criptovalute deve considerare il fatto di lasciare da parte l’idea dell’acquisto. Come mai? Per un motivo molto semplice: le criptovalute sono asset estremamente liquidi. Il loro valore può variare fortemente in poco tempo. Esemplare a tal proposito è il caso di Bitcoin. Dopo un 2017 all’insegna dei recod, la più famosa delle criptovalute ha perso quota all’inizio del 2018.

Questo ha portato molte persone a gridare alla fine delle valute digitali. Ovviamente non è vero. Come già detto, chi vuole può investire su questo asset in maniera semplicissima. Iq Option (clicca qui per ottenere un conto), esattamente come altri broker, permette infatti di operare con i CFD (Contracts for Difference).

Cosa sono? Strumenti derivati che consentono di replicare l’andamento dell’asset senza bisogno di acquistare per forza. Quello che deve fare l’utente è azzeccare l’andamento segliendo tra:

  • Posizione long o di acquisto, scelta da fare quando si prospetta un aumento di valore.
  • Posizione short o di vendita allo scoperto, strada da prendere in caso contrario.

Come vedi, si tratta di una gestione molto semplice. Nonostante questo, il rischio non abbandona mai chi investe. Per questo motivo, è necessario muoversi con buonsenso e fare riferimento alle strategie che stiamo per illustrare nel prossimo paragrafo.

Come investire in maniera gratuita ed efficace sulle criptovalute

Come abbiamo appena avuto modo di vedere, chi vuole investire in criptovalute evitando di pagare commissioni ha la possibilità di farlo grazie ai CFD. Questi strumenti derivati gratuiti sono semplici da gestire ma non esenti da rischio. Per utilizzarli al meglio, è consigliabile studiare prima di iniziare a operare in maniera concreta.

Molto utile a tal proposito è la guida di 24Option. Il broker in questione, anch’esso legale e privo di commissioni, consente di scaricare una risorsa davvero unica. Si tratta di un ebook interattivo molto semplice. Leggerlo significa avere la possibilità di imparare a investire grazie a trucchi pratici immediati. Attenzione: la teoria conta tanto, ma da sola non basta, senza la pratica non si va infatti da nessuna parte.

Si tratta inoltre di una risorsa gratuita. Sul web si trovano tantissimi corsi di trading online. Molti di questi costano tantissimo – anche diverse migliaia di euro – e non insegnano nulla. Sono infatti delle vere e proprie accozzaglie di concetti teorici messi assieme da chi di trading sa poco o nulla.

Le buone notizie non finiscono certo qui! Questa fantastica guida può infatti essere scaricata anche se non si è utenti del broker. Per leggerla, basta cliccare qui e inserire la mail che si utilizza di più.

24Option (clicca qui per accedere al sito) è famoso anche per via dei segnali di trading. Cosa sono di preciso? Consigli su cosa fare sui mercati forniti da investitori di fama internazionale. Frutto dell’analisi dei mercati sia in tempo reale, sia in prospettiva storica, i segnali di trading sono un servizio di grandissimo valore. Per questo motivo, numerosi portali li mettono a disposizione solo a fronte di pagamento.

Anche in questo caso, la proposta di 24Option si differenzia dalla massa. Il broker in questione permette infatti ai suoi utenti di utilizzare i segnali di trading gratis. Per provarli, è necessario aprire un conto con denaro reale ed effettuare un deposito di 250 euro.

Clicca qui per iscriverti e per provare gratis i segnali di trading

Se non ci si sente subito in grado di affrontare i mercati, ci si può esercitare con il conto demo. Gratuito e illimitato, permette di operare con denaro virtuale. Fondamentale è ricordare che, anche quando si apre il conto con denaro reale, non si viene certo lasciati soli. Il broker mette infatti a disposizione delle consulenze telefoniche gratuite e personalizzate fornite da membri dello staff del broker.

Chi vuole approcciarsi in maniera ancora più semplice al trading online, è possibile fare riferimento a eToro (clicca qui per accedere al sito). In questo caso, parliamo del broker che ha dato la fama al Copy Trading. Questo meccanismo brevettato prevede la possibilità di copiare in maniera automatica e gratuita quanto fatto da altri investitori di successo, i cosiddetti guru.

Chi vuole, può prendere informazioni sulla loro attività grazie a bacheche gratuite e disponibili a tutti che funzionano come quelle di Facebook. Non a caso, qaundo ci si riferisce a eToro capita spesso di sentire la definizione “social network del trading online”.

Per cercare in maniera mirata i guru di proprio interesse, si può prendere come riferimento il motore di ricerca interno del broker. Grazie ad esso, è possibile selezionare gli investitori migliori sulla base di criteri che comprendono l’asset di interesse, ma anche il Paese di provenienza, il periodo di attività, il profilo di rischio e il numero di copiatori, criterio fondamentale per capire se si ha a che fare con un guru di successo.

Tutte queste informazioni sono disponibili anche tramite il conto demo, gratuito e senza limiti di utilizzo. Quando ci si sente pronti, può essere sostituito con il conto con denaro reale. Per attivare quest’ultimo è necessario un deposito di almeno 200 euro.

Clicca qui per iscriverti e per cominciare subito a copiare i trader migliori del mondo

eToro è oggettivamente un broker molto semplice da utilizzare, perfetto per chi inizia da zero a investire. Nonostante questo, non bisogna pensare che si tratti di una macchina da soldi. Chi vuole avere successo, deve infatti muoversi con metodo. Questo significa, per esempio, diversificare il rischio.

Seguire un solo investitore può essere allettante, ma non bisogna lasciarsi tentare. I guru di eToro, seppur bravi, sono infatti sempre persone e non macchine perfette. Per questo motivo, è opportuno seguirne almeno 6 o 7. Fondamentale è anche monitorare le loro performance nel corso del tempo e, se necessario, farsi trovare pronti a eliminare quelli che non risultano più profittevoli.

Non c’è che dire: eToro (clicca qui per ottenere un conto) è davvero un broker che mette tutto in chiaro. A differenza di LATOKEN, ogni singolo dettaglio è all’insegna della trasparenza. A dimostrazione di ciò ci pensa il fatto che i guru di eToro vengono remunerati economicamente sulla base del numero di persone che li seguono. Alla luce di questo aspetto, hanno tutto l’interesse nel condividere informazioni utili con il resto della community.

Altre informazioni su LATOKEN

Torniamo un attimo a LATOKEN, ricordando un altro contro di questo Exchange. Chi lo sceglie, non ha infatti, almeno per ora, la possibilità di acquistare valute digitali di grande importanza come Ripple, Litecoin, Bitcoin Cash, Litecoin. Inoltre, non è possibile scambiare la coppia Bitcoin/Ethereum.

LATOKEN

Per quanto riguarda il tema della sicurezza, ricordiamo ancora una volta che, il fatto che alle spalle ci sia una società off-shore, non fa certo ben pensare. In ogni caso, ribadiamo, l’Exchange in questione non è mai stato hackerato. Altri siti della medesima natura invece sì. Altri ancora, invece, hanno chiuso tutto sparendo con i soldi degli utenti.

Per questo motivo, molte persone scelgono di operare su Iq Option, 24Option ed eToro. Questi broker non sono società off-shore, ma piattaforme che devono rispondere al legislatore europeo. Se non seguissero le regole severe predisposte da circa dieci anni a questa parte, non potrebbero essere online.

Attenzione: tutto questo non vuol certo dire che utilizzarli implichi guadagno nel 100% dei casi. Come già detto, il rischio è sempre in agguato. Metterlo in secondo piano è pericoloso. Quello che si può fare è tenerlo sotto controllo. Una strategia molto utile al proposito è il Money Managenement. Questa tecnica molto semplice prevede la divisione del capitale in più parti, ciascuna delle quali andrebbe assegnata a una singola operazione. Idealmente,bisognerebbe evitare di puntare più del 5% ogni volta.

Conclusioni

LATOKEN è un Exchange di criptovalute ancora in fase di sviluppo. Prossimamente, si parla dell’introduzione del trading sulle azioni e sulle amterie prime. Per ora ci sono solo le criptovalute e non poche criticità. Tra queste, è il caso di ribadire i numeri gonfiati per quanto riguarda il volume di scambi. Da non dimenticare è poi la mancanza di supporto per valute digitali molto popolari. Decisamente più grave è poi la poca chiarezza sulle commissioni.

Questi oneri, di base legali, possono essere evitati sempre senza alcun illecito. Se si può farlo vale la pena provarci dal momento che, quando si investe, è necessario considerare anche il pagamento degli oneri fiscali. Per risparmiare quando si investe si può quindi fare riferimento a broker come Iq Option, eToro e 24Option.

Queste piattaforme non solo non prevedono l’applicazione di commissioni, ma permettono anche di evitare i rischi legati alla volatilità delle criptovalute. Grazie ai CFD, consentono infatti di speculare al ribasso. Nel caso di eToro (clicca qui per ottenere un conto gratis), è possibile copiare automaticamente e gratuitamente quanto già fatto da altri investitori che hanno ottenuto successo.

Con questo non stiamo dicendo che LATOKEN sia poco sicuro. Si tratta di un Exchange di successo internazionale (esattamente come BKex e altri portali affini come FatBTC, Coinbene e MXC). Quello che vogliamo ricordare è che esistono alternative gratuite e gestibili anche da chi parte da zero. A dimostrarlo ci pensa la possibilità di scaricare la guida gratuita del broker 24Option (clicca qui per dare inizio al download).

Da non dimenticare è poi il Copy Trading di eToro, un meccanismo unico nel suo genere che consente di investire anche ai principianti. Grazie ad esso, infatti, è possibile replicare in maniera automatica e gratuita quanto già fatto da altri investitori di successo. Come già detto, per iscriversi al broker è necessario effettuare un deposito di 200 euro (clicca qui per attivare il tutto). Chi invece ha intenzione di investire partendo da una cifra più bassa, può prendere come riferimento Iq Option e la possibilità di iniziare con un deposito minimo di soli 10 euro (clicca qui per effettuarlo).

Sperando che questa guida ti abbia chiarito le idee ti chiediamo, se vuoi, di condividere con i tuoi contatti Facebook e con quelli di altri social l’articolo. In questo modo, permetterai ad altri utenti nella tua situazione di informarsi meglio in merito all’Exchange LATOKEN.

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento