Gimme5: cos'è e principali alternative

gimme5
Ottobre 10, 2019
|
Comments off
|

Da qualche anno a questa parte, l’interesse nei confronti degli investimenti è cresciuto tantissimo. Dal momento che non tutti possono partire con cifre alte, si tende a chiedere informazioni su sistemi che permettono di iniziare con somme molto contenute. In questo elenco, è possibile includere Gimme 5.

Se sei qui, significa che ne hai sentito parlare, molto probabilmente sui social (il sito fa molta pubblicità). Tanti nostri lettori ci hanno chiesto informazioni in merito. Dal momento che il nostro sito è un punto di riferimento importante per chi vuole iniziare a investire, abbiamo deciso di preparare una guida con tutti i pro e i contro di Gimme5.

Leggendola, avrai quindi modo di scoprire la verità su questo sistema e non solo. Per darti consigli davvero efficaci, abbiamo deciso di includere anche qualche informazioni su broker come Iq Option, 24Option ed eToro, piattaforme che devi assolutamente conoscere se punti a iniziare a investire in maniera sicura e semplice anche partendo da zero.

Come puoi vedere, qui sotto abbiamo inserito un indice per punti. Abbiamo deciso di includerlo per darti modo, se vorrai, di scegliere e approfondire gli argomenti che ritieni più interessanti.

gimme5

Cos’è Gimme5

Gimme5 è un servizio che permette, mettendo da parte 5 euro alla volta, di risparmiare e di far fruttare le suddette somme. In altre parole, si tratta di un salvadanaio digitale dove è possibile investire su fondi comuni gestiti da professionisti del risparmio.

Per quanto riguarda la sicurezza non c’è nulla di cui preoccuparsi. Dietro questa risorsa c’è infatti la società AcomeA S.G.R., vigilata dalla Banca d’Italia e autorizzata dalla CONSOB a proporre i sopra ricordati servizi di risparmio e di investimento (non è una truffa di Bitcoin, quindi). A questo punto, viene da chiedersi cosa si debba fare per utilizzare Gimme5.

Chi vuole iniziare a investire e a risparmiare può scaricare l’app, disponibile per i principali sistemi operativi, sul proprio smartphone. Il download è ovviamente gratuito. Una volta completato questo step arriva il momento di aprire un account. Anche in questo caso è tutto gratuito. L’utente che ha intenzione di iscriversi deve semplicemente inserire il proprio nome, il cognome e la mail. Se si vuole, è possibile autenticarsi anche con le credenziali dell’account Facebook o Google.

Come si utlizza

Una volta archiviato lo step dell’iscrizione, arriva il momento di familiarizzare con l’ambiente di Gimme5. A tal proposito, ricordiamo che si può segliere tra i seguenti profili:

  1. Risparmiatore
  2. Investitore

Nel primo dei due casi, ci si trova davanti alcuni consigli per imparare, anche da zero, a gestire in maniera efficace i propri risparmi. Nel secondo, che presuppone il fatto di avere da parte dei risparmi, si ricevono invece consigli pratici sulla loro gestione.

Dopo aver chiarito quale profilo si ha intenzione di utilizzare, arriva il momento di settare gli obiettivi, che possono riguardare diversi aspetti della propria vita, dalle spese personali fino a quelle dedicate alla famiglia. Essenziale è ovviamente assegnare a ciascun obiettivo un limite specifico. Per raggiungerlo, come è chiaro dal nome stesso dell’app, si può partire da un versamento minimo di 5 euro, che viene effettuato in automatico dopo aver collegato all’app il proprio conto bancario.

Cosa si può dire invece del profilo dell’investitore? Che i fondi tra cui è possibile scegliere sono i seguenti:

  1. AcomeA Patrimonio Prudente: in questo caso, l’obiettivo principale è la crescita del capitale investito dall’utente. L’alternativa si contraddistingue per un livello di rischio medio e ha una durata flessibile.
  2. AcomeA Patrimonio Dinamico: in questo frangente, abbiamo invece a che fare con una soluzione che consente di apprezzare una crescita del capitale investito nel medio/lungo termine. Il livello di rischio è medio/alto.
  3. AcomeA Patrimonio Aggressivo: quest’ultima alternativa si contraddistingue per mire di crescita alte per il patrimonio dell’utente. Altrettanto alto è però il rischio corso.

Costi e commissioni

Fino a qui, siamo davanti a un salvadanaio digitale di ottima qualità senza alcun problema per quanto riguarda la serietà e l’aderenza alle regole internazionali. Dal momento che ci teniamo a essere chiari con i nostri lettori, dobbiamo aprire anche il capitolo dei costi.

