Ethereum: cos'è e come fare trading

Per capire bene come si struttura il mondo delle criptovalute, è fondamentale sapere cos’è Ethereum e come funziona. Con questo termine, si inquadra una piattaforma decentralizzata legata al web 3.0. Il suo compito principale è la creazione e la distribuzione di contratti intelligenti, i cosiddetti smart contracts.

I suddetti, girano su una rete peer to peer, esattamente come i bitcoin. Se vuoi saperne di più, seguici nelle prossime righe. Abbiamo creato una guida per punti per aiutarti a capire le caratteristiche di questa criptovaluta e per avere un’ide su come investire al meglio.

Ethereum: cos’è e come funziona

Pensata inizialmente come uno strumento per favorire le transazioni tra imprese, Ethereum, esattamente con il bitcoin, è una criptovaluta priva di controllo centrale da parte di banche o enti governativi. I già ricordati contratti intelligenti, per poter girare sulla rete, pagano tramite una specifica unità di conto, che assume il nome di Ether. In questo caso, quindi, siamo davanti a un concetto leggermente più ampio rispetto a quello della criptovaluta.

I contratti, infatti, possono essere utilizzati per eseguire un numero di operazioni ampio, che comprende, per esempio, le registrazioni di nome di dominio e le operazioni legate alla proprietà intellettuale o al crowdfunding.

Ethereum: storia

La storia di Ethereum inizia nel 2013. In che modo? Con una menzione tra le pagine di Bitcoin Magazine. A effettuarla fu Vitalik Buterin, programmatore russo fondatore sia della testata, sia della piattaforma web 3.0 decentralizzata. Successivamente, le caratteristiche tecniche di Ethereum, la criptomoneta a più alta capitalizzazione di mercato dopo il bitcoin, sono state contestualizzate in un White Paper compilatoda Buterin stesso.

Per il rilascio effettivo della versione live della piattaforma, però, fu necessario attendere il 30 luglio 2015. Il percorso di sviluppo di Ethereum è stato caratterizzato dalla messa a punto di diversi linguaggi di programmazione. Alcuni di questi, come per esempio il Serpent e Mutan, sono progettati ad hoc per scrivere smart contracts.

Agli inizi della storia di Ethereum, il team di Buterin, intenzionato a reperire finanziamenti, ha lanciato un’offerta pubblica per la pre vendita di Ether. I risultati sono stati ottimi. In poco più di 40 giorni, infatti, sono stati raccolti più di 31.000 bitcoin. Da allora la popolarità di Ethereum ha continuato a crescere. A dimostrarlo ci pensano conferenze effettuate in contesti di primo piano, come per esempio l’Università di Harvard, ben prima del rilascio della versione live della piattaforma.

Anche la community di gruppi di appassionati si è espansa a macchia d’olio. Nel mondo, infatti, si possono contare più di 100 gruppi in circa 30 Paesi, Italia compresa.

Da non dimenticare nella storia di Ethereum è la nascita, nel 2017, di Ethereum Enterprise Alliance, un consorzio di grandi dimensioni che raccoglie gruppi aziendali di primo piano. Il loro obiettivo comune è quello di lavorare sull’implementazione di questa tecnologia nelle varie infrastrutture aziendali.

Nel novero delle aziende in questione è possibile comprendere Microsoft, Intel, Jp Morgan e UBS.

Ethereum: come fare trading

Negli ultimi due anni, l’interesse dei trader nei confronti di Ethereum è stato molto alto. I motivi riguardano la sua alta capitalizzazione di mercato e la volatilità. Questo aspetto da un lato è rischioso dall’altro, invece, consente di apprezzare profitti molto interessanti. A questo punto viene naturale chiedersi come acquistare Ethereum.

Gli esperti consigliano di evitare questa strada e di concentrarsi sui vantaggi dei CFD (Contract for Difference). Questi strumenti derivati consentono di operare con asset sottostanti senza possedere effettivamente il prodotto. Nel caso specifico di Ethereum, rappresentano una soluzione vantaggiosa in quanto è presente la volatilità. Questo implica, come già detto, la possibilità di andare incontro a perdite anche notevoli.

Grazie ai CFD questo problema è bypassato. Risulta possibile fare trading online Ethereum aprendo sia posizioni long, ossia d’acquisto, sia short, ossia finalizzate alla vendita.

Gli investimenti in CFD sono molto semplici da concretizzare e alla portata anche di chi è alle prime armi con il trading online. Per guadagnare con gli Ethereum è possibile fare riferimento a diverse piattaforme regolamentate. Nel novero delle più apprezzate da chi fa trading online Ethereum ricordiamo Plus500.

Questo broker, tra i più famosi al mondo, consente di guadagnare con le criptovalute grazie ai CFD. Per iniziare è sufficiente accedere al sito ufficiale e, dal menu in alto sulla home, scegliere l’opzione “Strumenti di trading”. Ci si trova poi davanti a un menu a tendina, dal quale bisogna selezionare l’opzione “Cripto”.

Una volta superati questi step iniziali, arriva il momento di aprire il conto in versione demo, soluzione utile per chi è alle prime armi, o con denaro reale.

Clicca qui per aprire il tuo conto gratuito con Plus500

Plus500 logo

Plus500 è il broker più famoso al mondo

Gli altri broker

Il panorama delle piattaforme utili per chi vuole investire in Ethereum non si esaurisce certo qui! Da ricordare è anche eToro, un broker online che si distingue per la qualità dei programmi formativi proposti. Anche in questo caso, per aprire il conto bastano pochi minuti. Gli utenti possono scegliere se iniziare con denaro reale o se esercitarsi con un conto demo.

Ricordiamo anche che eToro garantisce la possibilità di fare social trading, cioè di copiare in modo completamente automatico quello che fanno gli altri trader.

Puoi aprire gratis il tuo conto con eToro cliccando qui.

Non c’è che dire: le soluzioni per fare trading online Ethereum sono a dir poco interessanti! Iniziare, anche solo con un conto demo per capirci di più, può rivelarsi un’ottima idea. Le previsioni per il 2017 riguardanti Ethereum sono infatti molto positive. A cosa sono dovute? In primo luogo alla completezza del linguaggio di programmazione, che consente d’integrare le applicazioni della blockchain con contratti intelligenti.

Questo ha portato allo sviluppo di numerose start up, comportando una crescita d’interesse da parte di grandi realtà come appunto Microsoft.

Ethereum: grafico e quotazione in tempo reale

Per completare il quadro relativo all’Ethereum, facciamo cenno alla quotazione in tempo reale. Qui sotto, il grafico in tempo reale del valore di Ethereum.

Informarsi sulle opportunità dell’Ethereum, criptomoneta guardata con interesse anche da Putin, può essere un buon punto di partenza per guadagnare. I broker online offrono istruzioni utili per chi inizia da zero e, oltre a ciò, consentono di partrire con investimenti super sotsenibili, che raramente superano i 100 euro per il deposito iniziale.

*Your capital may be at risk. This is not an investment advice