Sfruttare l'analisi tecnica per anticipare il mercato

analisi tecnica trading forex
novembre 22, 2016
|
Comments off
|

La capacità di guardare lontano è la caratteristica di coloro che sono lungimiranti e avranno successo nella vita. Trarre profitti nel trading online è possibile avendo la capacità di anticipare i movimenti futuri del mercato. Il trader deve sapere gestire paura e speranza, sfruttare al meglio la speculazione e le sue regole per monetizzare il più possibile.

Successo nel trading online: anticipare il mercato

Chi vuole tratte profitti dal trading online deve essere bravo a predire i movimenti futuri dei mercati finanziari. Chiaramente non bisogna essere degli indovini ma sfruttare strumenti come l’analisi tecnica. Il trader guardano alle prestazioni del passato in condizioni simili, può elaborare la strategia più profittevole.

Dominare le emozioni

Poniamo il caso che si acquistino delle azioni a 35 euro e che queste salgano a 38 euro. Subentra la paura di non riuscire a monetizzare il profitto o che il giorno seguente si possa ridurre. Porre un freno alla paura con il ragionamento. I 3 euro di margine prima in realtà non c’erano. Quindi perché avere timore di perderli? Non bisogna essere frettolosi e lasciare correre i profitti fino a quando il mercato non offrirà una motivazione per passare all’incasso.

Al contrario poniamo che si acquisti a 45 euro e l’indomani le azioni calino a 40 euro. Subentra la paura di avere perso delle somme ma bisogna ragionarci su e pensare che si tratta di una condizione passeggera. Bisogna anche in questo caso non avere fretta e non vendere condizionati dal pensiero di contenere le perdite.

Speculazione nel trading online

Non scambiare mai la speculazione con l’investimento. Le azioni sovente mutano le loro condizioni e i titoli acquistati inizialmente come investimenti possono diventare titoli speculativi e far volatilizzare il capitale dell’investitore. Uno speculatore potrebbe acquistare, ma poi, se si accorge che il titolo sta iniziando a scendere, vendere le azioni minimizzando la perdita. Non bisogna avere timore dei movimenti normali ma di quelli anormali. L’attività riprenderà e, se il movimento è reale, il prezzo tornerà agli alti livelli precedenti. Il titolo andrà a costituire un nuovo massimo che non sarà distante da quello precedente.

Trading online: errori

Diversi trader tendono ad investire i propri soldi nei trend minori lasciandosi sfuggire i maggiori movimenti. I trend significativi non hanno un lasso temporale di giorni. E’ necessario del tempo perché un movimento si completi. E’ necessario riconoscere i movimenti maggiori e trarne vantaggio.

Nel trading online bisogna diversificare gli investimenti ma non in maniera eccessiva. Seguire troppi titoli in contemporanea diventa complesso e dispendioso. Non bisogna esporsi troppo al ribasso o al rialzo ma sfruttare i differenti movimenti dei gruppi settoriali.

Mai impegnare tutto il capitale in un singolo progetto piuttosto suddividere gli investimenti in attività diverse. Diversificando l’investimento si riduce il rischio. E’ la filosofia che dovrebbe essere propria anche di un investitore avveduto. Mai impiegare tutti i capitali in una singola operazione.

Il trader incorre in un errore molto comune: mirare a trarre grandi guadagni in tempi ristretti. Ciò non è impossibile ma è molto improbabile. Anche nell’ipotesi che il trader abbia successo in modo rapido potrebbe manifestarsi in lui l’insoddisfazione. Uno speculatore che raggiunge traguardi interessanti subito potrebbe non sentirsi mai appagato dai propri guadagni.

Un’idea è quella di mettere da parte la metà dei profitti generati e di non tornare ad investirli in modo da avere un margine di sicurezza ed accumulare un capitale crescente.

Si deve essere capaci di individuare il momento opportuno in cui iniziare a tradare. Chi entra nel mercato deve avere la pazienza di attendere che il trend continui. Il momento giusto può anche essere rappresentato da un significativo massimo o minimo precedente che, se perforato, di norma è precursore di un forte movimento. Analizzando i dati e considerando il tempo, si diventerà scaltri nell’individuare i momenti opportuni per investire e trarre vantaggio da brevi ma intensi movimenti. Servono pazienza e costanza.