Chi sceglie Gimme5, al momento dell’attivazione del profilo non deve pagare niente. In caso di richiesta di rimborso degli investimenti effettuati, bisogna versare un euro. Da ricordare è ovviamente il capitolo delle commissioni di gestione, oneri da pagare in caso di investimento. Anche se oggettivamente più basse rispetto a quelle di altre piattaforme, sono comunque presenti.

Intendiamoci: è tutto assolutamente legale. Ricordiamo però che esistono diverse alternative che consentono di investire senza bisogno di pagare commissioni sull’eseguito. In questo novero è possibile includere Iq Option (clicca qui per accedere al sito). Il broker in questione, anch’esso autorizzato dalla CONSOB e in possesso di licenza CySEC, permette anche di investire partendo da un deposito minimo di 10 euro. Quando si parla di trading online, nessuna piattaforma permette di iniziare con una somma così bassa.

Semplice da utilizzare – è accessibile anche tramite un’app che ha vinto diversi premi internazionali Iq Option permette di investire su criptovalute, valute Forex, azioni e altri asset.

Chi non si sente subito pronto a mettersi alla prova con il conto con denaro reale può tranquillamente aprine uno demo. Gratuito e illimitato, può essere sostituito in qualunque momento dal conto con denaro reale, attivabile con un deposito miimo molto basso.

Clicca qui per iscriverti subito su Iq Option e per iniziare a investire con soli 10 euro

Tornando un attimo a Gimme5, viene da chiedersi a quanto ammontino le commissioni. Ovviamente la percentuale cambia a seconda del piano di investimento. Nel caso del piano Patrimonio Prudente, ossia quello caratterizzato dal minor livello di rischio possibile, si ha a che fare con commissioni pari allo 0,80%. Un discorso a parte va fatto in merito agli oneri fiscali, il maggiore dei quali è l’imposta del 26% sui profitti.

Se si considera soprattutto quest’ultimo punto, ci si rende conto che può valere la pena considerare alternative per investire senza il pagamento di commissioni. Tra le opportunità in questione è presente quella fornita dal broker eToro (clicca qui per dare un'occhiata al sito).

In questo caso è bene soffermarsi su un aspetto, ossia l’entità del deposito. La cifra è più alta rispetto a quella di Iq Option – si parla di 200 euro e non di 10 – ma ne vale la pena. Premettendo il fatto che in ogni caso il deposito non è un pagamento ma una somma che l’investitore può utilizzare liberamente sui mercati, ricordiamo che, con eToro, è possibile seguire gli investitori migliori e copiare in maniera automatica quanto da loro fatto.

Si tratta del meccanismo del Copy Trading, brevettato e fondamentale per chiunque voglia imparare a fare trading partendo da zero. Il broker viene infatti incontro alle esigenze dei suoi utenti mettendo a disposizione delle bacheche pubbliche gratuite, grazie alle quali è possibile informarsi sulle strategie degli investitori migliori, i cosiddetti guru.

Per selezionarli ancora meglio si può utilizzare il motore di ricerca interno. Grazie ad esso, è possibile scegliere i guru sulla base di diversi criteri. Si può parlare dell’asset di interesse, ma anche del Paese di provenienza, del periodo di attività e del profilo di rischio. Molto importante è anche il numero di copiatori, criterio fondamentale per capire se un guru ha davvero successo.

Se non ci si senti subito pronti a rischiare il proprio capitale, si può iniziare con il conto demo. Quando si vuole, è possibile sostituirlo con il conto con denaro reale che, come già detto, si attiva con un deposito minimo di 200 euo.

Clicca qui per iscriverti subito e per iniziare a copiare gratis i trader migliori del mondo

Gimme5: cosa sapere sui rimborsi

Come già detto, gli utenti di Gimme5, qualora dovessero decidere di interrompere la propria esperienza di investimento, hanno la possibilità di farlo richiedendo il rimborso. Per attivare la procedura basta accedere alla home dell’app, cliccare su “Richiedi Rimborsi” e, dal menu a tendina che si apre, scegliere il fondo di proprio interesse.

gimme5

A questo punto, è necessario scegliere se ricevere un rimborso totale o parziale. Ribadiamo che, in questo caso, ci si vede addebitare una commissione di 1 euro. Abbiamo visto che la procedura è estremamente semplice. Altrettanto si può dire dei prelievi che si possono effettuare dopo aver utilizzato il broker 24Option (clicca qui per accedere al sito).

La piattaforma in questione, oltre che semplicissima da utilizzare, si contraddistingue per diversi aspetti interessanti per chi inizia a investire da zero. Tra questi, è possibile citare la possibilità di scaricare un ebook interattivo gratuito. Grazie a questa risorsa, è possibile imparare a investire anche se si parte da zero.

Si tratta infatti di un ebook semplice, caratterizzato da un linguaggio che lascia da parte gli aspetti strettamente tecnici e teorici per dare spazio alla pratica. La teoria è importante, non ci piove. Se non si considera la pratica, però, non si va da nessuna parte.

L’ebook interattivo è oggettivamente un plus che 24Option dà rispetto a Gimme5. Come già detto, oltre che molto semplice è anche gratuito. Anche da questo punto di vista, 24Option si differenzia rispetto a molti altri corsi di trading online, che richiedono migliaia di euro e non insegnano nulla. Un’altra buona notizia riguarda la possibilità di scaricare l’ebook senza bisogno di essere utenti del broker. Per farlo, basta cliccare qui e inserire una la mail che si utilizza di più.

Quando si parla delle differenze tra Gimme5 e 24Option, è importante ricordare la possibilità, nel secondo caso, di accedere ai segnali di trading gratuiti. Cosa sono di preciso? Consigli su come muoversi sui mercati forniti da investitori di successo. Come ti sarà chiaro, si tratta di un servizio di grandissimo valore. Per questo motivo, molte piattaforme lo mettono a disposizione solo a pagamento. Anche da questo punto di vista 24Option si differenzia.

Aprendo un conto con denaro reale e versando un deposito minimo di 250 euro – ricordiamo ancora una volta che questa cifra non è un pagamento – è infatti possibilità utilizzare i segnali di trading gratuitamente.

Clicca qui per iscriverti e per iniziare subito a utilizzare gratis i segnali di trading di 24Option

Anche chi utilizza questo broker ha la possibilità, qualora non dovesse sentirsi subito sicuro, di utilizzare il conto demo. Gratuito e illimitato, permette di esercitarsi con denaro virtuale ossia senza rischiare il capitale. Come già detto, per attivare il conto demo è necessario versare un deposito minimo di 250 euro.

Pur facendo questo passo, non si viene certo lasciati soli. Quando si apre il conto, infatti, si ha la possibilità di accedere a un servizio di consulenze telefoniche gratuite e personalizzate fornite da esperti dello staff del broker. Non c’è che dire: 24Option è davvero un’alternativa interessante per chi parte da zero a investire. La sua qualità è riconosciuta in tutto il mondo. Non a caso, quando lo si nomina si inquadra uno degli sponsor della squadra di calcio Juventus F.C., uno dei club sportivi più importanti di sempre.

Conclusioni

Gimme5 è un salvadanaio digitale famoso in tutto il mondo. Chi ha paura che sia una truffa non deve preoccuparsi. Come già detto, dietro c’è una società certificata e controllata dalla CONSOB. Insomma, questa piattaforma non ha nulla a che vedere con sistemi come Bitcoin Code, che promettono guadagni stratosferici da un giorno all’altro, convincendo gli utenti a depositare soldi che poi spariscono e che, purtroppo, sono impossibili da recupare.

Per essere sinceri è però necessario ricordare che, quando si parla di Gimme5, ci sono alcuni piccoli contro da considerare. Il principale è senza dubbio la presenza di commissioni. Ribadiamo ancora una volta che sono assolutamente legali. Se si considera la presenza degli oneri fiscali, viene da chiedersi se valga davvero la pena pagarle.

Per questo motivo, abbiamo deciso di presentare alcune alternative. Tra queste è presente il broker Iq Option (clicca qui per iscriverti), che consente di investire senza pagare commissioni partendo da un deposito minimo di 10 euro. Nel caso di eToro, il deposito è un po’ più alto (200 euro), ma c’è il pro del Copy Trading, meccanismo che consente di copiare in maniera gratuita e automatica quanto è già stato fatto da altri investitori, i cosiddetti guru. Se vuoi aprire un conto su eToro, devi cliccare qui.

Concludiamo facendo un veloce cenno a 24Option, alto broker senza commissioni che permette di imparare a investire scaricando una guida gratuita di ottima qualità, considerata uno dei migliori corsi di trading online presenti sul web (clicca qui per iniziare a leggerla).

Ora che sei arrivato alla fine, ci auguriamo che tu abbia trovato tutte le informazioni che cercavi. A questo punto, ti chiediamo, se vuoi, di condividere l’articolo con i tuoi contatti. In questo modo, permetterai ai tuoi contatti di ricavare informazioni utili su Gimme5 e sulle sue alternative.

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento