Comprare Ripple: Come Farlo Senza Commissioni, Strategie, Broker Migliori

comprare ripple
Settembre 3, 2019
|
Comments off
|

Se sei qui, significa che ti interessa iniziare a comprare Ripple senza rischi di truffe e senza commissioni. Riuscirci è possibile, chiariamo subito. Molto probabilmente avrai sentito qualche tuo amico che già investe su questa criptovaluta e vuoi saperne di più.

Perfetto! La guida che abbiamo preparato ha proprio questo intento. Leggendo, scoprirai cosa fare per investire su Ripple, una delle criptovalute più popolari, in maniera semplice e senza bisogno di partire con conoscenze elevate in campo finanziario.

Leggendo le prossime righe, potrai infatti trovare numerose dritte utili al proposito, ma anche consigli su broker come 24Option ed eToro, piattaforme da conoscere assolutamente se si ha intenzione di operare con sicurezza. Le abbiamo scelte anche perché sono le più facili in assoluto da usare, anche per un principiante.

Come vedi, prima della guida è presente un indice, che abbiamo inserito per aiutarti nella lettura e per permetterti di scegliere e selezionare gli argomenti a tuo avvio più interessanti.

comprare ripple

Come comprare Ripple in Italia: le piattaforme CFD

Per comprare Ripple con sicurezza al giorno d’oggi, è necessario considerare come riferimento le piattaforme CFD. Di cosa si tratta? I Contracts for Difference sono strumenti derivati che permettono di speculare sulle variazioni di prezzo di un asset. Il loro principale vantaggio riguarda il fatto che il trader non ha l’obbligo di acquistare effettivamente l’asset di proprio interesse, in questo caso una criptovaluta.

Grazie ai CFD, è inoltre possibile guadagnare pure nell’eventualità di una perdita di valore dell’asset. In che modo? Azzeccando l’andamento dell’asset. Se si ipotizza una crescita del suo vaore, è necessario aprire la posizione long (acquisto). In caso contrario, bisogna aprire la posizione short (vendita allo scoperto).

La gestione dei CFD come vedi è semplicissima. Comprare Ripple con questi strumenti è inoltre gratuito. Scegliendoli, infatti, non andrai incontro a commissioni. L’unico onere che prevedono i CFD è lo spread, ossia la minima differenza tra il valore di apertura e quello di chiusura di una posizione. Da ricordare è anche la possibilità di incrementare i propri profitti con la leva finaziaria, un moltiplicatore che consente di esporsi sul mercato con una cifra più alta rispetto a quella del deposito iniziale.

E’ opportuno minimizzare ulteriormente i rischi utilizzando il money management. Il suo funzionamento è basilare ma l’efficacia è enorme. Per applicarla, basta dividere il capitale in più parti, destinandone ciascuna a un singolo asset o a una specifica operazione. In linea di massima, bisognerebbe puntare ogni volta il 5% massimo. In questo modo, è possibile diversificare al meglio il rischio.

Detto questo, iniziamo a parlare dei broker CFD dando qualche nome. Nella tabella qui sotto, puoi trovare i riferimenti di alcune delle più importanti piattaforme disponibili sul web.

  • Piattaforma: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Semplice ed intuitivo
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi di trading gratis
    • Indicatori e segnali gratis
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: Plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Piattaforma professionale
    • Demo gratis
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: Iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Demo Gratuita Illimitata
    • Deposito minimo basso
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

Come puoi vedere, sono tutti broker diversi. Hanno però delle caratteristiche comuni, in primo luogo la legalità. Per comprare Ripple in maniera sicura, ma anche per fare trading su altri asset, è necessario operare su piattaforme regolamentate. Solo in questo modo è possibile avere la certezza di non essere a rischio di truffe o di furti dei dati personali.

Quando si decide di iniziare a fare trading di Ripple e si sceglie un broker, è necessario controllare che la piattaforma sia caratterizzata da licenza CySEC e autorizzazione a operare da parte della Consob. Tutti i broker elencati in tabella rispondono a questi requisiti.

Molto probabilmente queste informazioni ti sono utili ma non ti bastano. Vuoi consigli più specifici per quanto riguarda la scelta del broker perfetto con il quale comprare Ripple. Nessun problema! Abbiamo selezionato non a caso due piattaforme, ossia 24Option ed eToro. Seguici nelle prossime righe per scoprire come mai vale la pena sceglierle per il proprio trading di Ripple.

Come investire su Ripple con 24Option

Abbiamo scelto 24Option prima di tutto perché è un broker molto semplice. Può infatti essere utilizzato sia dai professionisti, sia da chi è alle primissime armi nel trading online.

Se sei nel secondo elenco, non ti devi assolutamente preoccupare. Per prima cosa, tutti gli iscritti a 24option ricevono l’assistenza gratuita personalizzata di un vero esperto di criptovalute che guida passo a passo i meno esperti (sbagliare è impossibile).

Inoltre il broker permette di formarsi con un ottimo corso di trading sotto forma di ebook.

Si tratta di una risorsa estremamente semplice oltre che gratuita. Sul web puoi trovare tantissimi corsi di trading online. Alcuni di questi hanno prezzi a dir poco inarrivabili, pari anche a migliaia di euro. Il problema è che non spiegano nulla di concreto. Sono solo copia e incolla di concetti teorici messi assieme abbastanza a caso. Il corso di 24Option è diverso.

Si tratta infatti di una risorsa che mette in primo piano l‘aspetto pratico del trading online, ossia quello che conta davvero. Per scaricarlo e iniziare a studiare i fondamenti degli investimenti con Ripple, clicca qui.

comprare ripple

Un altro motivo per cui vale la pena scegliere 24Option per comprare Ripple riguarda la presenza dei segnali di trading. Questi consigli di investimento, forniti da trader di fama internazionale, sono un elemento di grandissimo valore. Molti portali, infatti, li mettono a disposizione a pagamento.

Se vuoi provare i segnali di trading di 24Option, clicca qui

I vantaggi di questo broker per chi vuole comprare Ripple non finiscono certo qui! Da ricordare, per esempio, è la possibilità di esercitarsi con un conto demo. Grazie a questo strumento, è possibile impratichirsi senza bisogno di rischiare il capitale.

La caratteristica principale del conto demo riguarda il fatto che permette di operare con denaro virtuale. Gratuito e illimitato, permette di impratichirsi dandosi tutto il tempo che si vuole. Quando ci si sente pronti, è possibile aprire il conto con denaro reale.

24Option, in questo caso, richiede un deposito di 100 euro. Per effettuarlo, si può ricorrere a diverse alternative, come per esempio Paypal e la carta di credito.

Clicca qui per aprirlo e registrati in meno di 5 minuti su 24Option

Come comprare Ripple con eToro

Un’altra ottima alternativa per comprare Ripple riguarda eToro. Questo broker è davvero particolare. Online dal 2007, ha rivoluzionato letteralmente il mondo del trading online. Grazie al suo schema principale, permette anche a chi non ha confidenza con il trading online di investire su Ripple. eToro permette infatti di replicare la strategia degli investitori migliori in maniera assolutamente automatica. Per trovarli, si consulta una bacheca in tutto e per tutto uguale a quella di un social network. Il meccanismo in questione si chiama Copy Trading ed è brevettato.

comprare ripple

Grazie ad esso, è possibile fare trading sia su Ripple, sia su numerosi altri asset, come per esempio le azioni. Per avere successo è però consigliabile muoversi con buonsenso. Il fatto di poter replicare automaticamente la strategia di un altro trader non significa che ci si possa “sedere”. Certo, eToro è accessibile anche a chi non ha molta esperienza di trading online, ma non bisogna mai dimenticare l’importanza di scegliere bene i trader da seguire. Un buon consiglio consiste nel seguirne una decina. Concentrarsi su uno solo, anche se bravo, è infatti troppo rischioso.

Proseguendo con i vantaggi di eToro, ricordiamo che, anche in questo caso, è possibile esercitarsi con un conto demo. Quando ci si sente sufficientemente sicuri, si può attivare quello con denaro reale. Per aprirlo, è necessario effettuare un deposito di almeno 200 euro.

Clicca qui per attivarlo e per iniziare a comprare Ripple su eToro

Comprare Ripple in banca conviene?

No, comprare Ripple in banca non conviene. L’acquisto effettivo di criptovalute è legale, su questo nessuno ha da ridire. Non è però l’alternativa più vantaggiosa al giorno d’oggi. Per aiutarti a capire perché, ti invitiamo a pensare al 2017. In quell’anno, il prezzo di Bitcoin è salito alle stelle e tantissime persone hanno iniziato a comprare concretamente criptovalute. L’anno successivo, però, c’è stato un riassestamento del mercato delle criptovalute. Bitcoin ha quindi perso quota, portando chi lo aveva acquistato a trovarsi con molti meno soldi sul conto.

