UBI

agosto 3, 2016
|
Comments off
|

Le azioni UBI (Clicca qui per grafico e quotazioni) Banca fanno riferimento alla UBI (Unione Banche Italiane), Gruppo bancario italiano nato nel 2007 dalla fusione tra Banche Popolari Unite e Banca Lombarda, anche se in realtà “costretto” a trasformarsi in Società per Azioni a seguito del D.L. 20 gennaio 2015, per il quale le banche popolari con attivo superiore a 8 miliardi stabiliva l’obbligo di trasformarsi in S.p.A.. Al fine di soddisfare questa richiesta, UBI è diventata Società per Azioni nel mese di ottobre dello stesso anno 2015.  Del gruppo UBI fanno parte diverse realtà, comprendenti sia le banche di tipo tradizionale, sia altre sezioni particolari quali IWBank Private Investments (banca online specializzata nella gestione degli investimenti da parte di individui e famiglie); Prestitalia (cessione del quinto); UBI Pramerica (asset management); UBI Factor (factoring); UBI Leasing (leasing), UBISS (società di servizi). La UBI S.p.A. è quotata su Borsa Italiana e inserita nell’indice FTSE MIB, dedicato alle società a più alta capitalizzazione nel mercato azionario italiano.

In questa pagina evidenzieremo gli elementi da tenere in primaria considerazione nel caso si desideri prendere in considerazione la possibilità di investire su titoli UBI Banca secondo le modalità tradizionali, così come quelli da considerare per chi preferisce l’approccio più pratico e veloce del trading online su azioni UBI Banca tramite le piattaforme di negoziazione CFD.

logo UBI S.p.A.

Info principali

  • Nome: UBI S.p.A.
  • Codice: UBI
  • Sede legale: Bergamo
  • Persone chiave: Franco Polotti (P), Victor Messiah (DG)

Altro

Per fare trading su azioni UBI S.p.A. è possibile scaricare la piattaforma gratuita Plus500 e aprire un conto demo senza deposito Inizia

Grafico delle azioni UBI S.p.A.

Andamento storico delle azioni UBI S.p.A.

Previsioni Azioni UBI S.p.A.

Volendo effettuare delle previsioni sulle azioni UBI Banca dovremmo considerare quegli elementi che fanno parte dell’universo bancario in generale, un universo molto complesso. Questi elementi possiamo suddividerli in due grandi categorie: elementi macroeconomici legati all’economia nazionale/comunitaria ed elementi relativi alle normative bancarie.

Negli anni abbiamo potuto assistere alla forte correlazione tra la condizione di salute dell’economia nazionale e l’andamento delle azioni bancarie, ovvero i titoli emessi da banche e gruppi bancarie, ovvero dal settore bancario. Sono davvero pochi i grandi gruppi bancari del mondo che riescono a sfuggire da questa correlazione. Nel caso in cui l’economia nazionale, che nel caso di UBI è rappresentata da quella italiana, dovesse versare in condizioni difficili, gli effetti si manifesterebbero anche sul bilancio del Gruppo. Infatti, tale condizione di salute dell’economia colpirebbe anche investitori e risparmiatori, oltre ai possibili nuovi clienti (per mutui e investimenti) che subirebbero direttamente o indirettamente il colpo di un’economia nazionale in crisi.

Per quanto riguarda le normative del settore bancario va evidenziato che le norme che regolano il settore bancario si fanno sempre più stringenti, soprattutto se si fa riferimento alle norme per la salvaguardia dei risparmiatori, per cui le banche devono obbedire a standard di sicurezza sempre più complessi e garantire il proprio successo negli stress-test della BCE. Questo fattore può “colpire” anche per via indiretta, così come successo alla fine del 2015, quando UBI ha partecipato al salvataggio di 4 realtà bancarie per via del nuovo sistema di rinforzo al sistema bancario denominato “Bad Bank”.

Chi valuta un piano d’investimento con approccio a lungo termine, ad esempio attraverso l’acquisto di azioni UBI Banca, potrà quindi considerare quanto detto finora, oltre ad altri elementi standard per ogni tipo di investimento azionario: ultimi bilanci periodici (annuali e semestrali degli ultimi anni), relazioni degli analisti interni all’azienda  stessa (consultabili anche online),  relazioni di analisti e agenzie di rating esterni all’azienda.

Chi invece cerca un approccio a breve termine, quale può essere il trading online su azioni UBI Banca tramite CFD, potrà considerare tutti quegli eventi che giorno per giorno possono avere un impatto rapido sulle quotazioni del titolo in Borsa, cogliendoli al volo al fine di negoziare CFD al rialzo o ribasso di conseguenza per trarne vantaggio economico. Tali eventi possono essere previsti/prevedibili (es. pubblicazioni di dati annunciate) o imprevisti/non prevedibili (eventi non prevedibili e che possono influire sul titolo).

Quotazioni Azioni UBI S.p.A.

Le quotazioni UBI nel corso degli anni dimostrano l’importanza dei due fattori evidenziati nel paragrafo precedente circa la salute dell’economia nazionale e le vicissitudini dell’impianto normativo in materia bancaria.

Per quanto riguarda l’economia nazionale, si potrebbe considerare semplicemente l’esempio del 2008 e dei titoli del Gruppo nel periodo subito dopo la fusione.

Per quanto riguarda le normative bancarie, si possono riscontrare le difficoltà sofferte dal titolo proprio nel momento in cui, tra gli altri fattori, interviene un cambiamento nell’assetto normativo bancario italiano, con l’introduzione della cosiddetta Bad Bank. Per via di questo provvedimento, a cavallo tra il 2015 e il 2016 UBI partecipa al “salvataggio” di realtà bancarie e dei loro risparmiatori, appesantendo tuttavia il proprio bilancio netto. Insieme ad altri elementi intervenuti, sebbene il bilancio fosse positivo, la bad bank ha fatto sì che il risultato netto non lo fosse maggiormente, come effettivamente avrebbe dovuto essere senza la stessa bad bank.

Azioni UBI S.p.A. dividendi

Un’analisi dei dividendi UBI mostra un crollo dei pagamenti dal 2008 al 2010, passando da 0,95€ per titolo a 0,30€. Nel quadriennio successivo, il dividendo è sceso costantemente fino ad arrivare a 0,06€ per poi risalire leggermente negli anni successivi. Si potrebbe prevedere che il dividendo trovi un suo equilibrio all’interno di una forbice 0,15/0,30€ fino al momento in cui non vi saranno svolte decisive nell’economia italiana o nel Gruppo.

A proposito del pagamento dei dividendi va specificato che anche i CFD UBI Banca offrono un premio sul dividendo. Tale premio viene accreditato direttamente sul capitale disponibile del conto trading nel caso in cui si abbia una posizione al rialzo che risulti ancora aperta al momento dello stacco del dividendo. Il premio sarà al contrario negativo nel caso in cui la posizione aperta sia al ribasso.

Investire in Azioni UBI S.p.A.

Uno dei più validi motivi per cui considerare concretamente la possibilità di investire in azioni UBI si può trovare nella professionalità di un Gruppo e di un apparato dirigenziale che ha dimostrato si saper prendere decisioni anche forti. Un aspetto molto particolare è che il gruppo dirigente adotta una politica di schietta chiarezza con gli azionisti. Potrete apprezzare questo fattore leggendovi l’introduzione ad uno qualsiasi dei bilanci consolidati di fine anno.

Va detto che i titoli UBI appartengono comunque al settore bancario e che le azioni bancarie sono le più difficili da gestire in termini di risultati, ma va tuttavia evidenziato che si potrebbe mostrare potenzialità di crescita. Ad esempio, il titolo potrebbe risultare molto interessante in occasione di eventuali fusioni e di miglioramenti netti delle condizioni economiche italiane, o semplicemente in occasione di previsioni di tali miglioramenti.

Per investire su titoli UBI Banca si può procedere tramite l’acquisto di azioni UBI Banca rivolgendosi ad una banca autorizzata o ad una SGR (Società di Gestione del Risparmio), caso in cui le azioni saranno proposte anche all’interno di pacchetti ben diversificati al fine di facilitarne la gestione del rischio. Nel caso in cui si desideri impiegare capitali cospicui, si consiglia la consulenza di un consulente esterno in aggiunta  a quello proposto dalla banca o dalla SGR a cui ci si rivolge, al fine di godere di un terzo parere indipendente.

Trading su Azioni UBI S.p.A.

Come alternativa all’investimento azionario secondo le modalità tradizionali, si fa sempre più strada quella del trading online su CFD UBI Banca con approccio a breve o brevissimo termine. Si tratta di un’alternativa rivolta a chi cerca risultati nel breve periodo, utilizzando anche piccoli budget, con piena autonomia operativa circa i momenti in cui negoziare al rialzo o al ribasso.

Lo strumento finanziario con cui si fa trading on line su azioni è il CFD, la cui quotazione deriva da quella di un titolo sottostante, che nel caso specifico dei CFD UBI Banca, è rappresentato dalle azioni UBI Banca quotate sul FTSE MIB di Borsa Italiana.

Per negoziare con i CFD azionari occorre accedere ad una piattaforma di trading, fornita gratuitamente dagli stessi broker di CFD.

Chi non vanta alcuna esperienza o ha fatto a malapena solo un po’ di pratica, può iniziare sfruttando le funzionalità della piattaforma eToro. Tale piattaforma infatti consente di sfruttare il cosiddetto “social trading”, ovvero la possibilità di comunicare con gli altri utenti della piattaforma all’interno della stessa piattaforma. Un’altra funzione è quella del “copytrading” con la quale si possono selezionare dei trader professionisti o comunque con più esperienza, da cui copiare automaticamente le operazioni. La selezione può essere fatta basandosi su classifiche di rendimento degli stessi trader professionisti, al fine di confrontarli tra loro e scegliere quello che convince maggiormente.

A chi invece possiede almeno una base di esperienza consigliamo di provare la piattaforma Plus500, che offre una piena autonomia operativa unita alla più ampia scelta di CFD al mondo (più di 2.000 titoli negoziabili). Inoltre, la stessa piattaforma può essere utilizzata anche in modalità demo per  fare pratica con fondi virtuali.

Migliori piattaforme per il trading su Azioni UBI S.p.A.

Di seguito elenchiamo i migliori broker che consentono di investire e fare trading su azioni UBI S.p.A.. Tutti i broker elencati sono regolamentati ed autorizzati poichè provvisti di regolare licenza Cysec/FCA/Consob

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
*Your capital is at risk
eToro
  • Social trading, segui/copia gli esperti
  • Piattaforma molto intuitiva
250€ Inizia