Comprare Azioni Enel: Come Farlo in Sicurezza

comprare azioni enel
febbraio 10, 2019
|
Comments off
|

Comprare azioni Enel conviene o no? Se stai leggendo queste righe, significa che vuoi una risposta a questa domanda. Non potrebbe essere altrimenti data la popolarità degli investimenti in azioni, che risultano anche più accessibili grazie al trading online.

Data la popolarità del nostro sito e dei titoli Enel, ci arrivano numerose domande in merito. Per chiarire meglio, abbiamo scelto di preparare una guida dedicata a questo argomento. Puoi trovarla nelle prossime righe e, come avrai modo di vedere, spiega i principali trucchi per investire in azioni Enel, ma dà anche consigli utili sui broker migliori per operare, ossia piattaforme come 24Option.

Per aiutarti ancora di più, abbiamo preparato un indice, grazie al quale potrai approfondire le tematiche che ti interessano maggiormente.

comprare azioni enel

Enel azioni Borsa: cosa sapere prima di iniziare a investire

Prima di entrare nel vivo di come comprare azioni Enel, è il caso di approfondire le caratteristiche di questa società. Iniziamo a ricordare che, quando si parla del gruppo Enel, si inquadra uno dei nomi leader nella distribuzione di energia elettrica. Questo vale per l’Italia, ma non solo. Enel, infatti, esporta anche in altri Paesi non solo europei. Il volume di affari è generato soprattutto dalla vendita di energia elettrica e di gas naturale.

Il gruppo Enel ha iniziato a operare nel 1962, a seguito della sua istituzione come ente pubblico avente il fine di distribuire energia e gas naturale. Enel è nata grazie al raggruppamento in un unico ente di tutte le aziende che, ai tempi, operavano nei settori sopra ricordati. Questa azione venne messa in atto non solo con scopi produttivi, ma anche per dare un’accelerazione allo sviluppo economico del Paese in un periodo particolarmente florido (stiamo parlando degli anni del boom economico).

Trent’anni dopo la sua fondazione, la società è stata quotata in Borsa e ha assunto il nome di Enel S.p.A. Sette anni dopo, a seguito della liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica, Enel S.p.A. è stata privatizzata. Nonostante questo cambiamento, il Ministero dell’Economia è comunque rimasto il principale azionista.

La storia di Enel è oggettivamente molto importante per lo sviluppo dell’Italia. Per capirlo basta ricordare che, nei suoi primi anni di attività, il gruppo ha contribuito alla realizzazione della rete elettrica. Fondamentale a tal proposito è stata la posa in posa in opera delle dorsali ad alta tensione, ma anche tutto il lavoro fatto per elettrificare le aree rurali e le isole.

In seguito allo scoppio della crisi energetica, Enel ha iniziato a valutare il ricorso a fonti alternative. A questo momento, seguì un periodo dedicato al ridimensionamento dell’azienda. Nel 1986, invece, arrivò il primo bilancio in attivo. Come già ricordato,il 1999 fu l’anno del decreto Bersani, che diede il via a un percorso di liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica. Ciò portò in seno a Enel una riorganizzazione societaria con la fondazione di Enel Distribuzione, Enel Produzione e Terna.

Oggi come oggi, le azioni Enel contribuiscono al calcolo dell’Indice Doq Jones Sustainability. Il gruppo, inoltre, si contraddistingue per un fatturato superiore ai 70 miliardi di euro. La capitalizzazione borsistica corrisponde invece a più di 39 miliardi di euro.

Concorrenti di Enel

Un altro passo da fare prima di parlare di come comprare azioni Enel riguarda l’analisi dei concorrenti del gruppo. Tra questi è possibile includere gruppi come EDF, tra i più grandi player a livello mondiale nell’ambito della produzione di energia elettrica.

Da citare è anche il colosso cinese Datang, per non parlare di E.ON. Degna di nota è anche la concorrenza del colosso coreano Kepco, ma anche quella dell’ex GDF Suez, oggi Engie (il naming è stato cambiato ufficialmente nel 2015).

Quali sono i partner?

Quali sono, invece, le aziende che hanno siglato partnership con Enel? Da citare a tal proposito è quella con EDF, siglata nel 2007 in occasione del summit italo – francese di Nizza. La partnership in questione ha dato modo a Enel di partecipare al programma nucleare francese EPR.

Tre anni dopo, Enel ha creato un gruppo di lavoro assieme a Mitsubishi. Nel 2017, invece, il gruppo è stato protagonista di una partnership con Sicily by Car e Renault nell’ambito del programma “Eco Tour di Sicilia”.

Azioni Enel quotazioni e andamento dei titoli

Parliamo ora delle quotazioni delle azioni Enel. Ricordiamo innanzitutto che i titoli del gruppo sono quotati sul mercato MTA. Contribuiscono inoltre al calcolo dell’indice borsistico FTSE MIB. Presente in oltre 30 Paesi al mondo, Enel ha una capacità produttiva relativa all’energia elettrica superiore ai 90 GW. La sua rete di distribuzione, invece, si estende per un’area superiore ai due milioni di chilometri quadrati.

Per quanto riguarda la distribuzione dei clienti, ricordiamo che la base più forte si trova in territorio europeo. Nel Vecchio Continente, infatti, il gruppo Enel può vantare oltre 60 milioni di utenze. Dal punto di vista storico, la quotazione delle azioni è cresciuta a partire dall’anno 2013.

Nel 2016, il fatturato del gruppo si è chiuso a più di 70 miliardi di euro, con un utile superiore ai 3 miliardi. A settembre del 2016, inoltre, l’indebitamento societario risultava in calo rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente. Giusto per dare qualche numero in merito all’andamento delle azioni Enel si ricorda che, nel 2015, i dividendi avevano un valore corrispondente a 0,14 euro. In poco tempo, il valore in questione ha raggiunto i 4 euro, il che implica una redditività superiore al 3%.

Entro la fine del 2019 verrà completato un piano di investimenti mirati e dedicati in maniera esclusiva alla Digital Transformation.

Pro e contro azioni Enel

Per quel che concerne i punti forti delle azioni Enel, è il caso di citare senza dubbio l’importanza del nome e la diversificazione dell’offerta. Enel, inoltre, ricopre un’ottima posizione nel mercato dell’energia per via del suo ampio portafoglio di prodotti. Il gruppo, infatti, produce energia a partire da fonti molto diverse, tra le quali è possibile includere l’idroelettrico, il nucleare, il carbone e l’eolico.

Un altro indiscusso punto di forza di Enel – e degli investimenti nelle sue azioni – riguarda la forte internazionalizzazione delle attività del gruppo. Come già specificato, il gruppo è presente in decine di Paesi e in ben 4 continenti.

Per quanto riguarda i contro, è il caso di citare innanzitutto il fatto che, nonostante l’ampia presenza mondiale, Enel ha la maggior parte delle sue attività in Europa. Secondo alcuni analisti, il gruppo ha un posizionamento troppo debole in mercati come quello asiatico e africano. Un altro punto debole riguarda la concorrenza a livello mondiale. Nonostante l’oggettiva posizione di laeadership, Enel deve fare i conti con concorrenti molto agguerriti, che fanno di tutto per sottrarre al gruppo delle quote di mercato.

Ricordiamo inoltre che, per effettuare un’analisi fondamentale completa, è necessario citare i programmi governativi aventi l’obiettivo di favorire la diffusioe delle energie pulite e dei quali Enel dovrebbe approfittare.

Detto questo, è arrivato il momento di aprire la parentesi relativa a come comprare azioni Enel. Per scoprire i trucchi in merito, seguici nei prossimi paragrafi.

Come investire sulle azioni Enel

Se stai pensando di comprare azioni Enel, la prima opzione che ti sarà venuta in mente è senza dubbio l’acquisto concreto dei titoli. Si tratta di un’alternativa praticabile, ma non certo della più vantaggiosa. Prima di tutto, prevede un notevole esborso economico. In secondo luogo, quando la si mette in atto non bisogna dimenticare che le azioni sono soggette a volatilità. Acquistandole concretamente, in caso di perdita di valore, ci si ritrova con il portafoglio vuoto.

Per fortuna questo ostacolo  può essere aggirato. In che modo? Ricorrendo ai CFD (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati consentono di operare senza procedere all’acquisto concreto dell’asset. L’utente, infatti, deve solo replicarne l’andamento e cercare di azzeccarne la direzione. Dal punto di vista pratico, le strade da seguire sono due:

  1. Apertura di una posizione long (acquisto) in caso di previsione di crescita;
  2. Apertura di una posizione short (vendita) in caso di previsione contraria.

Ti sarà chiaro che, con i CFD, è possibile guadagnare pure se le azioni Enel perdono valore. Il discorso in questione può essere fatto anche con le azioni di altre società, ma pure con asset come le criptovalute. Un altro vantaggio dei CFD riguarda la loro gratuità. Gli utenti possono infatti utilizzarli senza pagare commissioni. I punti appena ricordati non vogliono dire che il loro utilizzo sia privo di rischi.
Fare trading con le azioni Enel utilizzando i CFD può essere pericoloso per via della leva finanziaria. Questo moltiplicatore, che consente di esporsi sul mercato con una somma più alta rispetto a quella del deposito iniziale, amplifica i guadagni ma fa la medesima cosa con le perdite.

