Ferrari

settembre 19, 2016
|
Comments off
|

Le azioni Ferrari (Clicca qui per grafico e quotazioni) sono quotate sull’indice di Wall Street, New York Stock Exchange (NYSE). Hanno fatto il loro debutto in Borsa nel mese di ottobre del 2016, mentre sono arrivate sul FTSE MIB di Borsa Italiana (segmento MTA) nel gennaio del 2016. La società Ferrari S.p.A. fa parte del gruppo Ferrari N.V., società di diritto olandese con sede legale ad Amsterdam che controlla la Ferrari S.p.A.. Si tratta di una conformazione societaria voluta dal suo presidente Sergio Marchionne, forte della buona esperienza avuta con Fiat ed FCA, come Amministratore Delegato. Ferrari non è soltanto una società produttrice di autovetture, ma una delle più famose società al mondo in fatto di brand. Il marchio Ferrari infatti appare tra i primi nelle classifiche di popolarità nel mondo, un successo dovuto al genio del suo fondatore Enzo Ferrari, che ha creato una filosofia fatta di bellezza e altissima tecnica. I successi su pista e nelle vendite di Ferrari vengono accompagnati da un grande successo nel marketing nel settore del lusso e degli accessori.

In questa pagina evidenzieremo gli elementi da tenere in prima considerazione nel caso si desideri valutare la possibilità di investire su titoli Ferrari secondo le modalità tradizionali, così come quelli da valutare per chi preferisce l’approccio più pratico e veloce del trading online su azioni Ferrari tramite le piattaforme di negoziazione CFD.

logo Ferrari SpA

Info principali

  • Nome: Ferrari SpA
  • Codice: RACE
  • Sede legale: Modena
  • Persone chiave: Sergio Marchionne (P), Piero Ferrari (vP)

Altro

Per fare trading su azioni Ferrari SpA è possibile scaricare la piattaforma gratuita Plus500 e aprire un conto demo senza deposito Inizia

Grafico delle azioni Ferrari SpA

Andamento storico delle azioni Ferrari SpA

Previsioni Azioni Ferrari SpA

Al fine di effettuare delle previsioni su azioni Ferrari che possano risultare efficaci è necessario prendere in considerazione alcuni aspetti di questa società che andiamo ad analizzare qui di seguito.

Il primo elemento è costituito dalle tendenze relative alle vendite complessive dei prodotti con marchio Ferrari. A tale scopo va considerato che il marchio comprende sia il settore delle auto, sia il settore del lusso e degli accessori (di lusso e non). Questo fattore si può notare anche dal suo bilancio, nel quale invitiamo a seguire con attenzione l’evoluzione dei risultati operativi legati al settore auto e discernerli da quelli del settore lusso.  Quest’ultimo, potrà crescere soprattutto nei periodi in cui vi sarà una situazione economica generalizzata in salute e vedrà i suoi picchi nei periodi in cui oltre a questa condizione vi siano anche delle buone performance in Formula 1.

Per quanto riguarda il lato che fa riferimento al settore auto, vanno considerati i risultati legati ai nuovi modelli, oltre che alle immatricolazioni. Infatti, il settore delle auto di lusso è molto competitivo, perciò è una costante gara di nuove tecnologie, potenza, optional e soprattutto design. Un modello che fa presa ed è totalmente personalizzabile avrà un alto impatto positivo sul bilancio. Per quanto riguarda il mercato, Ferrari vende soprattutto all’estero, con i mercati USA in crescita e il mercato cinese che si pone come un’ottima rampa di lancio quando la sua economia permette. A questi due mercati si aggiungono il mercato mediorientale (Arabia Saudita, UAE), e il mercato europeo considerato nel complesso.

Chi prende in considerazione un piano d’investimento con approccio a lungo termine, ad esempio attraverso l’acquisto di azioni Ferrari, potrà quindi valutare gli elementi appena esaminati. In aggiunta, andranno considerati tutti gli altri elementi standard per ogni tipo di investimento azionario: ultimi bilanci periodici (annuali e semestrali degli ultimi anni), relazioni degli analisti interni all’azienda  stessa (consultabili anche online),  relazioni di analisti e agenzie di rating esterni all’azienda.

Chi invece preferisce un approccio a breve termine, quale può essere il trading online su azioni Ferrari tramite CFD, potrà valutare tutti quegli eventi e avvenimenti che giorno per giorno possono avere un impatto immediato sulle quotazioni del titolo in Borsa. Il compito del trader (ovvero di chi fa trading) sarà quello di cogliere tali eventi il prima possibile al fine di negoziare CFD al rialzo o ribasso di conseguenza per trarne un vantaggio economico. Tali eventi possono essere previsti/prevedibili (es. pubblicazioni di dati annunciate) o imprevisti/non prevedibili (eventi non prevedibili e che possono influire sul titolo).

