Significatività di supporti e resistenze

gennaio 9, 2017
|
Comments off
|

Nella scorsa lezione abbiamo introdotto i concetti di supporto e resistenza, mentre in questa lezione parleremo della significatività dei supporti e delle resistenze, un concetto fondamentale che ne definisce la loro efficacia. Per comprendere meglio tale concetto supponiamo di voler fare una statistica per sapere quanti nostri concittadini siano dei fumatori. Una cosa sarebbe se intervistassimo 10 persone, un’altra se ne intervistassimo 50. Ancora, sarebbe ancora meglio intervistarne 1.000 o perché no, 100.000. Ebbene, più alto sarà il numero degli intervistati, più la nostra indagine si rivelerà significativa.

Lo stesso vale per la significatività dei supporti e delle resistenze.

Il volume di scambi

Riprendendo l’esempio precedente, cambiamo il numero degli intervistati nel volume di scambi, ovvero il numero di contrattazioni che si hanno di un determinato titolo. Più alto sarà il volume di scambi, maggiore sarà la significatività del supporto e delle resistenze prese in considerazione.

La significatività è importante poiché dona efficacia all’oggetto di studio, ovvero l’insieme di contrattazioni di un titolo e il suo prezzo.

Fattori di significatività

Tuttavia, il volume di scambi non il solo fattore da considerare per determinare la significatività di una linea di supporto o di una linea di resistenza. Andava messo in risalto a parte poiché è sicuramente un punto cruciale, ma non il solo.

I fattori che determinano la significatività di S/R sono:

  • Volume
  • Spazio tra Supporto e Resistenza
  • Tempo
  • Punti di Massimo e Minimo

Dato che del volume abbiamo già parlato, ora affrontiamo gli altri tre punti:

  • Spazio tra Supporto e Resistenza: si tratta della differenza del livello di quotazione delle due linee. La regola è che più sono distanti tra loro, più sono affidabili. Ciò significa che la significatività aumenta proporzionalmente alla loro distanza. D’altro canto, un grafico in cui supporto e resistenza fossero molto vicini, che sicurezza potrebbe offrire?
  • Tempo: se un test funziona nel tempo, ha più probabilità di essere corretto. Per tale motivo, se due linee di supporto e resistenza si rivelano efficaci nel tempo, tanto più saranno significative, affidabili ed efficaci.
  • Punti di massimo e minimo: per massimo e minimo si intendono rispettivamente il livello più alto e quello più basso toccati in un determinato periodo. Spesso si usano tali punti per segnare il livello di supporto (minimo) e resistenza (massimo) utilizzato per gli studi successivi. In tal caso, la modalità di scelta dei punti di massimo e minimo (periodo considerato), va ad essere anche la modalità di scelta (tracciamento) dei livelli di supporto e di resistenza. La tipologia di studio di tracciamento determinerà anche la qualità dello stesso. Esempi di metodi di ritracciamento sono le percentuali di Fibonacci, gli angoli di Gann e lo Speed Resistance.
*Your capital may be at risk. This is not an investment advice