Regolamentata dall’ESMA, la leva ha un rischio che non può essere messo in secondo piano. Quello che si può fare è ricorrere a trucchi come il Money Management. Tattica utilizzata dai migliori trader del mondo, prevede la divisione del capitale in più parti. Ciascuna di esse, deve essere assegnata a una singola operazione o a uno specifico asset, puntando di volta in volta non più del 5%. In questo modo, si riesce a diversificare sufficientemente il rischio.

Non bisogna poi trascurare il fatto che i broker offrono validi strumenti come lo Stop Loss, ovvero il segnale che indica alla piattaforma il momento esatto per fermare le perdite e, di conseguenza, tutela il capitale del singolo utente.

Abbiamo appena nominato i broker, il cui ruolo è essenziale quando si decide di comprare azioni Enel. Cosa sono di preciso? Piattaforme online che ricoprono un ruolo di intermediazione tra l’utente e i mercati finanziari. Nella tabella qui sotto, puoi trovare i dettagli di alcuni tra i più importanti broker presenti online.

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
  • Piattaforma intuitiva
  • Deposito minimo basso
10 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
24option
  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis
100 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
Markets
  • Trend dei traders
  • Demo gratis
100 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
plus500
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
100 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)

Si tratta di piattaforme con caratteristiche diverse l’una rispetto all’altra, ma con diversi tratti comuni. Il primo riguarda la possibilità di operare con i CFD e, di conseguenza, di trarre profitto anche in caso di perdita di quota delle azioni Enel. Il secondo ma non meno importante riguarda la legalità. Tutti i broker presenti nella tabella sono infatti autorizzati dalla Consob e in possesso di licenza CySEC. Questo è una garanzia di sicurezza per gli utenti, che sono tutelati da truffe e furti di dati.

Tra questi broker, abbiamo scelto di approfondire meglio 24Option. Seguici nelle prossime righe per scoprire come mai è considerato un’ottima scelta per chi vuole comprare azioni Enel.

Comprare azioni Enel con 24Option

24Option, broker legale e semplice da utilizzare, permette di comprare azioni Enel con i CFD. Questa piattaforma ha diversi vantaggi importanti. Prima di tutto, permette di fare trading anche a chi inizia da zero. Mette infatti a disposizione un corso gratuito che, con termini estremamente chiari, permette di acquisire non solo le competenze teoriche, ma anche e soprattutto quelle pratiche.

Il web è pieno di corsi che promettono a chi vuole investire in azioni profitit straordinari da un giorno all’altro. Il problema? Non spiegano nulla di pratico e chiedono migliaia di euro! Sembra impossibile pensare che esista una risorsa come il corso di 24Option che, a titolo assolutamente gratuito, spiega i principali trucchi pratici per fare trading con le azioni Enel.
Se stai pensando a una truffa ti tranquilliziamo subito: non lo è! Il motivo della gratuità del corso riguarda il fatto che 24Option guadagna da altro (di preciso dallo spread, differenza minima tra il valore di apertura e quello di chiusura di una posizione).

Se vuoi scaricarlo e provare di persona chiarezza ed efficacia dei consigli, devi semplicemente cliccare qui.

I vantaggi del broker non finiscono certo qui! 24Option, infatti, è famoso nel mondo per i segnali di trading. Cosa sono? Previsioni relative all’andamento del mercato messe a punto da investitori di fama internazionale. Ricordiamo innanzitutto che non si tratta di indicazioni da seguire per forza, ma di veri e propri consigli. Si tratta indubbiamente di un servizio di grandissimo valore che, in tanti altri casi diversi da 24Option, viene messo a disposizione a pagamento.

Questo broker dà modo di usufruire gratuitamente dei segnali di trading, il che è un grandissimo vantaggio per chi vuole comprare azioni Enel e operare sui titoli di una società che opera in un settore complesso.

Clicca qui per iscriverti gratuitamente a 24Option e provare i segnali di trading sul sito ufficiale

comprare azioni enel

Conclusioni

Come hai avuto modo di scoprire grazie a questa guida, comprare azioni Enel è molto semplice grazie al trading online e ai CFD. Ci sono comunque dei rischi che non devono essere trascurati e che possono essere affrontati con un atteggiamento mentale adatto (equilibrio tra voglia di guadagnare e timore di perdere) ed esercitandosi tecnicamente con il conto demo, che consente di impratichirsi operando con denaro virtuale.
Quando ci si sente pronti, è possibile aprire quello con denaro effettivo. Per attivarlo, 24Option richiede un deposito minimo di soli 100 euro.

Ora che sei alla fine della guida, se ti è risultata utile ti chiediamo di condividerla con i tuoi contatti Facebook, per aiutare il maggior numero possibile di persone a scoprire trucchi utili per comprare azioni Enel senza incorrere in truffe.

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento