Danieli

maggio 10, 2016
|
Comments off
|

Le azioni Danieli (Clicca qui per grafico e quotazioni) S.p.A., emesse dalla società omonima, sono quotate su Borsa Italiana e in particolare sugli indici FTSE All Share e FTSE Mid Cap. Questa azienda, nata a Brescia più di un secolo fa, vanta un ventaglio di aziende specializzate in prodotti specifici situate in più paesi, oltre a filiali negli Stati Uniti, in Svezia, Cina e Thailandia. Danieli & C. è il leader mondiale nella produzione di impianti siderurgici, un vanto che vale soprattutto per il settore dei cosiddetti prodotti lunghi, di cui detiene il 90% del mercato mondiale.

Le 20 aziende di cui si compone il gruppo consentono alla Danieli SpA di poter fornire impianti siderurgici “chiavi in mano”, ovvero pronti alla produzione. La sua attività è quindi caratterizzata da particolari momenti in cui si aggiudica forniture di un certo peso.

Nel seguente articolo forniamo una panoramica dei principali elementi da valutare per investire secondo i canali tradizionali o per fare trading su azioni Danieli utilizzando le piattaforme gratuite messe a disposizione dai broker online di CFD.

logo Danieli S.p.A.

Info principali

  • Nome: Danieli S.p.A.
  • Codice: DAN
  • Sede legale: Buttrio (UD)
  • Persone chiave: Gianpietro Benedetti (P) (AD)

Altro

  • Settore: Impianti Siderurgici
  • Sito Web: http://www.danieli.com/
  • Listini: FTSE IT All share, FTSE IT Mid Cap
  • Anno fondazione: 1914
Per fare trading su azioni Danieli S.p.A. è possibile scaricare la piattaforma gratuita Plus500 e aprire un conto demo senza deposito Inizia

Grafico delle azioni Danieli S.p.A.

Andamento storico delle azioni Danieli S.p.A.

Previsioni Azioni Danieli S.p.A.

Per effettuare delle previsioni sulle azioni Danieli occorre tenere in considerazione i fattori che possono avere particolari effetti su questo tipo di azienda e sul suo titolo. A tal proposito, possiamo analizzare quanto avvenuto nel mese di gennaio dell’anno 2016, poiché in tale mese si sono succeduti tre diversi eventi che hanno prodotto decise variazioni del titolo e che possiamo prendere come esempio per il futuro.

In tal mese si sono infatti succeduti tre eventi di particolare importanza: la pubblicazione di previsioni negative di bilancio dell’anno precedente da parte degli analisti, il rinvio a giudizio per questioni fiscali, il nuovo accordo con l’Iran per una grande fornitura da oltre 5 miliardi.

Il bilancio annuale, per un’azienda e particolarmente per una società per azioni, è un momento decisivo poiché mette in mostra i risultati relativi all’anno precedente. Tali risultati possono incidere molto negativamente o molto positivamente sulla fiducia degli investitori, che potrebbero essere influenzati tanto da comprare o vendere titoli dell’azienda a seconda dei risultati ottenuti (specialmente i dati su fatturato, utili, indebitamento, piani aziendali, acquisizioni).  Così come i dati consolidati, anche le previsioni degli analisti sono da tenere in considerazione, poiché queste possono influire anche parecchio sul mercato ancor prima della pubblicazione dei dati consolidati, ovvero dei dati effettivi ed ufficiali. Possono sortire effetti negativi, ma anche positivi, nel caso le stesse previsioni riportassero dati positivi.

Il secondo evento, legato a questioni legali,  può capitare in una grande azienda. Tuttavia, se questo capita in concomitanza con previsioni di bilancio o dati di bilancio negativi, può avere una cassa di risonanza non indifferente. Com’è stato, ad esempio, per il mese di gennaio 2016 di Danieli.

Il terzo evento, ovvero l’accordo per una grande fornitura in Iran, trova le sue radici nell’accordo tra USA e Iran per il nucleare e per la fine delle sanzioni internazionali, che ha riaperto di fatto il mercato iraniano. Non poteva succedere in un momento migliore, dato che le azioni Danieli per via dei primi due eventi erano passate da 17 a 13 euro, mentre l’accordo con l’Iran le ha fatte schizzare subito oltre quota 18 euro.

Questo evento dimostra che le forniture, che nel caso di Danieli significano “grandissime forniture”, rappresentano un fattore assolutamente decisivo nella vita del titolo azionario per aziende di questo genere. I forti movimenti di prezzo che intervengono, possono portare a forti guadagni nel caso se ne riescano a godere i benefici attraverso la detenzione di titoli.

Le previsioni su azioni Danieli per un investimento a lungo termine,dovranno tenere quindi in forte considerazione le news riguardanti possibili appalti, oltre che alle previsioni degli analisti (pubblicate solitamente 2-4 settimane prima della pubblicazione dei bilanci consolidati). Inoltre,  non possono mancare analisi degli ultimi bilanci, delle relazioni periodiche e dei piani aziendali.

Le previsioni per il breve termine, ovvero per chi punta sul trading con CFD su azioni Danieli, deve viaggiare sulle frequenze dettate dalle news finanziarie riguardanti l’azienda, giorno per giorno.Chi fa trading online di tipo intraday, come nel trading con CFD, può cogliere al volo e sfruttare news potenzialmente redditizie per l’azienda, che diventano al tempo stesso potenzialmente redditizie anche per chi fa trading online, fermo restando che si effettui la giusta previsione (al rialzo o al ribasso).

Quotazioni Azioni Danieli S.p.A.

Le quotazioni Danieli & C. mostrano mediamente un titolo che si muove in un range ampio, tra i 15 e i 25 euro. Proprio questa ampiezza offre ottimi spunti per l’investimento a lungo termine della durata di 1-2 anni (meglio puntare su un periodo non troppo prolungato, ma effettuare previsioni su un periodo più preciso) oltre che per negoziazioni a breve termine approfittando delle novità più incisive che influiscono sul titolo, sia positive (per fare trading online al rialzo), sia negative (per fare trading al ribasso).

Le quotazioni del titolo Danieli si muovono attorno a quota 20 euro sin dall’anno 2010. L’unico momento in cui le azioni Danieli hanno conosciuto vera crisi è stato in occasione della  crisi globale del 2008, anno in cui il titolo ha perso 20 euro passando da 26 a 6 euro. Tuttavia, è da evidenziare come la stessa si sia ripresa molto bene successivamente. Infatti, una volta che l’economia è tornata in forze, sono tornate anche in forze la produzione industriale e la fiducia degli investitori, due colonne portanti per la richiesta di forniture verso questo tipo di azienda.

 

Azioni Danieli S.p.A. dividendi

Lo stacco e il pagamento dei dividendi Danieli avviene nel mese di novembre, ogni anno, con regolarità. Nel decennio 2006 – 2016 il pagamento ha visto variazioni molto forti, in una forbice che va da 0,08 a 0,35€ per azione. Ammontare a parte, è da lodare comunque la regolarità. Nei periodi più positivi, il pagamento dei dividendi è logicamente più alto.

A proposito dei dividendi va evidenziato e ricordato come anche i CFD consentano di ottenere benefici economici dal pagamento dei dividendi. Infatti, questi consentono di ottenere benefici nel momento in cui si abbiano posizioni aperte sul titolo in concomitanza dei pagamenti dello stesso,  sempre proporzionati alla leva finanziaria utilizzata,

Investire in Azioni Danieli S.p.A.

Le ragioni per investire in azioni Danieli sono molteplici. Una di queste è data sicuramente dal suo posto di supremazia nel proprio settore. Come già detto in apertura, infatti, si tratta di un’azienda che controlla il proprio mercato da un punto di vista concorrenziale e di copertura. Questo elemento rappresenta sicuramente un vantaggio nei momenti  in cui l’economia mostra segni di normalità e soprattutto di benessere. Può diventare tuttavia un peso, per questo drago a 20 teste, l’arrivo di grandi crisi economiche come quella del 2008.

Per investire su azioni Danieli in modo tradizionale a lungo termine, ci si può rivolgere ad una banca che offra tale possibilità oppure ad una società di gestione del risparmio (SGR). In questo particolare caso, al cliente saranno presentati dei pacchetti azionari con portafoglio ben diversificato, da scegliere in base alle proprie esigenze e possibilità.

Gli investimenti a lungo termine e con il servizio offerto da banche e SGR richiedono un impegno economico abbastanza concreto, soprattutto laddove si vadano ad aggiungere costi di commissione particolarmente alti. Per tale tipologia di investimento, consigliamo la consulenza di un esperto, con cui analizzare i bilanci dell’azienda e i suoi piani aziendali, magari avvalendosi delle valutazioni di analisti interni alla società.

Trading su Azioni Danieli S.p.A.

Oltre alla possibilità di impegnarsi in un investimento tradizionale,  si può considerare la scelta più pratica ed economica del trading su azioni Danieli online, utilizzando le piattaforme di negoziazione messe a disposizione gratuitamente dai broker online. Lo strumento finanziario su cui negozia è il CFD, uno strumento che replica l’andamento del titolo sottostante (in questo caso rappresentato dalle azioni Danieli quotate su Borsa Italiana).

Per procedere e fare trading online online su azioni Danieli, occorre quindi una piattaforma di negoziazione con CFD. Le piattaforme di negoziazione sono dei software che consentono di piazzare ordini di acquisto o vendita, al rialzo e al ribasso, oltre a ordini di tipo “stop” che consentono di chiudere automaticamente posizioni qualora si raggiunga il livello di profitti/perdite stabilito dall’utente.

Per fare trading su azioni Danieli si può utilizzare la piattaforma Plus500 poiché facile da utilizzare, sebbene richieda una base di esperienza pregressa. Chi non abbia ancora abbastanza esperienza, può optare di praticare in modalità demo, gratuitamente e senza rischi, fino al momento in cui non si prende totale confidenza con lo strumento e con le dinamiche di negoziazione.

Migliori piattaforme per il trading su Azioni Danieli S.p.A.

Di seguito elenchiamo i migliori broker che consentono di investire e fare trading su azioni Danieli S.p.A.. Tutti i broker elencati sono regolamentati ed autorizzati poichè provvisti di regolare licenza Cysec/FCA/Consob

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
*Your capital is at risk