Forex Scalping

gennaio 9, 2017
|
Comments off
|

Per scalping si intende un’operazione veloce di chiusura di una posizione poco dopo la sua apertura. Quando tale tattica la si adopera nel trading sul Forex, si parla di Forex Scalping. Le quotazioni di una determinata coppia valutaria a volta possono muoversi più velocemente del solito e quindi possono offrire l’occasione di approfittare di rialzi o ribassi repentini, che sebbene si prolunghino per pochi minuti (o secondi) possono offrire occasioni eccezionali di profitto. Questa operazione è tra le preferite da chi fa daytrading, poiché consente di ottenere dei risultati in un periodo di tempo molto breve, ripagando così tutto il tempo passato a seguire il mercato con attenzione e concentrazione.

Come si attua lo Scalping sul Forex

Si supponga di seguire l’andamento della coppia EUR/USD e che si attendano delle novità importanti riguardanti il rialzo o il ribasso dei tassi d’interesse statunitensi da parte della FED. Una volta che tale annuncio arriva, la coppia EUR/USD ha con certezza degli sbalzi conseguenti allo stesso. Il trader che desidera fare scalping (a volte propriamente detto “scalper”) concentrerà le sue forze e i suoi capitali in quei brevi momenti successivi a tale annuncio, al fine di approfittare della variazione di mercato della quotazione della coppia valutaria.

Lo scalper continuerà tale operazione, ovvero manterrà aperta la posizione fin quando il rialzo durerà. Ciò può durare alcuni minuti, ma anche semplicemente secondi. Se il movimento di prezzo dura diversi minuti (se non ore), il gioco varrà la candela anche con somme modeste. Invece, chi desidera farlo per pochi secondi, dovrà necessariamente utilizzare capitali ingenti e considerare anche il profitto al netto dello spread.

Fattori da considerare

Non tutti i broker consentono di fare Forex Scalping oppure scalping in generale sui propri strumenti finanziari. Infatti, alcuni di questi non vedono di buon occhio tale pratica. Prima di fare scalping, quindi, assicuratevi che il broker a cui siete iscritti vi consenta di operare in piena libertà. Potreste anche trovare un broker che preveda una via di mezzo.

Un fattore certamente da considerare sempre è quello dello spread. Solitamente lo scalping offre ottimi risultati in breve tempo quando si utilizzano capitali sostanziosi (diciamo anche cinquecento o mille euro per una singola operazione), ma allo stesso tempo occorre considerare lo spread, ovvero ciò che il broker trattiene per il suo servizio. Va evidenziato che i migliori broker, quelli più grandi, offrono degli spread molto competitivi, soprattutto per alcune coppie valutarie importanti. In primis, per l’EUR/USD.

Un altro fattore è dato dalla liquidità. Mettete in conto che l’equity dovrà essere sempre superiore all’esposizione, altrimenti il broker sarà costretto ad effettuare una margin call e nel caso a chiudervi la posizione nel caso non abbiate abbastanza liquidità. Oltre all’esposizione per l’operazione (margine iniziale), infatti, vi è anche il margine di mantenimento, che toglie comunque liquidità al capitale, al fine di mantenere aperta una determinata posizione.

 

 

*Your capital may be at risk. This is not an investment advice