Oggi come oggi, se si vuole evitare questa conseguenza è quindi consigliabile concentrarsi sui CFD e non sull’acquisto concreto delle criptovaluta. Ribadiamo ancora una volta che l’acquisto di Ripple non è assolutamente proibito. Oltre alla volatilità ha però altri rischi, legati per esempio agli Exchange (le piattaforme che permettono di acquistare e custodire criptovalute). Molti Exchange non sono controllati, motivo per cui c’è il rischio di trovarsi da un giorno all’altro con il conto cancellato per via della chiusura del sito.

Con broker come 24Option ed eToro non è assolutamente così! Questi broker hanno infatti alle spalle società multinazionali e dipendenti. Come già detto, sono controllati a livello internazionale e devono rispondere a specifici criteri, altrimenti non potrebbero più consentire di fare trading su Ripple (e non solo).

Andamento di Ripple

Per capire come comprare Ripple, è utile fare il punto della situazione sul suo andamento degli ultimi anni. Il 2017 è stato un anno molto positivo per questa criptovaluta. Nel 2018 Ripple ha seguito il trend delle altre valute digitali e ha perso quota. Da tenere presente è che Ripple ha vissuto un crollo meno intenso rispetto a quello di altre criptovalute.

Nel frattempo, il suo team si è impegnato per concretizzare numerose collaborazioni con banche e società finanziarie. Ripple, nonostante non sia decentralizzato come il Bitcoin, è comunque una criptovaluta di grandissimo successo. Un’altra sua caratteristica importante riguarda il fatto di essere l’unica criptovaluta concretamente utilizzata nel mondo reale.

Questa peculiarità ha permesso a Ripple, come già ricordato, di perdere meno terreno rispetto alle altre valute digitali. Particolarmente significativa è stata la seconda metà del 2018, quando Ripple è riuscito a superare la criptovaluta Ethereum dal punto di vista della capitalizzazione.

Previsioni su Ripple

Le previsioni su Ripple sono molto interessanti. Questa criptovaluta, infatti, è sempre più utilizzata da banche centrali, istituzioni e società finanziarie. Non a caso la start up che l’ha creata si è mossa fin da subito con l’intenzione di rendere più rapidi ed efficienti i trasferimenti di denaro a livello internazionale. Per capire la sua efficacia, ricodiamo che, con la valuta tradizionale, una transizione bancaria richiede diversi giorni. Con Ripple, si parla di pochi secondi (la tecnologia dietro a questa criptovaluta è in grado di gestire 1500 transizioni al secondo).

Anche per quanto riguarda le commissioni sulle transazioni non c’è paragone rispetto a quello che si deve pagare con la valuta tradizionale. Grazie a queste caratteristiche, Ripple ha tutte le risorse per rivoluzionare il mondo della finanza. In qualche modo lo sta già facendo se si pensa che molte banche stanno già adottando questa valuta digitale.

In che modo tutto questo influisce sulle sue quotazioni? Forse ti sorprenderà, ma non ci interessa così tanto rispondere a questa domanda. La criptovaluta Ripple è “costituzionalmente” molto volatile. Per questo motivo, è utile approcciarla con i CFD, evitando l’acquisto concreto. Con questi strumenti, è possibile investire sia al rialzo, sia al ribasso su quella che per molti non è una criptovaluta. Sì, hai capito benissimo. C’è chi pensa che Ripple non meriti questa definizione dal momento che viene emesso da un’azienda e che è nato con uno scopo specifico, ossia quello di velocizzare le transazioni finanziarie.

Chi la pensa così – nessuno vieta loro di farlo – pensa alle criptovalute come a un mezzo per cambiare il mondo. Questo è in parte vero, ma non bisogna dimenticare che, prima di qualsiasi altra cosa, le criptovalute sono uno strumento per fare profitto.

Grafico quotazioni Ripple in tempo reale

Conclusioni

Come avrai avuto modo di vedere, comprare Ripple senza commissioni e anche se non si hanno conoscenze in ambito economico. Grazie a broker come 24Option ed eToro, è infatti possibile formarsi o seguire in maniera automatica le strategie dei trader migliori.

Fondamentale è sviluppare anche l’atteggiamento giusto, che deve essere caratterizzato da un equilibrio tra la voglia di guadagnare e la paura di perdere. Cosa pensi di questi consigli? Ti sembrano utili per iniziare a comprare Ripple? Speriamo di sì! Adesso che sei alla fine della guida, ti chiediamo un piccolo favore. Quale di preciso? Quello di condividere l’articolo con i tuoi contatti social Facebook o di altre piattaforme. In questo modo, permetterai a molte più persone di scoprire come comprare Ripple in maniera sicura!

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento