Comprare Ethereum con Paypal: come farlo in sicurezza

comprare ethereum con paypal
gennaio 26, 2018
|
Comments off
|

Se sei qui, significa che vuoi sapere come comprare Ethereum con Paypal. La prima cosa da dire al proposito è che ciò è possibile. Se vuoi sapere qualcosa di più in merito, seguici nelle prossime righe e scopri la guida che abbiamo creato sul tema.

Comprare Ethereum con Paypal è possibile?

Comprare Ethereum con Paypal è possibile, sicuro e legale. Questa criptovaluta è una delle più interessanti del panorama. Gli utenti che hanno partecipato all’ICO del 2014, hanno pagato token di appena 30 centesimi.

Poco tempo dopo, le cose sono cambiate notevolmente e il valore è schizzato, superando di 2000 volte la soglia iniziale.

Comprare Ethereum, quindi, si è rivelata per molti un’ottima scelta. A questo punto, è bene aprire una veloce parentesi. Quando si parla di criptovalute, bisogna ricordare che la prudenza non è mai troppa. Parliamo infatti di asset molto volatili.

Da non dimenticare, inoltre, è il rischio di incorrere in numerose truffe online. Per questo motivo, sempre più persone scelgono di acquistare Ethereum con Paypal. In questo modo si ottimizzano i tempi e si evitano i furti d’identità.

Comprare questa criptovaluta con Paypal può rivelarsi molto vantaggioso soprattutto per questo motivo. Chi opera con gli Exchange, infatti, deve spesso fronteggiare il problema dei furti d’identità. Alcuni siti, inoltre, non sono regolamentati.

Per questo motivo, molto spesso, chiudono facendo sparire i soldi degli utenti. In alcuni casi, addirittura, sono sospettati di rivendere i numeri delle carte degli utenti.

Con i broker online migliori – che vedremo tra poco – è possibile dimenticare questo problema anche per la possibilità di pagare con Paypal.

Questo, ribadiamo, non significa mettere totalmente in secondo piano il rischio che deriva dalle operazioni con le criptovalute.

Senza dubbio, però, con Paypal è molto più facile mettere al sicuro i propri dati e operare con la certezza di non perdere soldi per motivi diversi dalle operazioni andate male.

comprare ethereum con paypal

Acquistare Ethereum con Paypal usando i CFD

Quando si parla di comprare Ethereum con Paypal, è necessario chiamare in causa i CFD. Cosa sono? La prima cosa da dire è che si tratta di strumenti derivati, il cui acronimo si scioglie con Contract for Diffecences.

Disponibili da circa vent’anni ma esplosi con il trading online, i CFD permettono di replicare le variazioni di un asset, in questo caso una criptovaluta, senza per forza possederla.

Regolamentati dai Paesi europei, permettono di operare con Ethereum e anche altre criptovalute senza per forza possederle.

In questo modo non solo si ottimizzano i tempi, ma è anche possibile evitare quel rischio dovuto alla volatilità dell’asset. Non dimentichiamo, infatti che, con i CFD, le criptovalute non si possiedono effettivamente!

Dove comprare Ethereum utilizzando Paypal

Esistono diverse alternative per chi vuole comprare Ethereum con Paypal. Rimanendo nel campo dei broker online autorizzati, possiamo parlare delle seguenti piattaforme, tutte regolamentate a livello internazionale.

Ecco quali sono

  • Plus500: questa piattaforma è nota in tutto il mondo. Caratterizzata da un ottimo livello di usability, è legata a diverse controllate quotate sulla Borsa di Londra. Ecco perché non bisogna preoccuparsi in merito alla sua sicurezza. Consente di aprire un conto demo gratis, grazie al quale esercitarsi con le operazioni senza mettere a rischio il proprio capitale. Chi vuole operare con Ethereum, può farlo aprendo un conto con denaro reale, ricaricabile grazie a Paypal. Per proseguire con i vantaggi di questo broker, ricordiamo che è disponibile anche tramite app. Con questa piattaforma è possibile fare trading con molte altre criptovalute. Tra queste è possibile ricordare Monero, Bitcoin, Bitcoin Cash, Bitcoin Gold, Ripple, ZCash, Litecoin. Esistono numerosi altri asset da prendere in considerazione. Tra questi è possibile ricordare le azioni, gli indici, gli ETF. Come già detto, il conto reale può essere alimentato senza problemi con Paypal.
  • 24option: altro broker molto famoso quando si parla di comprare Ethereum con Paypal, è noto in tutto il mondo per la possibilità di ricevere segnali di trading gratuiti. Anche in questo caso parliamo di un broker che non guadagna dalle commissioni ma solo dallo spread, minimo e fisso. Da non dimenticare è anche la semplicità dell’interfaccia. Inoltre, è possibile usufruire dei contenuti formativi erogati da veri esperti di criptovalute.
Clicca qui per iscriverti gratis su 24option
  • eToro: in questo caso abbiamo a che fare con un broker che non si limita a permettere di comprare Ethereum con Paypal. Si tratta di un vantaggio interessante, senza dubbio, ma c’è molto di più. Grazie ad eToro, infatti, è possibile sperimentare il social trading. Cosa significa? In poche parole, si tratta della possibilità di replicare quanto messo in atto da altri trader, che guadagnano ogni volta che qualcuno prende a modello la loro strategia. Apprezzato in tutto il mondo e considerato una delle migliori soluzioni per chi inizia a fare trading, eToro è un broker che permette di aprire un conto demo e di cominciare a fare pratica senza mettere in gioco il proprio denaro reale.

Plus500 è una delle migliori piattaforme per operare con Ethereum

Cosa sapere prima di comprare Ethereum

Prima di comprare Ethereum, è il caso di dare un’occhiata all’andamento della criptovaluta. Per saperne di più in merito, si può prendere in considerazione il grafico sottostante.

Come è chiaro, si tratta di uno strumento molto semplice da comprendere. Caratterizzato dalla presenza di diversi indicatori, è una vera manna per gli appassionati di analisi tecnica e consente di operare con la criptovaluta con maggior consapevolezza.

Per concludere, ricordiamo che Ethereum è una piattaforma decentralizzata del web 3.0 finalizzata alla pubblicazione peer to peer di smart contracts (contratti intelligenti).

La possibilità di creare smart contracts è una delle più importanti differenze rispetto a Bitcoin. Il suo sviluppo è iniziato nel dicembre 2013 e, nel corso degli anni, la criptovaluta, progetto open source al quale ogni utente può contribuire migliorando il codice sorgente, è stata oggetto di studi e speech accademici.

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento