Comprare azioni FCA: Guida con Strumenti e Broker

comprare azioni fca
febbraio 11, 2019
|
Comments off
|

Tantissimi utenti ogni giorno cercano online informazioni su come comprare azioni FCA. La cosa non deve stupire, dato che i titoli del comparto automotive sono da sempre molto apprezzati da parte degli investitori. Un’altra testimonianza di questo successo riguarda le tantissime domande che ci arrivano dai lettori. Essendo il nostro sito online da diversi anni e ormai punto di riferimento per chi si interessa al trading online, ogni giorno riceviamo richieste di informazioni da persone che vogliono investire in azioni FCA.

comprare azioni fca

Se sei qui, significa che anche tu vuoi sapere qualcosa di più. Fantastico! La guida che abbiamo creato – e che puoi leggere qui sotto – è incentrata proprio su questo argomento. Contiene prima di tutto specifiche sulle strategie migliori per investire, ma non solo. Leggendola, infatti, troverai informazioni preziose su broker come 24Option, piattaforma che permette di fare trading in maniera semplice e sicura.

Prima della guida puoi trovare anche un indice, che abbiamo inserito per permetterti di scegliere e approfondire gli argomenti che ti interessano davvero!

Grafico in tempo reale azioni FCA (Fiat)

Storia della Fiat

Come muoversi quando si decide di comprare azioni FCA? Iniziando dalla conoscenza dell’asset. Ciò significa ripassare la storia del gruppo Fiat, uno dei principali punti di riferimento dell’industria italiana (un altro gruppo molto interessante per gli investitori è Ferrari). La Fiat è un’azienda nata nel 1899. Considerata una delle realtà più importanti dell’industria italiana, dallo stabilimento storico di Torino è arrivata a presidiare diversi Paesi del mondo. Per capirlo, basta ricordare che, fino all’anno 2010, la sua rete commerciale era forte della presenza di quasi 200 Paesi.

Una tappa fondamentale della storia di FCA – allora gruppo Fiat – risale al 2011. In quell’anno, il gruppo si è scorporato in due nuove realtà: Fiat SpA e Fiat Industrial. Il primo gruppo ha mantenuto fermo il suo core business nell’industria automobilistica. Il gruppo Fiat Industrial, invece, si è concentrato su tutto quello che concerne la produzione di macchine agricole o destinate al comparto industriale.

Proseguendo con gli step fondamentali per la storia del gruppo, passiamo al 2014. In quell’anno, il gruppo Fiat SpA ha acquisito tutte le azioni di Chrysler Group. Questa mossa di mercato ha portato alla costituzione di Fiat Chrysler Automobiles Italy (FCA).
Il suddetto gruppo comprende diversi marchi. Tra questi è possibile comprendere Abarth, Alfa Romeo, Chrysler, Fiat, Fiat Professional, Lancia, Ferrari e Maserati. Inoltre, offri servizi nell’ambito post vendita e nella compravendita di ricambi (in quest’ultimo caso opera con il marchio Mopar).

Le azioni FCA sono quotate al New York Stock Exchange e sul Mercato Telematico Azionario della piaza di Milano.

Quali sono i concorrenti di FCA/Fiat

Un altro capitolo importante da toccare prima di capire come comprare azioni FCA riguarda l’analisi della concorrenza. Nel novero dei concorrenti del gruppo FCA ex Fiat è il caso di ricordare Toyota, in testa alle classifiche mondiali per quanto riguarda il volume di auto vendute.

Tra gli altri concorrenti di FCA/Fiat è presente anche General Motors, che occupa il secondo posto al mondo dal punto di vista del numero di auto vendute. L’elenco dei concorrenti dell’ex gruppo Fiat è caratterizzato dallla presenza di brand come Volkswagen, Renault, Nissan, Ford. Da non dimenticare è anche la presenza di marchi come Honda, PSA, BMW.

I principali partner

Fondamentale è approfondire anche il capitolo delle partnership. Nel corso degli anni, FCA/Fiat ne ha siglate diverse. Tra queste è il caso di citare quella con Suzuki, risalente al 2012. In quell’anno, i due marchi si sono accordati per mettere in comune parte delle proprie catene produttive, con lo scopo di diminuire il costo dei veicoli.

Nel 2016, FCA ha annunciato una collaborazione con Google, avente lo scopo di implementare il processo di elaborazione della Google Car, il veicolo autonomo di Big G.

Azioni FCA: informazioni sulle quotazioni

Parliamo ora delle quotazioni delle azioni FCA. Nonostante la società di origine sia italiana, le azioni FCA sono quotate sul Nyse Euronext di Parigi. Inoltre, contribuiscono al calcolo del’indice borsistico FTSE MIB. In virtù di un volume di affari in costante aumento, il valore delle azioni ha continuato a crescere per diversi anni dal 2010.

Un altro dato importante riguarda il fatto che, nel 2017, il gruppo occupava il quinto posto al mondo per quanto riguarda il numero di vetture vendute. Negli ultimi anni, il gruppo ha puntato molto sul rilancio del marchio Alfa Romeo e, nello specifico, di modelli quali Giulia e Stelvio.

Dati borsistici titoli FCA

Entriamo nel vivo dei dati borsistici FCA ricordando innanzitutto che, nel 2017, il gruppo ha raggiunto una capitalizzazione borsistica superiore ai 18.700 milioni di dollari. Attualmente, il numero di titoli emessi dalla società è superiore ai 5 milioni. Con un azionariato composto da diverse società, FCA ha titoli con diversi pro e contro.

Nel primo caso, è bene citare la capacità del gruppo di dare corpo a strategie di successo in diverse zone del mondo. Tra gli altri punti forti delle azioni FCA ricordiamo la forza lavoro estremamente ampia dal punto di vista quantitativo, che consente al gruppo di produrre ogni anno tantissimi veicoli.

Cosa dire, invece, dei contro? In primo piano citiamo le quote di mercato che, nonostante il gruppo FCA occupi una posizione di leadership a livello mondiale, sono ancora poche rispetto a quelle dei concorrenti. Inoltre, nonostante le numerose partnership, il gruppo non è ancora riuscito a ritagliarsi quote di mercato stabili in alcune zone del mondo, come per esempio i Paesi emergenti.

Per approfondire ulteriormente le opportunità e le minacce delle azioni FCA, è bene specificare che il gruppo, negli ultimi anni, ha puntato tantissimo sul comparto dei veicoli ibridi e su quelli caratterizzati da un consumo contenuto di carburante. Si tratta di un mercato con enormi prospettive e che propone prodotti sempre più richiesti dall’utenza. Inoltre, entro alcuni anni dovrebbe vedersi il risultato degli sforzi compiuti dal gruppo per posizionarsi sui mercati emergenti.

Oggi come oggi, il mercato dell’auto è interessato da una nuova crescita e soprattutto da nuove esigenze, che i brand devono accogliere soprattutto per quanto riguarda il mercato dei veicoli di fascia bassa. Detto questo, apriamo nei prossimi paragrafi la parentesi riguardante il trading con le azioni del gruppo FCA.

Come comprare azioni FCA

Esistono due alternative per comprare azioni FCA. La prima riguarda l’acquisto concreto dei titoli del gruppo. Si tratta di un’alternativa che, come ben saprai, è assolutamente legale. Il problema è che non rappresenta l’opzione più vantaggiosa per chi vuole giocare in Borsa con le azioni FCA.

I titoli azionari sono infatti asset estremamente volatili e, quando perdono quota, mettono a forte rischio il portafoglio degli investitori. Come si evitano queste problematiche? Sviarle completamente è impossibile, ma si può ricorrere a strumenti che permettono di guadagnare anche quando le azioni perdono quota.
Di cosa stiamo parlando? Dei CFD (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati, che esistono da una ventina d’anni, permettono di operare replicando l’andamento del singolo asset senza bisogno di acquistarlo effettivamente.

Come già detto, i CFD permettono di trarre profitto anche se l’azione perde quota. L’utente deve solamente azzeccare l’andamento dell’asset, aprendo una posizione long (acquisto) se è previsto un aumento. In caso contrario, è necessario aprire una posizione short (vendita), soluzione altamente speculativa.

La gestione dei CFD è molto semplice e a questo è dovuta la loro popolarità. Inoltre, sono gratuiti e non prevedono l’applicazione di commissioni. Questo non li rende privi di rischi. Quando si inizia a fare trading con i CFD – non importa che si parli di azioni FCA o di asset come le criptovalute – è necessario ricordare la presenza della leva finanziaria. Di cosa si tratta? Di un moltiplicatore che consente all’utente di esporsi con una somma più alta rispetto a quella del deposito iniziale. La leva è un’arma a doppio taglio. Da un lato, infatti, amplifica i guadagni. Dall’altro, invece, fa la stessa cosa con le perdite.

Mettere completamente da parte questo aspetto è impossibile. Si può però tenere sotto controllo il rischio. In che modo? Con tattiche come il Money Management, una tecnica messa in atto dai migliori trader e che si basa sulla divisione del capitale in più parti. Ciascuna di esse, va assegnata a un singolo asset o a una specifica operazione. Per diversificare al meglio il rischio, è consigliabile evitare di puntare più del 5% ogni volta.

Un altro aspetto importante riguarda l’efficacia dello Stop Loss, uno strumento che consente di indicare al broker il momento esatto per arrestare le perdite. I broker che lo mettono a disposizione sono piattaforme come quelle che puoi vedere nella tabella qui sotto.

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
etoro
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
200 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
N/A Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
24option
  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis
250 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
10 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
plus500
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
100 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)

Tra i broker che puoi vedere qui sopra, è possibile trovare anche un altro tratto comune. Di cosa si tratta? Della legalità. Tutte queste piattaforme, infatti, sono autorizzate dalla Consob e in possesso di licenza CySEC. Questi criteri rappresentano dei punti fermi da considerare quando si fa trading. Se mancano, è consigliabile cliccare in alto a destra e chiudere. Se mancano le autorizzazioni sopra ricordate, i soldi degli utenti sono a rischio.

I broker presenti nella tabella consentono ovviamente di operare con i CFD e non prevedono l’applicazione di commissioni. Per facilitarti nella scelta, abbiamo deciso di approfondire 24Option. Seguici nei prossimi paragrafi per scoprire perché dovresti considerarlo quando decidi di comprare azioni FCA.

Investire in azioni FCA con 24Option: vantaggi e come aprire un conto

24Option è un broker che presenta diversi vantaggi per chi vuole comprare azioni FCA. Prima di tutto, si tratta di un’ottima piattaforma per chi è alle prime armi con il trading online.
Oggi come oggi, cominciare a giocare in Borsa è possibile anche se non si hanno conoscenze professionali. Dal momento che non è il caso di improvvisare, 24Option permette di formarsi con un corso gratuito che, con parole chiare, consente di acquisire i principali rudimenti pratici del trading online.

comprare azioni fca

A differenza di altri corsi disponibili online, quello di 24Option è gratuito. Molto probabilmente in questi anni hai visto, anche solo di sfuggita, la pubblicità di tante risorse dedicate alla formazione nell’ambito del trading online. Si tratta di corsi che chiedono migliaia di euro e che non spiegano assolutamente nulla dal punto di vista pratico. Mettono assieme aspetti relativi alla teoria, ma non dicono nulla di quello che bisogna concretamente fare.

Il corso di 24Option non è affatto così. Non a caso, rappresenta una delle risorse più apprezzate dai trader professionisti. Se vuoi scaricalo, devi cliccare qui. Il broker in questione, però, è famoso anche per altro. Il suo nome è infatti noto soprattutto per i segnali di trading, consigli sull’andamento dei mercati proposti da investitori di fama internazionale. Si tratta di un servizio a vero valore aggiunto che, in altri casi, viene proposto a pagamento. La particolarità di 24Option riguarda il fatto che i segnali di trading sono messi a disposizione a titolo totalmente gratuito.

Se vuoi testare la loro efficacia per il tuo trading online con le azioni FCA, non devi fare altro che cliccare qui. Per metterti alla prova, è necessario aprire un conto. Il deposito minimo richiesto è pari a 100 euro. Dal momento che il trading online è sinonimo di rischio, prima di aprire il conto con denaro reale è il caso di esercitarsi con quello demo, strumento che permette di esercitarsi con denaro virtuale, ossia senza rischiare il capitale.

Clicca qui per aprire un conto sul sito ufficiale di 24Option

Conclusioni

Il trading con le azioni FCA è molto semplice. Questo però non implica il fatto che ci si possa buttare da un giorno all’altro. I risultati si ottengono con il giusto impegno ed è il caso di mettersi nell’ottica che chi dice il contrario, reclamizzando la possibilità di cambiare la propria vita da un giorno all’altro grazie al trading, mente sapendo di mentire.

I risultati si possono sì ottenere, ma con il tempo e con un atteggiamento equilibrato tra voglia di guadagnare e paura di andare incontro a perdite. Cosa pensi di queste dritte? Se le reputi utili, condividi l’articolo con i tuoi contatti social. Darai modo ad altre persone interessate al trading di iniziare a comprare azioni FCA con sicurezza!

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento