Operare sul Forex online ogni giorno

January 16, 2017
|
Comments off
|

Nelle scorse lezioni abbiamo fatto ampio riferimento a numerosi indicatori economici che possono influire sul valore di una valuta.  Ma come procurarsi queste informazioni utili per operare sul forex online quotidianamente? Come ottenere i dati del PIL, inflazione, occupazione, tassi d’interesse e altri ancora? Come ottenerli in tempo utile?

Calendario economico

Ed ecco a voi due parole magiche che vi faranno svoltare la carriera di Forex trader: calendario economico. Per calendario economico si intende proprio un calendario, ma dedicato interamente alla programmazione in atto riguardante la pubblicazione dei dati macroeconomici. Ad esempio, sul calendario economico vi sarà riportato che in tale giorno a tale ora sarà reso pubblico il dato del PIL inglese, oppure della occupazione statunitense.

Sullo stesso calendario economico vengono riportati anche i livelli di importanza degli stessi dati. Ad esempio, i tassi d’interesse USA avranno sicuramente il massimo, mentre i dati sull’export/import italiano (bilancia commerciale), probabilmente avranno un punteggio inferiore. Il livello d’importanza è dato dal potere d’influenza o d’impatto che ha lo stesso dato ha sul mercato Forex. I tassi USA hanno un alto impatto e quindi hanno sempre il massimo dei punti.

I calendari economici possono essere trovati su diversi portali d’informazione specializzati, che possono offrire tale servizio a pagamento oppure gratuitamente.

Notizie e commenti

Il calendario economico riporta la programmazione di un evento, ma non ne descrive la maggior parte degli aspetti. Ad esempio, può riportare la definizione dello stesso dato (ad esempio cosa è il PIL o il tasso d’interesse) ma non presenta un’analisi della situazione.

Per fare un’analisi contestuale vanno prese in considerazioni le notizie e i commenti.

Per notizie si intendono dei dati oggettivi o eventi che possono causare o influenzare quel dato.

Per commenti si intendono i commenti degli analisti, sia da un punto fondamentale (contestuale), sia da un punto di vista tecnico (analizzando i grafici).

Grafici

Una buona abitudine per chi vuole fare trading a buon livello è quello di dedicare del tempo ogni giorno alla lettura e interpretazione dei grafici, per lo meno di quelli relativi alle valute su cui solitamente si negozia o si sta già negoziando. Guardare i grafici è come per un allenatore guardare la propria squadra come sta giocando in una determinata partita, perciò è assolutamente importante per ottenere risultati.

La lettura dei grafici deve tenere conto degli indicatori tecnici, ovvero dell’analisi tecnica, ma anche degli elementi di analisi fondamentale, ovvero contestualizzata al momento in cui si sta operando e agli eventi avvenuti o attesi nello stesso periodo.

Prezzi

Guardare i prezzi è solitamente la prima cosa che si fa quando si è investito un capitale o si tengono aperte alcune posizioni di trading. Il prezzo di una valuta o la quotazione di un cross valutario ci danno subito l’informazione più importante, ovvero se le cose vanno per il verso giusto o sbagliato, se la quotazione è scesa o salita.

E’ sicuramente un metodo di valutazione più sbrigativo dell’analisi grafica, ma ciò non significa che sia banale o inutile.

A proposito dei prezzi, vanno considerati tre elementi importanti. Quando si controlla un prezzo o una quotazione, ricordatevi anche di:

  • Controllare i picchi di massimo e minimo delle quotazioni del giorno precedente (o del giorno stesso). Questi vi daranno ottime informazioni riguardo ad un possibile trend
  • Controllare la percentuale della differenza tra il prezzo di apertura e quello di chiusura. Oltre alla direzione (rialzo o ribasso) è importante anche la sua entità
  • Controllare il volume di transazioni ovvero la quantità di contrattazioni. Un picco di contrattazioni vi informerà che “qualcosa bolle in pentola” nel caso in cui non ne siate venuti a conoscenza informandovi in precedenza.
*Your capital may be at risk. This is not an investment advice