Individuando i tempi giusti si può speculare al meglio e guadagnare così sarà più soddisfacente che farlo attraverso suggerimenti o consigli.

Sono tanti gli speculatori che comprano o vendono in modo impulsivo e acquistano tutte le loro azioni a quasi lo stesso prezzo. Si tratta di una pratica non corretta e pericolosa. Volendo acquistare 400 azioni di un titolo. Si inizia con l’acquistarne 100, poi se il prezzo sale se ne comprano altre. L’importante è che gli acquisti successivi siano effettuati ad un prezzo maggiore rispetto ai precedenti. La stessa regola deve essere applicata nelle operazioni al ribasso. Con questa tecnica si è certi di stare dalla parte profittevole del mercato, poiché questa sarà confermata dai profitti in crescita.

I movimenti di prezzo tendono a ripetersi. I pattern sono i medesimi. Per mezzo dell’analisi dei dati storici si riesce a trarre profitto dai movimenti intermedi del trend. Ma l’analisi dei soli grandi movimenti aiuta a guadagnare di più. Le oscillazioni di mercato formano trend minori, confusi e di difficile previsione. Si devono suddividere i titoli in base alla loro situazione investendo in quelli che sono in trend significativi, escludendo le oscillazioni di breve periodo.

La chiave di prezzo nel trading online

Per confermare l’inversione di un trend non bisogna soffermarsi sull’analisi di un singolo titolo ma su almeno 2 appartenenti allo stesso gruppo. Se entrambi confermano l’inversione si può proseguire. Si tratta del metodo della Chiave di Prezzo.

Esempi nel trading online

Analizziamo un titolo che quota 60. Nel primo movimento toccherà man mano quota 64. Un paio di giorni di correzione porteranno il titolo a 62. Tre giorni ed il titolo dovrebbe essere nuovamente al rialzo e toccare i 70 prima di un’altra normale correzione. Di norma maggiore sarà il rialzo, più duratura sarà la reazione successiva.

Bisogna avere pazienza nell’attendere buoni profitti. Non bisogna sottovalutare i segnali di pericolo. Il titolo prosegue a salire fino ad uno strano breakout di 7 punti. Il giorno seguente la reazione viene estesa di un altro punto per poi riprendere a salire in modo deciso. Il giorno dopo il rialzo non viene confermato. Si verifica una correzione anormale ed ogni reazione anormale deve essere un segnale di allarme.

Vediamo l’esempio di un titolo che è in un trend ribassista e ha toccato un minimo a 50. Inizia poi un rally, prima fino ai 55 e poi fino ai 58. Inizia poi a riscendere fino a ritornare sul suo Punto Centrale, 50. A questo punto il mercato va controllato in modo scrupoloso. Se il trend ribassista è ripreso, il prezzo dovrà scendere almeno di altri 3 punti prima di rifare un rally. Se il prezzo non perfora i 50, si dovrebbe acquistare il titolo, se li perfora ma di una misura inferiore ai 3 punti previsti, andrebbe comprato nel caso in cui dovesse risalire a 53.

Migliori broker per fare trading online

L’analisi tecnica, così come l’analisi fondamentale, è assolutamente inutile se si opera con broker di bassa qualità o non regolamentati. Per questo consigliamo sempre di operare esclusivamente con i migliori broker. La tabella qui sotto riassume le caratteristiche principali dei migliori broker per fare trading online:

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
IQ option
  • Piattaforma intuitiva
  • Conto demo gratis
10€ Inizia
*Terms and Conditions apply
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
*Your capital is at risk
24option
  • Tutti gli strumenti di trading
  • Segnali di trading affidabili gratis
250€ Inizia
trade.com
  • Spread più bassi
  • Piattaforma molto intuitiva
250€ Inizia
bdswiss
  • Rendimento medio Opzioni: 85 %
  • Facilità d'uso
100€ Inizia
avatrade
  • Bonus gratis fino a 10000€
  • Leva fino a 400
250€ Inizia
*Your capital may be at risk. This is not an investment advice