Come investire in Ethereum: Strategie e Broker

investire in ethereum
Marzo 5, 2019
|
Comments off
|

Come investire in Ethereum? Fare trading su questa criptovaluta conviene? Se sei qui, significa che te lo chiedi da tempo. Non c’è da soprendersi dato che si parla di una delle valute digitali più famose assieme a Bitcoin. Probabilment egià qualche tuo amico/conoscente investe in Ethereum e ti ha consigliato di farlo. Per aiutarti in merito, abbiamo preparato la guida che puoi leggere nelle prossime righe.

Siccome abbiamo voluto renderla davvero completa, leggendola troverai non solo i consigli migliori per fare trading di Ethereum, ma anche alcune informazioni preziose su broker come 24Option ed eToro, piattaforme sicure perfette per operare in maniera efficace.

Ora non ti resta che iniziare a leggere! Come vedi, prima della guida è presente un indice, grazie al quale potrai scegliere e approfondire gli argomenti che ti interessano di più!

investire in ethereum

Investire in Ethereum conviene?

Come già ricordato, sono tantissime le persone che si pongono questa domanda. La risposta è… dipende! Investire in Ethereum conviene se si sceglie la strada giusta, che non è l’acquisto della criptovaluta. Per operare in maniera davvero sicura con Ethereum è necessario ricorrere ai CFD (Contracts for Difference). Quando li si nomina, si inquadrano degli strumenti derivati che permettono di speculare sulle variazioni di prezzo di un asset. In questo caso, si tratta della criptovalute Ethereum.

Per guadagnare è necessario azzeccare l’andamento dell’asset. Se si pensa che possa crescere, è necessario aprire la posizione long (acquisto). In caso contrario, è necessario aprire quella short (vendita allo scoperto). Tutto questo è possibile senza dover acquistare concretamente la criptovaluta, scelta che rappresenta un forte rischio se si considera la volatilità dell’asset.

Scegliere di acquistare concretamente la criptovaluta è possibile, su questo non ci piove, ma bisogna prepararsi a perdere nel caso in cui il suo valore dovesse perdere quota. Con i CFD non è così. Grazie a questi strumenti derivati, è infatti possibile investire in Ethereum e guadagnare anche in caso di diminuzione del suo valore. I vantaggi dei Contratti per Differenza non finiscono certo qui! Bisogna infatti ricordare anche la loro gratuità! Il loro utilizzo non prevede infatti l’applicazione di commissioni. L’unico onere – minimo – a carico dell’utente è la differenza tra il valore di apertura e quello di chiusura della posizione, ossia lo spread.

In poche parole, sceglierli al posto dell’acquisto concreto di Ethereum è davvero un’ottima idea. Comprare questa criptovaluta non è solo poco vantaggioso per quanto riguarda il rischio della volatilità, ma anche per un altro motivo. Gli exchange di criptovalute sono infatti spesso poco controllati e non rappresentano certo un punto di riferimento sicuro per i soldi degli utenti.

Per questo motivo, ribadiamo, i CFD sono la scelta giusta per chi vuole fare trading di Ethereum. A questo punto, ti starai chiedendo quali siano le piattaforme che li mettono a disposizione e che permettono di investire su quella che, dopo Bitcoin, è la criptovaluta più famosa del mondo. Seguici nelle prossime righe per scoprirlo.

Come investire in Ethereum: i broker migliori

Il panorama dei broker che permettono di investire online è molto ricco. Nella tabella qui sotto, puoi trovare alcuni dei nomi più importanti.

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
etoro
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
200 Inizia
*Terms and Conditions apply.
**76% of retail CFD accounts lose money
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
N/A Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
24option
  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis
250 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
10 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
plus500
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
100 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)

Per aiutarti ulteriormente nel tuo percorso di avvicinamento al trading di Ethereum, abbiamo scelto di approfondire le caratteristiche di due piattaforme in particolare, ossia 24Option ed eToro. Prima di entrare nel vivo delle loro caratteristiche, dobbiamo assolutamente specificare una cosa.
Questi due broker, esattamente come quelli presentati nella tabella, sono legali e controllati a livello internazionale. In possesso di licenza CySEC e autorizzati a operare da un’autorità di vigilanza di primaria importanza come la Consob, rappresentano una garanzia di sicurezza assoluta per gli utenti che affidano loro i propri soldi. Chi li sceglie, ha quindi la certezza di essere tutelato da truffe e possibili furti di dati. Attenzione: questo non significa che utilizzarli voglia dire per forza guadagnare. Il trading online è infatti molto rischioso e i broker seri lo specificano chiaramente. Mai fidarsi di piattaforme che promettono guadagni stratosferici da un giorno all’altro!

Detto questo, possiamo entrare nello specifico dei punti forti dei due broker che abbiamo scelto di approfondire per te.

Perché e come investire su Ethereum con 24Option

Investire su Ethereum con 24Option è un’ottima scelta prima di tutto per la semplicità e la professionalità del broker. Famoso in tutto il mondo e sponsor della Juventus F.C, è apprezzato da trader estremamente abili. Tra le sue peculiarità è possibile ricordare gli strumenti formativi estremamente efficaci. Per chi è alle prime armi con il trading di Ethereum, 24Option ha infatti creato un corso di grande efficacia, che non si perde in inutili discorsi teorici ma va dritto agli aspetti pratici.
Un altro vantaggio di questa risorsa formativa, presentata sotto forma di ebook, riguarda la sua gratuità. Sì, hai capito benissimo: con il corso di 24Option è possibile acquisire le basi per investire in criptovalute senza spendere nulla. Si tratta di un grande vantaggio rispetto ad altre alternative presente online.
Basta dare un’occhiata ai risultati della ricerca “corsi trading online” sui motori di ricerca per accorgersi che, in molti casi, i prodotti formativi vengono proposti a cifre assurde, pari anche a migliaia di euro. Il difetto di questi corsi, al di là del prezzo, riguarda il fatto che non spiegano nulla di pratico. Sono accozzaglie di concetti teorici copincollati qua e là, che non forniscono alcuna istruzione concreta per chi vuole fare trading di Ethereum. Il corso di 24Option non solo lo fa, ma permette di imparare a muoversi nel mondo del trading criptovalute senza tirare fuori un euro.
Il motivo di questa gratuità è molto semplice e riguarda il fatto che il broker guadagna dallo spread e non dai prodotti formativi. Se vuoi cominciare subito ad approfondire i contenuti del corso di 24Option, scaricalo cliccando qui.

Quando si parla di questo broker è però necessario considerare soprattutto i segnali di trading. Di cosa si tratta? Di consigli di investimento messi a punto da trader di fama internazionale. Forniti dalla società Trading Central, sono una risorsa di grandissimo valore. Altri broker, infatti, permettono di utilizzarli solo previa sottoscrizione di un abbonamento. 24Option, invece, li mette a disposizione gratis. Attenzione: i segnali di trading sono utili ma non sono istruzioni da seguire pedissequamente. Il trader che vuole investire in Ethereum in maniera davvero efficace deve infatti interpretarli sulla base delle caratteristiche del mercato nel momento preciso in cui opera.

Proseguendo con le peculiarità di 24Option, ricordiamo che questo broker viene incontro agli utenti permettendo anche di usufruire di consulenze telefoniche gratuite e personalizzate da parte di account esperti. In poche parole, mette davanti agli utenti una proposta formativa estremamente completa e soprattutto gratuita!

Clicca qui per iniziare a provare i segnali di trading

Per completare i punti forti di questo broker è il caso di citare anche il conto demo. Grazie ad esso, è possibile impratichirsi senza rischiare subito il capitale. Il trader, in questo caso, opera con denaro virutale. Quando si sente sufficientemente pronto, può aprire il conto con denaro reale. Per la sua attivazione, 24Option richiede un deposito minimo di 100 euro, cifra chiaramente accessibile.

investire in ethereum

Clicca qui per iniziare subito e registrarti in 5 minuti sul sito ufficiale di 24Option

eToro: come utilizzarlo per investire in Ethereum

eToro è un broker davvero particolare. A differenza di 24Option non mette a disposizione corsi, ma permette di replicare la strategia dei trader che hanno ottenuto i risultati migliori. Questo meccanismo è noto come Copy Trading e, nel 2007, ha rivoluzionato totalmente il mondo del trading online.

Chi vuole provarlo, ha la possibilità, come già ricordato, di selezionare gli investitori migliori, i cosiddetti guru. In generale, bisognerebbe seguirne almeno 6 o 7. In questo modo, è possibile diversificare a sufficienza il rischio. Anche nel caso di eToro è possibile esercitarsi con un conto demo. In questo frangente bisogna ricordare che, pur operando con denaro virtuale, è possibile accedere all’area caratterizzata dalle schede dei guru. Per selezionare meglio quelli più interessanti per il proprio trading online, è possibile fare riferimento a diversi criteri. Tra questi è possibile ricordare il tempo, ma anche il profilo di rischio e il Paese di provenienza.

investire in ethereum
Ovviamente sono presenti anche i dati relativi ai risultati degli investimenti, che vengono condivisi con il resto della community grazie a una bacheca in tutto e per tutto simile a quella di social network come Facebook. Questo meccanismo è noto con il nome di social trading.

eToro consente di gestire questi aspetti anche tramite app dedicata e di scegliere tra numerose altre lingue oltre all’italiano. Esattamente come 24Option, permette di impratichirsi con il trading di Ethereum grazie a un conto demo illimitato. Quando ci si sente pronti, si può passare a quello con denaro reale effettuando un deposito di 200 euro.

Clicca qui per effettuarlo e iscriverti sul sito ufficiale

Se per caso ti stessi facendo ancora domande in merito alla sicurezza di eToro, siamo qui per aiutarti a chiarire tutto ricordando innanzitutto che i guru che è possibile scegliere guadagnano per il fatto di essere seguiti. Per questo motivo hanno tutto l’interesse a fornire strategie efficaci agli utenti. Chi è dall’altra parte, invece, ha la possibilità di iniziare a investire prendendo spunto dagli esempi pratici di chi ha davvero fatto successo con il trading di Ethereum.

Non c’è che dire: si tratta davvero di un ottimo broker, perfetto sia per chi vuole investire in criptovalute, sia per chi ha intenzione di operare con altri asset.

Previsioni Ethereum 2019 e informazioni sulla criptovaluta

Parlare di investimenti in criptovalute significa, per forza di cose, aprire un attimo il capitolo delle previsioni. Per quel che concerne Ethereum, è il caso di ricordare che questa criptovaluta si è da tempo stabilizzata, arrivando a occupare la terza posizione al mondo dopo Bitcoin e Ripple.

Il vantaggio notevole di Ethereum rispetto alle altre valute digitali riguarda il fatto che si basa su una tecnologia di alto livello, ossia gli smart contracts. Applicazioni progettate per essere eseguite senza interferenze ed esattamete come previsto dagli sviluppatori, possono essere utilizzati nell’ambito dei sistemi elettorali, ma anche in quello del crowdfunding e dei contratti di affitto.

Come nel caso delle altre criptovalute, anche in quello di Ethereum si ha a che fare con una quotazioni strettamente correlata con quella di Bitcoin. Non a caso molti trader anche con poca esperienza considerano come punto di riferimento la seconda criptovaluta e, osservandone l’andamento, riescono a fare previsioni efficaci su Ethereum.

Come già detto, questa criptovaluta si basa sulla tecnologia blockchain e consente agli sviluppatori di distribuire applicazioni decentralizzate. Si può quindi dire che abbia dei punti in comune con Bitcoin? Alcuni, ma non tutti. La principale differenza riguarda proprio la natura delle due blockchain. Nel caso di Bitcoin, questa tecnologia viene utilizzata con lo scopo di monitorare la poprietà della valuta. Per quanto riguarda invece Ethereum, la blockchain viene usata esclusivamente per eseguire il codice di programmazione degli Smart Contracts.

Questi software intelligenti, come già detto, funzionano senza alcuna interferenza esterna e sono in grado sia di elaborare input, sia di fornire output. Uno degli esempi più celebri di Smart Contract riguarda i Digital Rights Management, contratti intelligenti che hanno un funzionamento molto simile a quello delle licenze per il copyright.

Ethereum: investire o no?

In queste righe abbiamo passato in rassegna alcune delle caratteristiche più importanti della criptovaluta Ethereum. Dopo averle lette, ti starai chiedendo fino a che punto convenga investirci. Molto probabilmente starai pensando al boom che le criptovalute hanno vissuto nel 2017. In quei 12 mesi, tantissime persone si sono letteralmente buttate sul loro acquisto, scegliendo in particolare Bitcoin. L’anno successivo, però, è stato possibile assistere a un ridimensionamento del valore di questi asset, che ha portato molti a gridare alla loro fine.

Bene, non è arrivata! Questo è successo per un motivo molto semplice, ossia grazie all’esistenza dei CFD. I Contracts for Difference permettono infatti di guadagnare anche quando le criptovalute perdono quota. Gli investitori non devono più preoccuparsi degli eventuali cali di prezzo. Per meglio dire: devono considerarli come una possibilità utile ai fini del loro guadagno ed essere capaci di prevederli. A tal proposito è molto utile considerare l’andamento del Bitcoin, ma anche le decisioni di grandi aziende (che spesso adottano la blockchain per i loro processi interni) e banche centrali.

Quando ci si approccia ai CFD, bisogna però considerare un livello di rischio ineliminabile. Di cosa si tratta di preciso? Della leva finanziaria. Questo moltiplicatore consente di operare sul mercato con una somma più alta rispetto a quella del deposito iniziale. Ciò ha due effetti. Il primo consiste nell’amplificare i guadagni. Il secondo, purtroppo, nel fare lo stesso con le perdite. Regolamentata a livello internazionale, la leva non va assolutamente sottovalutata. Per affrontarla esistono diverse opzioni. Prima di tutto si può ricorrere alla tecnica del Money Management.
Apprezzata e messa in pratica da alcuni tra i migliori trader del mondo, prevede la divisione del capitale in più parti. Ciascuna di esse, va assegnata a un singolo asset o a una specifica operazione. Si dovrebbe cercare di non puntare più del 5% ogni volta, così da diversificare al meglio il rischio.

Un altro trucco utile prevede il fatto di familiarizzare con lo Stop Loss, ossia il segnale che indica al broker il momento esatto per arrestare le perdite. Da citare è anche l’atteggiamento mentale. I trader davvero bravi, sia quando scelgono di investire in Ethereum sia quando decidono di puntare su altri asset, non si lasciano prendere dalla smania di guadagnare o dalla paura di perdere.
Trovano il giusto equilibrio tra questi due aspetti. Molto utile in questo caso è darsi il giusto tempo per quanto riguarda l’utilizzo del conto demo. Come già ricordato si tratta di un’opzione illimitata, ma non è il caso di farsi prendere la mano. Dopo qualche ora, è quindi opportuno aprire quello con denaro reale, unica alternativa per comprendere in prima persona la vera natura del trading online.

Conclusioni

Investire in Ethereum (ETH) può rivelarsi un’ottima scelta. Chi vuole trarre profitto da quella che è la criptovaluta più famosa al mondo dopo Bitcoin deve però considerare innanzitutto che i guadagni arrivano con il tempo. Non esistono, nonostante sul web siano anche troppo reclamizzati (con gli articoli del nostro sito ci occupiamo anche di smascherarli e di spiegare a chi è alle prime armi perché diffidare), sistemi che permettono di svoltare da un giorno all’altro con le criptovalute.

Bisogna impegnarsi e, soprattutto, fare riferimento a broker seri. 24Option ed eToro sono solo due tra le opzioni disponibili. Come hai visto, sono molto diverse tra loro, consentono però di iniziare a investire in Ethereum anche se non si hanno conoscenze e di acquisirle grazie a strumenti formativi di ottima qualità.

Come hai trovato questi consigli? Ti hanno permesso di capire bene le basi per il trading con questa criptovaluta? Se la risposta è affermativa come speriamo, ti chiediamo di “ripagare” il nostro lavoro con un gesto semplicissimo, ossia la condivisione di questa guida con i tuoi contatti social. Permetterai a tante altre persone di scoprire i trucchi pratici migliori per investire in Ethereum

 

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento