Bande di Bollinger: Guida + segnali di trading

bande di bollinger

*Il tuo capitale potrebbe essere a rischio. Questo sito non fornisce consigli di investimento.

Se veramente desideri fare trading online ad alti livelli bisogna che diventi anche un buon analista. Come sicuramente già saprai per fare trading non si può prescindere dai grafici di prezzo, grafici che rappresentano la vera essenza dei mercati la loro osservazione ha un significato ben preciso anche laddove ti sembra che non sia così. Ma tutto questo non rappresenta ulteriori difficoltà o limiti per investitori,  al contrario bisogna saper cogliere tutto ciò che ci viene dal grafico per diventare degli investitori più efficaci e vincenti.

Diventare un buon analista tecnico significa guardare un grafico è saperlo giudicare, ovvero sapere già dove andare a cliccare a mettere le mani in senso pratico per piazzare ordini di acquisto e di vendita personalizzati. Per fare questo non dovrai avvalerti soltanto dell’ausilio dei tuoi occhi, ma per tua fortuna ci sono gli indicatori di analisi tecnica che stanno dalla tua parte e sono pronti ad aiutarti nelle più diverse situazioni di mercato.  Le bande di Bollinger, per quanto abbiano un nome strano e incomprensibile, sono uno degli indicatori tecnici pronti ad offrirti una mano veramente efficace per porre delle basi molto solide alla tua operatività nel trading online.

Quindi se cerchi degli strumenti validi che ti aiutino realmente nella tua attività, puoi pensare di rivolgerti proprio le bande di Bollinger uno strumento raffinato che stiamo per presentarti nel suo funzionamento sul quale è possibile basare diverse strategie l’investimento nel campo del trading online quindi, non solo sul Forex, ma su qualsiasi altro strumento finanziario sia di tuo interesse.  Le bande di Bollinger se usate propriamente possono realmente aiutarti ad incrementare i tuoi profitti scopri come utilizzarle leggendo il resto del nostro articolo.

Attenzione però: nè le bande di Bollinger nè nessun altro indicatore tecnico potranno aiutarsi se sbagli la scelta del broker. Operare con broker affidabili, onesti e senza commissioni come Plus500 (clicca qui per il sito) è il modo migliore per fare trading. Scegliere broker non autorizzati (quindi non affidabili e non onesti) oppure con commissioni significa fallire come trader. Per questo motivo pubblichiamo anche una lista dei migliori broker per fare trading online.

Miglior trading forex

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
IQ option
  • Piattaforma intuitiva
  • Conto demo gratis
10€ Inizia
*Terms and Conditions apply
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
*Your capital is at risk
24option
  • Tutti gli strumenti di trading
  • Segnali di trading affidabili gratis
250€ Inizia
trade.com
  • Spread più bassi
  • Piattaforma molto intuitiva
250€ Inizia
bdswiss
  • Rendimento medio Opzioni: 85 %
  • Facilità d'uso
100€ Inizia
avatrade
  • Bonus gratis fino a 10000€
  • Leva fino a 400
250€ Inizia

Tabella riassuntiva dei migliori broker per trading forex. Operare con broker affidabili e senza commissioni è il primo passo per avere successo con il trading forex.

Indicatore bande di Bollinger: multi funzionale

Le bande di Bollinger possono essere posizionate tra i vari strumenti per il trading nella grande famiglia degli indicatori di volatilità, ma la loro funzione non si esaurisce acquisto e si spinge ben al di là di questi confini. Proprio per la loro versatilità le bande di Bollinger vengono considerate come uno degli strumenti più importanti e più funzionanti nel panorama degli indicatori tecnici. Ecco un elenco delle possibili funzioni che possono essere svolte dalle Bande di Bollinger nel coadiuvare un trader nella sua attività:

  • indicatore di volatilità di un asset
  • indicatore del range delle oscillazioni dei titoli
  • indicatore del trend
  • accumulazione e distribuzione

Proprio per questa ragione noi consigliamo sempre di utilizzare le bande di Bollinger perché da un solo indicatore si possono ottenere moltissime informazioni. Di conseguenza tutti gli investitori che riescono a non farsi spaventare da tale nome bizzarro possono ottenere grandi vantaggi,  d’altro canto il nome non deriva altro che dall’omonimo scopritore tale John Bollinger. Ma ora che abbiamo introdotto il concetto di questo indicatore cosa sarà effettivamente possibile vedere su un grafico? 

Cosa si visualizza sui tuoi grafici con le bande?

Come accade per numerosi strumenti dell’analisi tecnica anche le bande di Bollinger sono fondate su uno speciale indicatore che ne è la base, stiamo parlando della media mobile semplice. Ma cosa si intende per bande? Dal punto di vista grafico potrai osservare che si tratta di tre semplici linee le quali vengono però dette bande. Una delle linee che puoi notare sul grafico è proprio la media mobile, di cui abbiamo parlato in precedenza, la media mobile va a posizionarsi al centro tra le due bande più esterne. Ciò accade perché le due bande esteriori vengono calcolate basandosi proprio sulla media mobile centrale.

Come hai potuto notare abbiamo fatto menzione di alcuni calcoli che servono per posizionare le bande di Bollinger all’interno di un grafico, fortunatamente tutte le piattaforme di trading sono in grado di far visualizzare all’utente le bande di Bollinger sul grafico senza dover effettuare alcun calcolo manualmente.  Se sei un principiante ti consigliamo di lasciare invariati i valori che vengono utilizzati di default dalle piattaforme per posizionare le bande di Bollinger all’interno del grafico, i valori standard infatti sono generalmente perfetti per ottenere delle indicazioni valide in qualsiasi condizione di mercato, le modifiche lasciamole semplicemente agli esperti.

Per completezza ti riportiamo le formule dei calcoli:

  • Banda di mezzo: si tratta della media mobile semplice a 20 periodi (per approfondimento sulla media mobile ti rimandiamo all’argomento già trattato in ulteriore articolo)
  • Banda superiore:  banda mediana +2* deviazione standard a 20 periodi
  • Banda inferiore: si calcola invece con i valori della banda mediana – 2* deviazione standard a 20 periodi.

Come potrai notare le bande di Bollinger generalmente contengono all’interno di esse il prezzo. Che significa che non vedrai mai il prezzo pagare al di fuori di esse, tra l’altro perché le bande di Bollinger vanno da porsi direttamente sul grafico di prezzo e non al di sotto di esso, come accade per altri indicatori.  Certo può capitare che il prezzo vaghi al di fuori delle bande di Bollinger ma operare un investimento in quei momenti è fortemente sconsigliato.

In quali casi quindi adoperare le bande per entrare a mercato?

Comprendere quale sia il momento opportuno per sfruttare a proprio vantaggio le bande di Bollinger è molto semplice; basta cogliere quei momenti in cui prezzo è compreso all’interno delle bande ed in particolare quando tocca o buca la banda inferiore oppure quella superiore dell’indicatore in questo caso vengono generati dei segnali di trading molto affidabili che l’investitore accorto deve essere pronto a sfruttare.

Per rendere le indicazioni fornite dalle Bande ancora più efficaci è possibile affiancare ad essere un secondo indicatore, si tratta di un’ottima idea ma attenzione a non utilizzare ulteriori indicatori che si basino su gli stessi criteri costruttivi delle bande di Bollinger ciao significa che alle bande non affiancheremo un  ulteriore indicatore di volatilità, ma ad esempio un indicatore di volume.

Essendo le bande di Bollinger particolarmente indicate per individuare la volatilità dei mercati,  da ciò si può dedurre che se sono molto indicate per cogliere quelli che sono i momenti cruciali di espansione e di contrazione del mercato. Da ciò si possono dedurre parecchie informazioni utili agli investitori: ad esempio quando si osserva una restrizione è una convergenza delle bande verso uno stesso punto del grafico e chiaro che la volatilità è in diminuzione, nel caso contrario ossia quando le bande divergono e si allontanano significa che è in atto una espansione della volatilità.

Un caso molto particolare che può verificarsi nell’utilizzo delle  bande di Bollinger è il cosiddetto Squeeze,  fenomeno che si verifica soltanto quando le bande si avvicinano troppo convergendo tutte nello stesso punto possono causare un fenomeno conosciuto come esplosione di volatilità ovvero le forze e le tensioni intrinseche del mercato ad un certo punto collassano causando una sorta di esplosione ed un distanziamento repentino delle bande, facilmente osservabile, si tratta di un potente segnale di entrata a mercato.

Indicatore bande di Bollinger: quando e come investire

Una tendenza si forma quando i prezzi sul mercato intraprendono con decisione una direzione verso il basso o verso l’alto. Gli analisti utilizzano il calcolo della successione dei massimi e dei minimi del prezzo per osservare se una tendenza è realmente nato o meno,  ma attraverso le bande di Bollinger questo calcolo può essere evitato perché se sono in grado di ingabbiare il trend il trend nel caso di un trend rialzista il prezzo resterà sempre tra la media mobile e la banda superiore, nel caso di un trend ribassista il prezzo si manterrà sempre tra la banda inferiore e la media mobile centrale.

Ora per investire con le bande è fondamentale osservare quei momenti in cui il prezzo arriva a toccare o addirittura superare la banda inferiore o quella superiore e questo può accadere specialmente se il mercato si trova in una fase di trend ben direzionata. Ecco quindi come agire per aprire posizioni di acquisto o di vendita a mercato attraverso l’utilizzo delle bande di bollinger.

 Le bande di Bollinger sono perfette per ottenere segnali di inversione e quindi:

Entrata a mercato short: quando il prezzo arriva a ridosso della banda superiore ed addirittura la buca il mercato può essere considerato in fase di ipercomprato, questo potrebbe significare una imminente inversione del trend ed una nuova presa di forza da parte dei venditori. Quindi sarà il caso di aprire una posizione di vendita.

segnale vendita bande di bollinger

Entrata a mercato long:  quanto il prezzo viaggia invece molto vicino alla banda inferiore ed arriva a bucarla potresti avere un segnale di inversione rialzista perchè in quel caso il mercato può essere considerato in ipervenduto. Ecco quindi che si presenta una occasione vantaggiosa per l’apertura di una posizione di acquisto sul titolo.

segnale acquisto bande di bollinger

Le bande di Bollinger come qualsiasi altro indicatore sono uno strumento efficace ma sempre se utilizzate con il dovuto criterio, i segnali che da esse scaturiscono infatti non sono affidabili in tutti i casi ma ogni volta vanno valutate le condizioni generali dei mercati e la partecipazione alle inversioni per determinare se un investimento possa essere di successo o meno, quindi il consiglio è quello di valutare bene i movimenti da effettuare e quando invece piuttosto è il caso di restare inoperosi. In ogni caso è bene non investire mai più del 5% del capitale totale per trade ed affiancare alle bande anche un secondo indicatore.

Lisya dei migliori broker

I broker che abbiamo inserito in questa lista sono quelli che garantiscono sempre la massima sicurezza, affidabilità e convenienza. Scegliere al meglio il broker è il primo passo fare trading online nella migliore maniera.

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
IQ option
  • Piattaforma intuitiva
  • Conto demo gratis
10€ Inizia
*Terms and Conditions apply
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
*Your capital is at risk
24option
  • Tutti gli strumenti di trading
  • Segnali di trading affidabili gratis
250€ Inizia
trade.com
  • Spread più bassi
  • Piattaforma molto intuitiva
250€ Inizia
bdswiss
  • Rendimento medio Opzioni: 85 %
  • Facilità d'uso
100€ Inizia
avatrade
  • Bonus gratis fino a 10000€
  • Leva fino a 400
250€ Inizia

*Il tuo capitale potrebbe essere a rischio. Questo sito non fornisce consigli di investimento.

*Your capital may be at risk. This is not an investment advice