Supporto e Resistenza

January 9, 2017
|
Comments off
|

Nell’analisi tecnica dei mercati finanziari giocano un ruolo fondamentale i concetti di supporto e resistenza. Si tratta anche di una delle nozioni più appassionanti per chi pratica ma anche per chi desidera imparare, poiché è la base per diversi altri indicatori tecnici efficaci nell’analisi.

Ebbene, per presentare i concetti di supporto e di resistenza si può partire proprio dal linguaggio comune. Per “supporto” si intende qualcosa che regge, come ad esempio un piano rigido che regge altri oggetti.  Per “resistenza”, invece, si indica qualcosa che fa forza contro qualcos’altro. Nel gergo del trading, supporto e resistenza in realtà hanno lo stesso tipo di ruolo, ma sono opposti tra loro.

Cosa sono i supporti

Nel gergo dell’analisi tecnica dei mercati finanziari si fa riferimento al “supporto” per indicare il livello di prezzo in cui è previsto un arresto del trend al ribasso del prezzo. Ad esempio, se considerassimo la quotazione corrente dell’EUR/USD a 1,0510$ un esempio di supporto potrebbe essere dato a 1,0490$. Con questo livello si indica un punto di minimo previsto, raggiunto il quale il prezzo potrebbe avere delle successive reazioni.

Ad esempio, si potrebbe pensare che raggiunto il supporto, il prezzo potrebbe subire un’inversione e tornare a salire. Oppure, al contrario, si potrebbe ritenere il livello di supporto come un livello di guardia che presagisce ulteriori ribassi.

Ciò vuol dire che vi sono diversi tipi di supporto, per vari tipi di strategia o lettura.

Cosa sono le resistenze

Allo stesso modo, ma al contrario, funzionano le resistenze. In analisi tecnica dei mercati finanziari si fa riferimento alla “resistenza” per indicare il livello di prezzo in cui è previsto un arresto del trend al rialzo del prezzo. Ad esempio, se considerassimo la quotazione corrente dell’EUR/USD a 1,0510$ un esempio di supporto potrebbe essere dato a 1,0530$. Con questo livello si indica un punto di massimo previsto, raggiunto il quale il prezzo potrebbe avere delle successive reazioni.

Ad esempio, si potrebbe pensare che raggiunta la resistenza, il prezzo potrebbe subire un’inversione e tornare a scendere. Oppure, al contrario, si potrebbe ritenere il livello di resistenza come un livello di guardia che presagisce ulteriori rialzi.

Ciò vuol dire che vi sono anche diversi tipi di resistenza, per vari tipi di strategia o lettura.

La rottura e il Pull Back

Ora che abbiamo chiarito i concetti di supporto e di resistenza, è molto facile spiegare il concetto di “rottura“. Per rottura o “breakout” si intende lo sfondamento del livello di supporto o di resistenza da parte del prezzo.

Per Pull Back (o Pullback) si intende invece il nuovo livello di supporto o resistenza che si crea una volta avvenuta la rottura. Si chiama “pull back” ovvero “tira indietro”, poiché va a riposizionare l’asticella su un livello impostato in precedenza.

Supporti e resistenze dinamici

Il supporto e la resistenza si possono considerare sia da un punto di vista statico, sia da un punto di vista dinamico.

Da un punto di vista statico, il livello di supporto o di resistenza resta fisso su una determinata quota di prezzo (vedi figura 1).

esempio di resistenza fissa

Da un punto di vista dinamico, invece, il livello di supporto o di resistenza si muove insieme al trend del prezzo (vedi figura 2).

esempio di resistenza dinamica

Nella prossima lezione parleremo della significatività dei supporti e delle resistenze.

*Your capital may be at risk. This is not an investment advice