Coinbase: cos'è e come funziona

aprile 11, 2018
|
Comments off
|

Chi si informa sul trading online e su quello con le criptovalute in particolare, almeno una volta ha sentito parlare di Coinbase. Cos’è? Come funziona? Se vuoi sapere qualcosa di più in merito, seguici nelle prossime righe. Abbiamo creato una guida completa sul tema, con l’obiettivo di fornirti delle indicazioni efficaci e chiare per investire con sicurezza evitando truffe.

Per agevolare la lettura del contenuto, abbiamo predisposto anche un indice. In questo modo, avrai la possibilità di focalizzarti sugli argomenti che più ti interessano e di approfondirli di volta in volta. Detto questo, non ci resta che invitarti a proseguire nella lettura e ricordarti che, per operare con le criptovalute, puoi scegliere anche alternative come i broker online tipo Plus500 (clicca qui per aprire un conto demo), piattaforme sicure di cui dettaglieremo meglio i vantaggi e le caratteristiche salienti nei prossimi paragrafi!

Coinbase Italia: di cosa si tratta?

Entriamo subito nel vivo della guida spiegando che Coinbase è un Exchange che consente di acquistare criptovalute e di custodirle in sicurezza. Non si tratta di un Exchange qualsiasi, però. Parliamo infatti di uno dei più grandi al mondo. Attivo dal 2012, Coinbase ha la sua sede principale a San Francisco, in California. Vanta più di 10 milioni di utenti iscritti e un volume di transazioni pari a più di 50 miliardi di dollari.
Guardando ancor più nel dettaglio, ci accorgiamo che Coinbase permette di acquistare non solo Bitcoin, ma diverse altre criptovalute.

Tra queste ricordiamo Bitcoin Cash, Litecoin, Ethereum. Le notizie legate a Coinbase hanno un’influenza notevole sugli andamenti delle valute digitali. Per capire fino a che punto basta ricordare che, quando si è parlato dell’inclusione di Ripple tra le criptovalute acquistabili tramite l’Exchange, le sue quotazioni sono schizzate alle stelle!

Cosa dire, invece, sui Paesi in cui Coinbase è accessibile? Che, complessivamente, a livello mondiale sono 32. Questo Exchange, è utilizzabile in Europa e in USA. In alcune zone del mondo ci sono delle particolari restrizioni. Giusto per citare uno dei casi più famosi, chiamiamo in causa l’impossibilità di operare con Coinbase a Singapore.

Ovviamente, a seconda della specifica realtà nazionale, cambiano i metodi di pagamento. In Italia, per esempio, Coinbase accetta

  1. Depositi in denaro contante
  2. Bonifici
  3. Carte di credito
  4. Carte di debito

Nel caso del deposito in contanti – stiamo sempre parlando delle regole di Coinbase in Italia – l’accredito della cifra sul wallet è immediato. Come sopra specificato, tra i metodi di pagamento è possibile includere anche il bonifico. Il trader, infatti, ha la possibilità di collegare l’account Coinbase al proprio conto corrente bancario ed effettuare pagamenti con bonifico SEPA.
In questo frangente, però, le cose cambiano per quel che concerne le tempistiche dell’accredito, che viene finalizzato in 4 – 5 giorni.

Parliamo ora di carta di credito e carta di debito, specificando che, chi sceglie questa modalità di pagamento, può utilizzare Visa e Mastercard.

coinbase italia

Coinbase è un Exchange che permette di acquistare criptovalute

Coinbase login: come creare l’account e cosa sapere sulle varie tipologie

Dopo questa introduzione, vediamo, passo passo, la procedura da seguire per aprire un account con Coinbase. Iniziare è davvero semplice: sulla home del sito Coinbase.com, infatti, è presente un box per inserire la propria mail. Una volta completatato questo passaggio, bisogna scegliere tra le due tipologie di conto, delle quali parleremo meglio dopo. Adesso ci soffermiamo sull’iter di riconoscimento dell’utente.

Per utilizzare l’Exchange in questione, è fondamentale verificare la propria identità. Non allarmarti: la procedura è semplicissima. Quello che devi fare è avere a portata di mano il tuo documento d’identità, che devi scansionare fronte/retro. Essenziale, inoltre, è inviare un selfie con il volto visibile e nel quale si tiene in mano il suddetto documento.

Una volta superati questi step, è possibile collegare il proprio account Coinbase con i vari metodi di pagamento.

Ovviamente, dopo aver verificato la propria identità è possibile creare un wallet, ossia un portafoglio finalizzato alla custodia delle criptovalute. Risulta possibile, inoltre, aprire un conto sul quale depositare il denaro da utilizzare per gli acquisti in criptovalute.

Data questa premessa iniziale, ricordiamo che il conto su Coinbase può essere aperto da

  • Persone fisiche
  • Aziende

Nel secondo caso, bisogna distinguere ulteriormente tra Investimento Commerciale e Servizio per Venditori. Nel primo di questi casi, bisogna iscriversi tramite GDAX. Questa piattaforma appartiene allo stesso gruppo di Coinbase. Si distingue per un’interfaccia più adatta a chi ha già dimestichezza con il mondo del trading, a prescindere dall’asset. Nel frangente della scelta del Servizio per Venditori, invece, è necessario operare tramite Coinbase Commerce.

Coinbase come funziona: parliamo di costi e di app

Per comprendere meglio le peculiarità di Coinbase bisogna assolutamente parlare di costi. Cosa si può dire in merito? Che la situazione cambia a seconda di diversi fattori. Quali, di preciso?

  • Tipologia di pagamento scelta
  • Ammontare delle transazioni
  • Durata dell’utilizzo dell’Exchange

Da prendere in considerazione, ovviamente, è anche l’aspetto delle tasse e delle commissioni. Questi oneri vengono calcolati tenendo conto di una quota fissa e di una percentuale. Ogni singola transazione presenta dei dettagli relativi alle commissioni.

Come poco fa accennato, Coinbase ha un’app dedicata. Gli utenti, quindi, possono operare senza problemi in mobilità. L’app può essere scaricata su dispositivi iOS e su device Android. In tutti e due i casi, è possibile collegare il profilo al proprio conto.

Coinbase è sicuro?

Coinbase è assolutamente sicuro. Questo Exchange, come vedremo tra poco, è oggetto dell’attenzione di numerosi gruppi internazionali. Oltre a questo, è bene specificare che i dati degli utenti sono protetti da un’autenticazione a due fattori.

Degno di citazione, inoltre, è il supporto telefonico diretto. Lo staff di Coinbase, sul sito ufficiale, specifica chiaramente che, al giorno d’oggi, si moltiplicano i riferimenti fake per i contatti con il team interno dell’Exchange. Si invitano quindi gli utenti a diffidare di tutto quello che in merito si dice sui social e suoi forum.

L’unico riferimento serio per quanto riguarda il contatto con lo staff di Coinbase, si trova sul sito ufficiale dell’Exchange.

Coinbase opinioni: cosa dicono i trader e alternative al suo utilizzo

Quando si parla di Coinbase, è necessario ricordare che le opinioni in merito sono decisamente migliori rispetto a quanto si dice di altri Exchange di criptovalute. In questo caso non c’è davvero da temere che la realtà chiuda da un giorno all’altro. Coinbase, infatti, è un Exchange che ha destato l’interesse di numerosi investitori di primo piano.
Giusto per fare qualche nome, ricordiamo Andreessen Horowitz, USV, Ice Nyse, Mufg, BBVA. Chiaramente, anche i numeri inerenti la capitalizzazione di mercato sono molto interessanti. Si parla infatti di 100 miliardi di dollari.

Come già detto, però, ci sono delle valide alternative al suo utilizzo. Non bisogna infatti dimenticare che, quando si parla di criptovalute come il Bitcoin – e non solo – è necessario prendere in esame anche il trading oltre all’acquisto effettivo.

Abbiamo già fatto cenno ai broker online, sicuri e regolamentati, che permettono di trarre profitto da questi asset. Nelle prossime righe, presenteremo le caratteristiche di alcuni tra i più importanti.

Plus500

Broker attivo dal 2008, è marchio registrato e legato a diverse consociate quotate sulla Borsa di Londra. Questo aspetto è molto importante e non fa che aumentare la sicurezza della piattaforma. Già dall’interfaccia, è possibile rendersi conto che questo broker è adatto anche a chi è alle prime armi con il trading online.

Per dare il via alla propria esperienza, non resta infatti che cliccare su “Inizia a fare trading adesso” (pulsante blu presente nella home e non solo). Dopo questo step, ci si trova davanti alla scelta tra l’apertura del conto demo e quella del conto con denaro reale. La prima opzione, illimitata, è consigliabile per chi è all’inizio del proprio percorso come trader. Fondamentale, però, è ricordare che non deve essere considerata un’opzione esclusiva. Dopo aver preso la mano, infatti, è bene passare al conto con denaro reale.

Plus500 consente di operare con i CFD. Questi strumenti derivati permettono di concretizzare un approccio diverso dall’acquisto. Chi li sceglie, infatti, non compra le criptovalute ma replica il loro andamento. In questo modo, è possibile guadagnare sia quando l’asset aumenta di valore, sia quando perde quota. Quello che conta, infatti, è aprire la posizione giusta tra long e short.

I CFD – di cui Plus500 è uno dei maggiori fornitori mondiali – sono caratterizzati dalla presenza dello spread come unico onere. Da ricordare, inoltre, è la questione della leva finanziaria. Questo moltiplicatore, permette di esporsi sul mercato con una somma più alta rispetto a quella del deposito iniziale.

Bisogna fare molta attenzione, in quanto l’intera posizione viene calcolata sulla suddetta cifra, che amplifica sia i guadagni, sia le perdite.

Se, dopo questa brevissima introduzione, vuoi provare il conto demo o quello con denaro reale – l’unica alternativa per toccare con mano la vera essenza del trading online – puoi cominciare da qui.

coinbase opinioni

Plus500 è una valida alternativa a Coinbase per operare con le criptovalute

24Option

Questo broker, regolamentato come Plus500 (entrambi possiedono la licenza CySEC), è caratterizzato dalla presenza di una sezione formativa con contenuti molto efficaci. Si tratta di una piattaforma molto apprezzata a livello internazionale – è sponsor della Juventus – che consente di fare trading su Bitcoin e altre criptovalute. Se vuoi testarne in prima persona le caratteristiche, clicca qui per aprire un conto demo.

Markets.com

Questo broker, anch’esso dotato di tutte le licenze e le autorizzazioni del caso, è famoso per la qualità dei suoi sussidi formativi. Stiamo parlando di contenuti di diversi formati (audio, video, testuale), tutti gratuiti e accessibili anche da parte di chi ha un conto demo. Per aprirlo e per iniziare a operare con le criptovalute tramite i CFD senza denaro reale, clicca qui.

eToro

Questo broker si differenzia da tutti gli altri per via dell’approccio social. Il meccanismo su cui si basa è il social trading. Come funziona? In maniera molto semplice. A ogni iscritto viene messo a disposizione un profilo gratuito, tramite il quale può condividere le proprie strategie e i risultati ottenuti. Sulla base di questi dati, è possibile trovare gli investitori migliori, i cosiddetti guru, e seguirli replicando automaticamente la loro strategia. Chi viene seguito guadagna, mentre chi segue ha la possibilità di migliorarsi grazie a uno straordinario mix tra intelligenza umana e trading automatico.

eToro consente di operare tramite un conto demo e di impratichirsi sia con le caratteristiche della piattaforma, sia con quelle dell’asset. Se vuoi scoprire in prima persona le peculiarità di questo broker unico al mondo, puoi iniziare qui la tua esperienza di trader aprendo un conto demo.

coinbase opinioni

Grazie a eToro, è possibile operare con i Bitcoin imparando dai migliori

Iq Option

Iq Option è un’altra ottima alternativa agli Exchange per chi vuole fare trading di Bitcoin. Si contraddistingue per una peculiarità che lo rende davvero unico: con questo broker, è possibile iniziare a fare trading con un deposito minimo di soli 10 euro.
Chi è alle prime armi nel mondo del trading, può impratichirsi gratuitamente grazie a una sezione caratterizzata dalla presenza di video brevi ed efficaci, che toccano argomenti come i grafici e gli indicatori di analisi tecnica. Se vuoi provare di persona le caratteristiche di questo broker sponsor di Aston Martin e disponibile in più di 200 Paesi del mondo, clicca qui per aprire un conto con denaro reale o, se preferisci, uno di esercitazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio. Questo non è un consiglio di investimento