Quotazioni Azioni Ferrari SpA

Dal momento della IPO, le quotazioni Ferrari hanno subito forti movimenti al ribasso, partendo da 55$ il 21 ottobre 2015 (giorno della IPO) per toccare quota 32$ il giorno 11 febbraio 2016. A partire dallo stesso mese di febbraio 2016, il titolo Ferrari ha iniziato a recuperare, passando subito a 40$ e restando mediamente a tale quota per tutto il semestre, per poi balzare a 50$ nel semestre successivo. Ad ogni modo, il titolo è attualmente ancora troppo “fresco” e quindi è soggetto ancora a fisiologiche movimentazioni di mercato e allo studio degli investitori.

Azioni Ferrari SpA dividendi

I dividendi Ferrari nell’era IPO hanno visto un importo di 46 centesimi per azione. Questo è dovuto anche al miglior risultato di sempre ottenuto nel bilancio 2015, con un utile di 290 milioni di euro, con un miglioramento di 25 milioni rispetto al 2014.

Ad ogni modo, va detto che anche i CFD Ferrari consentono di ottenere vantaggi dai dividendi. Il broker CFD, infatti, eroga un premio accreditandolo direttamente sul capitale disponibile del conto trading allorquando si detenga una posizione al rialzo che risulti ancora aperta al momento dello stacco del dividendo. Il premio sul dividendo sarà al contrario negativo nel caso in cui la posizione aperta sia al ribasso. L’importo del premio sarà rapportato alla leva finanziaria applicata in sede di apertura della posizione di trading.

Investire in Azioni Ferrari SpA

Tra le varie motivazioni che possono indurre a valutare l’ipotesi di investire in azioni Ferrari, vi è innanzitutto la grande importanza e storia del marchio, non solo conosciuto ma anche rinomato in tutto il pianeta. Inoltre, se si considerano i bilanci Ferrari pare abbastanza plausibile che  le azioni potranno anche avere delle variazioni negative, in alcuni periodi, tuttavia è uno dei pochi titoli al mondo su cui si può effettivamente fare affidamento per degli investimenti di lungo periodo, così come sul medio.

Per investire su azioni Ferrari si può procedere tramite l’acquisto di titoli Ferrari rivolgendosi ad una banca autorizzata. Un’altra alternativa tradizionale è quella di rivolgersi ad una SGR (Società di Gestione del Risparmio). In quest’ultimo caso le azioni saranno proposte incluse in pacchetti ben diversificati al fine di facilitarne la gestione del rischio (risk management). Nel caso in cui si desideri impiegare capitali consistenti (soprattutto se paragonati al proprio capitale complessivo), si consiglia la consulenza di un consulente esterno in aggiunta  a quello proposto dalla banca o dalla SGR a cui ci si rivolge, al fine di godere di un terzo parere indipendente.

Trading su Azioni Ferrari SpA

Una valida alternativa all’investimento azionario eseguito secondo le modalità tradizionali è quella del trading online su CFD Ferrari. Il trading dei CFD è infatti perfetto per l’approccio al breve o brevissimo periodo ed è quindi rivolto a chi cerca risultati in poco tempo, utilizzando anche piccoli budget, con piena autonomia operativa circa i momenti in cui negoziare al rialzo o al ribasso.

Lo strumento finanziario con cui si opera nel trading on line su azioni è il CFD o Contract for Difference. Si tratta di uno strumento la cui quotazione deriva da quella di un titolo sottostante, che nel caso specifico dei CFD Ferrari, è rappresentato dalle azioni Ferrari quotate sul NYSE.

Per fare trading online con i CFD azionari occorre accedere ad una piattaforma di trading, fornita gratuitamente dagli stessi broker (o fornitori) di CFD.

Una rinomata piattaforma che consente di fare trading su Ferrari è la Plus500, di facile utilizzo e adatta sia a trader principianti che a trader professionali, i quali potranno godere delle numerose funzionalità grafiche, autonomia operativa e ampia scelta di titoli negoziabili (oltre 2.000 titoli azionari). Inoltre, la stessa piattaforma può essere utilizzata anche in modalità demo per  fare pratica con soldi virtuali dagli utenti che necessitano imparare sul campo prima di procedere con fondi reali.

Migliori piattaforme per il trading su Azioni Ferrari SpA

Di seguito elenchiamo i migliori broker che consentono di investire e fare trading su azioni Ferrari SpA. Tutti i broker elencati sono regolamentati ed autorizzati poichè provvisti di regolare licenza Cysec/FCA/Consob

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
*Il vostro capitale potrebbe essere a rischio