Kraken: recensione dell'Exchange di criptovalute [e informazioni sulle alternative gratuite]

kraken
Ottobre 31, 2019
|
Comments off
|

In questo articolo, parleremo dell’Exchange di criptovalute Kraken. Le domande su questo sito sono numerose. La cosa è normalissima, dal momento che il nostro sito è da diversi anni una fonte molto importante per chi vuole scoprire come investire in maniera semplice e sicura anche partendo da zero.

Per fornire ai nostri lettori informazioni utili su questo Exchange, abbiamo realizzato la guida completa che puoi trovare qui sotto. Leggendola, avrai modo di scoprire tutta la verità su Kraken, ma non solo. Abbiamo infatti deciso di includere anche delle informazioni su Iq Option, eToro e 24Option, broker che è fondamentale conoscere se si ha intenzione di imparare a guadagnare con le criptovalute.

Come puoi vedere, prima della guida abbiamo inserito anche un indice. Lo abbiamo preparato per permetterti, se vorrai, di scegliere e di approfondire gli argomenti che ritieni più utili e interessanti.

kraken

Cos’è Kraken e quali sono le alternative migliori a questo Exchange

Kraken è un Exchange di criptovalute con sede principale in California, per la precisione a San Francisco. Secondo le fonti ufficiali della società, si tratta dell’Exchange di criptovalute con il numero più alto di scambi in Bitcoin sia per quanto riguarda la liquidità, sia per quel che concerne il volume in Euro.

Nel corso degli anni, Kraken  è stato oggetto di diverse recensioni negative per via dell’instabilità della piattaforma. Le cose sono però cambiate. Il portale è stato infatti oggetto di diverse implementazione, con particolare attenzione sia alla fruibilità, sia all’assistenza clienti.

Fondato nel 2011 – ossia due anni dopo il lancio di Bitcoin – l’Exchange di criptovalute in questione è noto per le sue commissioni basse. Quando si nominano questi oneri, si inquadra qualcosa di assolutamente legale. L’applicazione di commissioni è legittima. Fondamentale è però sapere che è altrettanto legale non pagarle. Uno dei punti di riferimento più utili al proposito è il broker Iq Option (clicca qui per accedere al sito).

Quando lo si nomina, si inquadra infatti un’alternativa gratuita a Exchange di criptovalute come Kraken, MXC e FatBTC. Un’altra caratteristica importante di questo broker, che ha ricevuto diversi premi internazionali, riguarda la possibilità di inziare a investire partendo da un deposito minimo molto basso, pari a soli 10 euro. Nessun’altro broker consente di cominciare con così poco.

Clicca qui per iscriverti su Iq Option e per cominciare subito a investire in Bitcoin

Tornando un attimo al ruolo di Kraken, è fondamentale specificare che lo staff di questo Exchange si è occupato di gestire i reclami degli utenti a seguito della non certo indolore chiusura dell’Exchange Mt.Gox. Attivo negli Stati Uniti – l’unica eccezione è la città di New York – ma anche in Giappone e nell’Unione Europea, l’Exchange di criptovalute Kraken si contraddistingue per un’interfaccia che non è il massimo dell’immediatezza per i principianti.

In questo caso, notiamo una differenza abissale rispetto a piattaforme come 24Option (clicca qui per accedere al sito). In questo caso non si ha solo a che fare con un broker facile da utilizzare, molto apprezzato sia da principianti sia dagli esperti.

La piattaforma in questione consente infatti di scaricare una guida gratuita, tramite la quale è possibile imparare a investire anche se si parte da zero. Si tratta di una risorsa orientata alla semplicità, che dà spazio a contenuti pratici e immediati.

La teoria è importante, intendiamoci, ma senza la pratica non si va da nessuna parte quando si parla di investimenti. Un’altra buona notizia riguarda il fatto che la guida di 24Option (si tratta di un ebook interattivo) può essere scaricata senza bisogno di essere utenti del broker. Per leggerla, è sufficiente cliccare qui e inserire la mail che si utilizzza di più.

Un altro aspetto che rende 24Option un broker semplice da utilizzare è la possibilità di utilizzare i segnali di trading in maniera gratuita. Quando li si nomina, si inquadrano dei consigli che consentono di capire come muoversi al meglio sui mercati. Forniti da investitori di fama internazionale, i segnali di trading sono considerati un servizio di grandissimo valore. Per questo motivo, molti portali li mettono a disposizione solamente a pagamento.

Il caso di 24Option si differenzia notevolmente rispetto al resto dei competitor. Questo broker consente infatti ai suoi utenti di utilizzare gratis i segnali di trading. Per farlo, bisogna attivare un conto con denaro reale. A tal proposito, è fondamentale versare un deposito minimo di 250 euro.

Clicca qui per iniziare subito a provare i segnali di trading di 24Option

Chi non si sente subito pronto ad affrontare i mercati, può prendere in considerazione l’esercizio con il conto demo. Questo strumento permette di impratichirsi senza rischiare nulla. Chi lo utilizza opera infatti con denaro virtuale per tutto il tempo che vuole. Fondamentale è specificare che quando si apre il conto con denaro reale non si viene certo lasciati da soli. 24Option, infatti, consente di accedere a consulenze telefoniche gratuite e personalizzate fornite da esperti dello staff del broker.

Conviene acquistare criptovalute con Kraken?

Kraken è un Exchange che permette di acquistare diverse criptovalute. Con alle spalle una storia pluriennale, permette di effettuare anche ordini di vendita in maniera totalmente anonima. Tutto questo è legale ma, oggi come oggi, non certo l’alternativa più conveniente.

kraken

Per capire come mai, basta chiamare in causa la situazione vissuta da Bitcoin tra il 2017 e il 2018. Dopo un anno all’insegna della crescita record, la più celebre tra le criptovalute ha perso quota. Molti hanno gridato alla fine dell’era delle valute digitali, senza alcuna ragione.

Investire su questo asset è possibile e senza per forza dover passare dall’acquisto. Fondamentali a tal proposito sono i CFD (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati consentono di investire in criptovalute speculando sulle loro variazioni di prezzo e replicando il loro andamento.

Messi a disposizione sia da Iq Option (clicca qui per iscriverti) sia da 24Option (inizia qui la tua esperienza di trading), permettono di scegliere tra le seguenti alternative:

  1. Apertura di una posizione long o di acquisto in caso di previsione di aumento di valore della valuta digitale.
  2. Apertura di una posizione short o di vendita allo scoperto in caso contrario.

Come vedi, si tratta di una gestione molto semplice. Nonostante questo, non bisogna lasciarsi ingannare. Il rischio è sempre in agguato e non può essere eliminato, ma solo tenuto sotto controllo. Molto utile a tal proposito è la tecnica del Money Management. Come funziona? Tutto si basa sulla divisione del capitale in più parti. Ciascuna di esse, va assegnata a una singola operazione, cercando di puntare di volta in volta non più del 5%.

Quando si parla di alternative semplici ed efficaci a Kraken, è impossibile non chiamare in causa un altro broker, ossia eToro (clicca qui per accedere al sito). In questo caso, non ci si limita all’utilizzo dei CFD. Chi usa questo broker ha infatti la possibilità di investire sulle criptovalute copiando quanto già fatto da altri investitori di successo, i cosiddetti guru. Questo è il meccanismo del Copy Trading, meccanismo unico nel suo genere e brevettato a livello internazionale.

Le informazioni sui guru sono accessibili tramite bacheche gratuite molto simili a quelle di Facebook. In virtù della loro esistenza, quando si parla di eToro si tende a definirlo il social network del trading online. In ogni caso, per affinare la ricerca dei guru si può fare riferimento anche al motore di ricerca interno. Grazie ad esso, è possibile scegliere i guru sulla base di diversi criteri, dall’asset di interesse – in questo caso le criptovalute – fino al profilo di rischio e al Paese di provenienza. Un altro criterio degno di nota è il numero di copiatori, fondamentale per capire se si ha a che fare con un investitore di successo.

Le informazioni sui singoli guru e sulla loro attività sono disponibili anche a chi ha solo il conto demo. Come già detto, si tratta di uno strumento gratuito che consente di esercitarsi senza bisogno di rischiare il capitale. Quando ci si sente pronti, è possibile sostituirlo con il conto con denaro reale. Per attivarlo, basta versare un deposito di almeno 200 euro.

Clicca qui per iscriverti su eToro e per inizare subito a copiare i trader migliori del mondo

L’oggettiva semplicità di eToro non deve far pensare che questo broker sia una macchina da soldi. Per utilizzarlo al meglio, è necessario procedere con metodo. Fondamentale è diversificare il rischio. Fare appello alla strategia di un singolo guru è allettante, ma non bisogna laciarsi tentare.

Non è infatti il caso di dimenticare che si tratta comunque di persone e non di macchine perfette e infallibili. Alla luce di questo motivo, è bene distribuire il rischio su almeno 6 o 7 guru. Da non tascurare è anche il fatto di monitorare le loro performance e di farsi trovare pronti a eliminare dall’elenco quelli non più profittevoli.

Mettendo in atto questi semplici consigli, si è già a buon punto nell’utilizzo di eToro, un broker che non lascia davvero niente al caso. Per rendersene conto, è per esempio possibile ricordare che i guru vengono ricompensati economicamente sulla base del numero di persone che li seguono.

Kraken: le valute ammesse per i depositi

A Differenza di altri Exchange di criptovalute, come per esempio Bibox, Kraken accetta depositi in valuta legale. Nello specifico, si parla di euro, dollari, dollari canadesi. I prelievi possono essere effettuati, esattamente come i depositi, tramite SWIFT, SEPA, bonifici e bonifici nazionali. Nella maggior parte dei casi, perché si concretizzi il tutto ci vogliono da 1 a 5 giorni lavorativi.

Criptovalute supportate dall’Exchange Kraken

Entrando nel dettaglio delle criptovalute supportate da Kraken, è possibile ricordare le seguenti valute digitali:

  1. Bitcoin
  2. Bitcoin Cash
  3. Dash
  4. Stellar Lumens
  5. EOS
  6. Ethereum Classic
  7. Etheruem

L’Exchange in questione consente quindi di acquistare le principali valute digitali. Come già detto, l’acquisto non è da considerare l’alternativa migliore quando si punta a guadagnare con questo asset. Attenzione: nessuno vieta di acquistare criptovalute in senso concreto. Chi fa quest scelta deve però aspettarsi di trovarsi con molti meno soldi rispetto a quelli messi in campo all’inizio.

Con i CFD e broker come Iq Option e 24Option non si corre questo rischio. Gli strumenti derivati sopra ricordati consentono infatti di sfruttare la volatilità tipica delle valute digitali e di guadagnare anche quando queste ultime perdono quota. Per sfruttarli basta esercitarsi con il conto con denaro demo e, quando ci si sente pronti, aprirne uno con denaro reale.

Sicurezza

Quando si parla di sicurezza, è bene ricordare che l’Exchange di criptovalute Kraken non ha mai dato particolari problemi. Purtroppo, come ben si sa, non è una cosa che riguarda tutti gli Exchange. Esemplare a tal proposito è il già citato caso di Mt. Gox.

Chi vuole evitare di trovarsi in situazioni spiacevoli, può fare riferimento ai broker di cui abbiamo parlato in queste righe. Come mai? Perché si tratta di piattaforme che devono rispondere a regole molto precise stabilite dal legislatore europeo. Non hanno certo la possibilità di chiudere da un giorno all’altro. Per tutelare i soldi degli utenti, mettono in atto misure come il fatto di custodire i soldi dei depositi su conti diversi rispetto a quello principale del broker. In questo modo, qualora dovesse succedere qualcosa alla società principale, le sostanze economiche degli iscritti vengono tutelate.

Conclusioni

Kraken è uno degli Exchange di criptovalute più celebri. Caratterizzato da commissioni basse, permette di acquistare e di vendere diverse criptovalute. Quando lo si descrive, è necessario ricordare anche altri aspetti, ossia l’impossibilità di puntare al ribasso. Questa situazione, di conseguenza, vincola fortemente alla volatilità dell’asset.

Un altro aspetto da considerare sono le già citate commissioni. Assolutamente legali, possono essere evitate in maniera altrettanto semplice e ovviamente senza andare incontro a nessun problema. Valutare la possibilità di non pagarle vale la pena, dal momento che esistono anche gli oneri fiscali.

Broker come Iq Option, 24Option ed eToro consentono di evitare le commissioni e di operare al ribasso, guadagnando anche quando le valute digitali principali perdono quota. Concludiamo facendo presente che queste piattaforme permettono, grazie a risorse come la guida dil 24Option (clicca qui per scaricarla gratis) e il Copy Trading, di investire anche se si parte da zero.

Ora che hai raggiunto la fine della tua lettura, speriamo tu abbia le idee chiare in merito alle caratteristiche dell’Exchange. Se vuoi, puoi condividere l’articolo con i tuoi contatti Facebook e con quelli di altri social. In questo modo, consentirai anche ad altri utenti nella tua situazione di scoprire informazioni sull’Exchange Kraken e soprattutto sulle sue alternative gratuite.

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento